Sul pianeta perduto (Serra, Bacilieri)

Sul pianeta perduto (Serra, Bacilieri)
Articolo aggiornato il 27/05/2015

Sul pianeta perduto (Serra, Bacilieri) e ci portano sul pianeta perduto di Yird dove in un lontano futuro vivono i discendenti dei terrestri che vi giunsero con le proprie astronavi.
I giovani Jim e Rose desiderano scoprire cosa c’è al di là dell’oceano che circonda l’isola su cui sono cresciuti ma nella piccola comunità in cui vivono nessuno ne parla. Quale mistero viene tenuto nascosto? Perché c’è tanta diffidenza nei confronti della scienza del passato? Il destino fornirà ai ragazzi l’occasione per intraprendere un viaggio che li porterà al cambiamento tanto desiderato nelle loro vite ma anche a comprendere le ragioni degli adulti.
La storia è gradevole. I dialoghi veloci e il tipo di disegno semplice ma curato rendono la lettura scorrevole. Da notare come la gabbia bonelliana venga completamente scardinata, cosa insolita in un albo uscito da Via Buonarroti.
La sceneggiatura e i personaggi presentano palesi richiami alle opere di Hayao Miyazaki e a Guerre Stellari. L’esempio più evidente sono i due ragazzi fuggiti dall’isola che con il loro cuore puro, contrapposto a una società irrispettosa della vita e della natura, ricordano tanti protagonisti simili già visti nei film dello Studio Ghibli. Alcuni passaggi nello sviluppo della trama sono ingenui e da un certo punto in poi non è difficile intuire come andranno le cose ma l’impressione è che Serra abbia volutamente narrato con genuina semplicità.

Abbiamo parlato di:
Romanzi a Fumetti Bonelli #8 – Sul pianeta perduto
Antonio Serra, Paolo Bacilieri
, 2012
288 pagine, brossurato, bianco e nero – 9,50 €
ISBN: 977197112700320008

Sul pianeta perduto (Serra, Bacilieri)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio