Il rampiro di Transvitania – Topolino #3127

Topolino #3127 propone ben 10 storie a sommario, tra cui "Il rampiro di Transvitania" di Casty e Faccini e il prologo al "Raggio Nero".
Articolo aggiornato il 20/12/2016

Il rampiro di Transvitania - Topolino #3127Cosa succede quando le persone perdono memoria di sé? Questo tema è stato esplorato in molti modi nella letteratura, sia con la classica perdita della memoria, sia narrando situazioni ben più complesse. Ciò che, però, appare dall’esterno quando si ignora la condizione di uno smemorato è una sorta di bidimensionalità, l’assenza di alcuni caratteri distintivi che improvvisamente vengono a mancare.
Pippo e Bruto, coprotagonisti del Rampiro di Transvitania, si ritrovano in questa condizione (anche letteralmente), trasportati nel reame virtuale del Conte Vlud, che rapisce le persone nel mondo reale per sottrarre loro la memoria e alimentare così la RAM della Transvitania.
La divertente storia scritta da scherza sulla tecnologia e in particolare sulla rete e sui suoi usi e abusi: significativa la scena iniziale in cui Pippo cerca di districarsi tra le miriadi di siti di viaggi. Stilisticamente, poi, lo sceneggiatore si avvicina alla classica serie degli Incredibili mondi di Fabio Michelini e Luciano Gatto, anche grazie agli ottimi e dinamici disegni di Enrico Faccini, che ancora una volta si dimostra abile nell’interpretare le atmosfere gotiche: il cattivo ricorda il Billy Bat di Naoki Urasawa.

Il rampiro di Transvitania - Topolino #3127

In questo numero speciale per Halloween ricco di storie (ben 10) si segnalano infine le 5 pagine del prologo del Raggio nero, la nuova saga pikappika di e , un’unica gag con Angus Fangus protagonista che si conclude con l’inquietante scoperta che verrà sviluppata dal prossimo numero.

 

Abbiamo parlato di:
Topolino #3127 – Topolino e il rampiro di Transvitania
Casty,
Il raggio nero: prologo
Francesco Artibani, Lorenzo Pastrovicchio
, 3 novembre 2015
164 pagine, brossurato, colori – 2,50 €Il rampiro di Transvitania - Topolino #3127

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio