Shockdom pubblicherà le opere del collettivo Mammaiuto

Shockdom raggiunge un accordo con il collettivo Mammaiuto per pubblicare le loro opere nella collana Fumetti Crudi.

Shockdom pubblicherà le opere del collettivo Mammaiuto

La casa editrice , capitanata da , si conferma tra le realtà editoriali che meglio sa guardare al web e alle sue energie creative. La collana Fumetti Crudi (in cui è pubblicata anche un’altra delle più interessanti realtà italiane nate dal web, Pee Show) ospiterà i fumetti del collettivo Mammaiuto.

Il collettivo, che negli anni ha saputo imporsi come uno degli attori principali del webcomicdom nostrano, ha già in passato pubblicato in cartaceo alcune delle storie create per il web – come Mooned di Lorenzo PalloniI diari della Nuke di Claudia RazzoliFototessere di Sara MenettiUn lungo cammino di Samuel Daveti, Lorenzo Palloni Francesco Rossi, From Here to Eternity di Francesco Guarnaccia (Menzione al Gran Guinigi Lucca Comics & Games 2015) – e altri volumi come l’antologico Un ragazzo parte per un viaggio. Ferisce qualcuno. Non torna più a casa. Shockdom riproporrà e distribuirà alcune di queste opere e le future.

Shockdom pubblicherà le opere del collettivo Mammaiuto

L’accordo mantiene la totale libertà creativa degli autori, come è anche usanza per le pubblicazioni edite da Shockdom e la volontà di mantenere una limitata tiratura esclusiva di Mammaiuto, per gli eventi a cui il gruppo parteciperà.

“Sono veramente felice di aver trovato così rapidamente un accordo con Mammaiuto” dichiara Lucio Staiano, Fondatore e Responsabile di Shockdom “L’altissima qualità degli autori del collettivo è una garanzia per noi. Siamo contenti di poter arricchire ulteriormente Fumetti Crudi con opere di tale livello e presentarle a un pubblico nuovo”

Giorgio Trinchero, vicepresidente di Mammaiuto, ci tiene a far sapere: “Durante il nostro primo incontro Lucio era un po’ preoccupato, si era convinto che ogni tanto organizzassimo sabba in cui sacrifichiamo un editore per ingraziarci gli spiriti dell’underground.” Il presidente Samuel Daveti interviene “In realtà siamo stati subito attratti da questa possibilità di dare una vita editoriale più lunga ai nostri libri. La disponibilità a mantenere immutata la nostra dimensione artigianale e la trasparenza del contratto proposto da Shockdom ci ha poi convinti del tutto.”

“Era ora! VOGLIAMO I BIG MONEY!”  ha aggiunto il socio fondatore Lorenzo Palloni.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio