Round Robin pubblica “Mediterraneo”

Round Robin pubblica “Mediterraneo”
"Mediterraneo", firmato dal giornalista e scrittore Sergio Nazzaro e dal fumettista Luca Ferrara, è la storia di un mare che, per vergogna e pudore, ha deciso di ritirare le sue acque, svelando tutto ciò che finora ha nascosto.

Comunicato stampa

Round Robin pubblica "Mediterraneo"Mediterraneo, firmato dal giornalista e scrittore Sergio Nazzaro e dal fumettista , è la storia di un mare che, per vergogna e pudore, ha deciso di ritirare le sue acque, svelando tutto ciò che finora ha nascosto. È il racconto di un viaggio, proprio come quello intrapreso dai migranti salvati dall’Aquarius; il viaggio della protagonista Amalia che, però, al posto del mare incontrerà una profondità arida di sabbia e corpi: ciò che resta di quella che una volta era la culla delle culture. Il più grande cimitero d’Europa si mostra dunque ai lettori nella sua semplice crudeltà.
La narrazione per immagini non lascia spazio a interpretazioni, trasportando il lettore di fronte all’unica verità possibile, pagina dopo pagina. La scelta di non “scrivere” di non “dire” ciò che è evidente, è il modo in cui questa storia viene narrata.

Il Presidente della Croce Rossa Italiana Francesco Rocca ha scritto nella prefazione al libro:

Per anni al Mediterraneo è stata attribuita la responsabilità e la colpa di uccidere esseri umani in fuga e in cerca di una salvezza. Ma non è il mare a ucciderli, non lo è mai stato. Piuttosto sono alcune politiche adottate negli anni, l’innalzamento di muri e la spregiudicatezza dei trafficanti di uomini. Il mare, per sua stessa natura, ha solo celato quella colpa, rendendosi inconsapevolmente complice di una delle più grandi tragedie umane.
L’opera letteraria di Nazzaro e Ferrara ha il pregio, quindi, di svelare la verità e di ribaltare la narrazione fin qui diffusa: il mare diventa il mezzo, il viaggio è l’orizzonte. Per tutte queste ragioni, come Croce Rossa Italiana, abbiamo deciso di adottare questo libro. È anche questo il nostro compito: oltre a soccorrere persone in condizioni di vulnerabilità, dobbiamo lavorare affinché si creino comunità sempre più solidali e coese, capaci di mettere al centro l’essere umano.

Gli autori

Sergio Nazzaro: giornalista e autore, scrive reportage d’inchiesta sulla criminalità organizzata italiana e sulle mafie africane. Ha collaborato con diverse testate tra cui Repubblica, Sole 24 Ore e realizzato documentari per Current TV e Rai 3. Per il mensile Wired ha pubblicato l’esclusivo reportage sull’ultima base segreta della Nato “Proto”. Per Einaudi ha scritto Castel Volturno, reportage sulla mafia africana, diventato un best seller ed uno dei principali documenti di giornalismo investigativo pubblicati, in Italia, sull’argomento. Tra i suoi ultimi lavori: L’Insoluto, dialogo con Pietrangelo Buttafuoco, per Città Nuova Editrice, e Mediterraneo, il graphic novel edito da Round Robin.

Luca Ferrara: fumettista e pubblicitario, nato a Cava de’ Tirreni nel 1982. Alla passione per il disegno unisce quella per il teatro e la recitazione. Per Round Robin Editrice ha disegnato e co-sceneggiato Pippo Fava, lo spirito di un giornale (2010), vincitore del premio Siani nella sezione graphic journalism dello stesso anno. Sempre per Round Robin disegna Antonino Caponnetto, non è finito tutto (2012), scritto con Luca Salici, e Ruby, sesso e potere ad Arcore (2014), scritto dal giornalista de Il Fatto Quotidiano, Gianni Barbacetto. Con Tunué ha pubblicato Gli Altri (2013), dal testo teatrale di Maurizio De Giovanni su sceneggiatura di Alessandro di Virgilio, e Dorando Pietri. Una storia di cuore e di gambe (2016), scritto da Antonio Recupero.

Round Robin pubblica "Mediterraneo"

Round Robin Editrice

La Round Robin nasce con l’obiettivo di coniugare narrativa di giovani autori emergenti e inchiesta giornalistica. Negli anni si consolida nell’ambito della saggistica, del giornalismo investigativo, crime story e graphic novel, con titoli dal forte richiamo al sociale e alla lotta alle mafie. Tra le firme che oggi compongono il catalogo Round Robin, anche nomi del giornalismo italiano mainstream come Gianni Barbacetto (Il Fatto Quotidiano) e Giovanni Tizian (L’Espresso). Molte le pubblicazioni degli ultimi anni in cui spiccano autori della grande letteratura italiana, da Andrea Camilleri al premio Nobel, Dario Fo, che hanno collaborato e contribuito ad alcune pubblicazioni (Antonino Caponnetto, non è finito tutto e Sulla cattiva strada, seguendo Don Gallo). Rinomati i premi assegnati alla casa editrice, tra cui il Premio Giancarlo Siani e la candidatura per tre volte al Premio Strega, con La guerra è finita, Orientalia e Atlas.

Croce Rossa Italiana

La Croce Rossa Italiana è un’Associazione senza fini di lucro, di interesse pubblico e ausiliaria dei pubblici poteri nel settore umanitario, nonché posta sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica. L’obiettivo principale della CRI è prevenire e alleviare la sofferenza umana in maniera imparziale, senza distinzione di nazionalità, razza, sesso, credo religioso e politico. Conta più di 160 mila volontari in Italia e fa parte del Movimento Internazionale della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa con più di 17 milioni di volontari in 190 paesi in tutto il mondo. Nell’ambito della risposta al fenomeno migratorio i volontari e gli operatori della CRI rivolgono costantemente la loro attenzione ai bisogni delle persone dai porti ai centri di accoglienza, fornendo assistenza sanitaria, supporto psicologico e tutela del diritto alla famiglia. Ogni anno, infatti, migliaia di famiglie vengono separate a causa di conflitti, disastri o migrazioni. 
La Croce Rossa Italiana, il Comitato internazionale e le altre Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, attraverso il servizio Restoring Family Links, lavorano insieme in tutto il mondo per trovare queste persone e metterle in contatto con i propri familiari. Questo lavoro include la ricerca dei membri di una stessa famiglia, il ristabilimento dei contatti e il tentativo di chiarire le sorti dei dispersi.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio