Shockdom pubblica su carta il webcomic Garagara

Shockdom pubblicherà su carta Garagara, il webcomic di Calanda, e lo presenterà in anteprima durante la Sagra dei Fumetti a Verona nei giorni 11 e 12 Giugno

Comunicato Stampa

SHOCKDOM PUBBLICA “GARAGARA”. ARRIVA IN FUMETTERIA E LIBRERIA LA RACCOLTA DELLE STRISCE CHE DAL 2014 CALANDA PUBBLICA SUL WEB. PRESENTAZIONE IN ANTEPRIMA ALLA SAGRA DEI FUMETTI DI VERONA, 11 – 12 GIUGNO

Shockdom pubblica su carta il webcomic Garagara

pubblicherà su carta Garagara, il webcomic di Calanda, e lo presenterà in anteprima durante la Sagra dei Fumetti a Verona nei giorni 11 e 12 Giugno. Nato nel 2009 con una breve storia in bianco e nero all’epoca senza titolo e pubblicata su webcomics.it nel 2014, Garagara si è evoluto in una storia più complessa fino a diventare un racconto strutturato in più capitoli tuttora in corso ed essere finalmente pubblicato in un primo volume per il quale l’autrice ha ridisegnato e colorato quel prologo che è stato il punto di partenza di tutto il viaggio.

Sinossi: In una terra in cui gli uomini convivono forzatamente tra leggende, soprusi e vecchi rancori con esseri antropomorfi chiamati Spettri, considerati poco più che schiavi da usare per lavori pesanti o come animali domestici, Garuah, un ragazzo dal passato poco chiaro e il volto tatuato, percorre la propria strada in un eterno girovagare, da solo, in bilico tra i due mondi, lontano per quanto può dagli uomini e mai troppo vicino agli Spettri, portando con sé solo un bastone e con l’aspetto di chi conosce cose che vorrebbe dimenticare. Fino a quando sul proprio percorso non incontra la piccola Kana, uno Spettro dei Boschi allevato come animale da compagnia che non ha perso del tutto la propria natura selvatica e non si è assoggettata completamente all’uomo, anche se forse non può più considerarsi nemmeno uno Spettro. Per quanta strada potranno percorre però, per Garuah sembra non essere mai sufficiente a lasciarsi il passato alle spalle.

Calanda racconta:“Se ho ripreso a disegnare e fare ‘scarabocchi’ lo devo anche a Shockdom. Qualche anno fa avevo detto basta e avevo chiuso tutto in un cassetto, fogli, matite e speranze. Poi sono inciampata online in una vignetta di eriadan, l’ho seguita e ho scoperto che c’era questo posto bellissimo nella rete in cui si potevano pubblicare vignette, disegni e fumetti, dove la gente poteva leggere e commentare e seguirti. Quando ho incominciato l’ho fatto così, senza un vero scopo, solo per un bisogno che mi è nato dentro… anzi, rinato. Un “demone” che non sentivo da tanto e certo non mi aspettavo di arrivare qualche anno dopo a pubblicare un volume vero, su carta vera, con dei veri fogli dentro e per una vera casa editrice! Ho lavorato molto in questi mesi per rieditare le tavole e ridisegnare e colorare il prologo, perché volevo dare il meglio, perché i lettori che in questi anni mi hanno seguita e che poi hanno seguito Garagara si sono meritati ogni ora di sonno persa, sono loro ad avermi spronata ad andare avanti nonostante il tempo quasi nullo. Garagara è per loro e per tutti quelli che dopo aver letto il prologo mi hanno detto, anche solo una volta “è una bella storia… dovresti continuarla”. Senza di loro, Garagara e questo volume non ci sarebbero mai stati.”

Lucio Staiano, Fondatore e Responsabile di Shockdom, aggiunge: “Shockdom che pubblica Calanda nel 2016 è un errore. C’è qualcosa che non va nel continuum spaziotemporale. Qualcuno è tornato indietro nel 2008 e ha cambiato la storia. Perché era stata sicuramente già pubblicata in quel periodo, ne sono sicuro. Appena notata in Open Shockdom e segnalata da eriadan. Il tratto estremamente personale e lo stile graffiante delle sue opere mi avevano convinto alla prima lettura, e quindi sicuramente avevamo già prodotto qualcosa di suo. Qualcuno lo ha cancellato dalla linea temporale che viviamo! Scherzi a parte, la sua bravura ha già caratterizzato Donne A Matita, su testi altrui, ma un’opera totalmente a firma Calanda non era stata ancora pubblicata da Shockdom. Lo facciamo adesso, nel 2016, con molto ritardo, ma ben felici di ospitare Garagara nel proprio catalogo.”

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio