Da questa settimana, su il Giornalino “Biglia – Piccolo, grande cuore”, Zidrou e Serge Ernst

Da questa settimana, su il Giornalino "Biglia - Piccolo, grande cuore", Zidrou e Serge Ernst.

Comunicato Stampa

La malattia e il coraggio di viverla nel fumetto dei francesi Zidrou (testi) e Ernst (disegni)Da questa settimana, su il Giornalino "Biglia - Piccolo, grande cuore", Zidrou  e Serge Ernst

“Boule à zéro” è “Biglia”, il nuovo fumetto francese inedito in Italia che da questa settimana sarà ospite sulle pagine de il Giornalino. Particolare nel suo genere, Biglia è il soprannome di Zita, una ragazzina marocchina di 13 anni malata di leucemia, il cui capo privo di capelli è il segno evidente di ciò che sta vivendo.

“Impareremo a conoscere questa simpatica ragazzina che ci parla di una realtà faticosa come è quella della malattia” afferma p. Stefano Gorla, direttore de il Giornalino, nell’editoriale di questo numero. E che ci spiega come “Le persone non si identificano con una malattia, un difetto o una situazione. Le persone sono qualcosa di più della situazione che stanno vivendo. Biglia ha una malattia ma non è solo malattia, anche se il suo essere malata modifica pesantemente la sua vita.”

Argomento delicato, che in Italia ha avuto il suo seguito con la serie televisiva “Braccialetti rossi”, ma che non è mai facile da trattare, come non è facile ambientare lo spirito di avventura, il gioco e un po’ di buonumore in una corsia di ospedale. Ci riescono i due autori Zidrou (testi) e Serge Ernst (disegni) che in Francia hanno dato il via – ormai da qualche anno – a questa serie di successo seguita dai lettori affezionati e fedelissimi. “Biglia – piccolo, grande cuore” è pubblicato su il Giornalino in 44 tavole per 7 episodi.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio