Nuvole di Celluloide – Captain America: The winter soldier, Batman vs. Superman

In questa puntata, le tappe di avvicinamento a Captain America: The Winter Soldier, i preparativi per Superman vs. Batman, nuovi dettagli su Trask (Peter Dinklage) in X-Men: Days of future...
Articolo aggiornato il 21/04/2015

Nuvole di Celluloide - Captain America: The winter soldier, Batman vs. Superman

Con la diffusione del secondo trailer, avvenuta nei giorni scorsi durante l’evento sportivo del superbowl, che ha ottenuto ben 9 milioni di contatti dalla sua diffusione su youtube confermando le grandi aspettative del pubblico per il sequel, è iniziata ufficialmente la campagna promozionale dei Marvel Studios che ci accompagnerà fino all’uscita della pellicola nelle nostre sale, prevista per il 26 marzo.
In una dichiarazione, Bob Iger della Walt Disney Company ha confermato che gli eventi che saranno narrati nella pellicola saranno il primo collegamento con Avengers: Age of Ultron, aggiungendo che le conseguenze si faranno sentire anche all’interno della serie televisiva della ABC Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D..

Nel frattempo la Gameloft, editore e leader mondiale di giochi digitali, ha annunciato una collaborazione con la Marvel per lo sviluppo di Captain America: The Winter Soldier – The Official Game, un videogioco per tablet e smartphone basato sul film interpretato da Chris Evans , che promette di regalare ai fan una originale miscela di azione, combattimenti e opzioni tattiche la cui uscita è prevista per iPhone, iPad, iPod touch e Android a fine marzo.

Karine Kaiser , VicePresidente Marketing & Licensing di Gameloft, ha dichiarato:

Marvel è un nostro partner di lunga data e siamo di nuovo felici di trasformare uno dei loro film di successo in un gioco d’azione coinvolgente. I giocatori possono aspettarsi un’esperienza davvero coinvolgente, con molti personaggi sia dal film che dai fumetti.

Siamo felici di espandere il film Captain America: The Winter Soldier con questo gioco, che integra veramente l’esperienza globale che puntiamo ad offrire.

ha invece affermato Javon Frazier , VicePresidente Games Marketing di Marvel Entertainment.

Nuvole di Celluloide - Captain America: The winter soldier, Batman vs. Superman

Man of Steel 2

In un lungo articolo pubblicato nei giorni scorsi, la rivista di spettacolo The Hollywood Reporter ha esaminato le motivazioni che hanno portato i realizzatori dell’atteso sequel di Man of Steel a scegliere l’attore per la parte di Lex Luthor, storica nemesi di Superman.
Fonti citate dalla rivista di spettacolo infatti indicano che la Warner Bros., in ultima analisi, avrebbe puntato su un attore giovane per metterlo in più diretto contrasto con il protagonista e sottolineando che non vi è mai stata alcuna intenzione di prendere per il ruolo un attore più vecchio, visto che oltre a Joaquin Phoenix, anche Adam Driver, il cui nome era stato oggetto di alcune indiscrezioni nelle scorse settimane, fosse stato avvicinato, anche se pare avesse troppi impegni e una scheduling troppo fitta per prendere parte al film.
L’articolo inoltre sottolinea che Bryan Cranston, anch’esso al centro di numerosi rumor mai confermati, non sia mai stato avvicinato per il ruolo. Le fonti citate infatti affermano che lo studio e il regista non lanciano mai una vasta rete di audizioni per riempire i ruoli, ma prendono di mira pochi attori da una rosa ristretta. “Zack non vede molta gente“, ha detto una persona con conoscenza del processo di casting.

In una dichiarazione circa l’entrata nel cast di Eisenberg e Jeremy Irons, che interpreterà Alfred, Snyder ha promesso che il giovane attore impersonerà un personaggio “che andrà in alcune direzioni nuove e inaspettate“, cosa questa che confermerebbe un modo di operare del regista e dei produttori del tutto nuovo non solo per quanto riguarda la scelta degli interpreti, ma anche l’evoluzione da dare ai personaggi nella nuova saga sull’uomo d’acciaio.

Nel frattempo, in una interessante intervista concessa a Moviehole.net, Robert MacDonald, General Manager e Training Director presso la Gym Jones di Salt Lake City, ha avuto modo di parlare di come Henry Cavill si stia di nuovo allenando per essere ancora in forma nei panni di Superman nel sequel.

Era a Salt Lake City nel periodo di Natale, ed è un piacere lavorare con lui perché lavora molto duramente. Niente scuse. Arriva e fa quello che deve fare. Sfida se stesso e se ne va a casa. Ci sono state un paio di volte a Salt Lake City, dove lui era il mio compagno di allenamento e devo dirvelo, un sacco di gente mi delude quando si allena con me, ma lui non mi ha deluso affatto. In realtà, mi ha impressionato… questo perché crede nella filosofia. Crede nella formazione, nella nostra filosofia, ha fatto quello che era necessario fare.
La sua forma fisica… Direi che la sua forma sta progredendo ogni singolo giorno. E non solo in termini di aspetto, ma anche in termini di quello che io chiamo vera, autentica potenza. Penso che le persone, anche nel mondo del fitness, sarebbero scioccati di quello che può realmente sollevare e di cosa può realmente fare. Le cose di cui è capace. Non ti limiti a guardarlo. È vero e reale, fitness vero e proprio, il che è qualcosa di veramente bello.

In una intervista, concessa a EP Daily, a parlare dell’atteso sequel, e in particolare dell’uomo pipistrello che sarà interpretato da , è stato il produttore Michael Uslan, una delle personalità dietro a ogni pellicola inerente il personaggio negli ultimi 20 anni, il quale ha avuto modo di evidenziare le sue sensazioni riguarda il nuovo progetto.

Mi sento benissimo. Prima di tutto, Zack è un fan, e lui ama questi personaggi tanto quanto ognuno di noi. Tutti crescono come registi, attori, tutti noi nella vita, se non continuiamo ad evolverci vuol dire che c’è qualcosa di radicalmente sbagliato, ed è interessante vedere l’evoluzione di tutte le persone coinvolte e vedere l’evoluzione di Batman, è eccitante… È una occasione per una nuova direzione, e sarà qualcosa di cui la gente credo sarà entusiasta.

Nuvole di Celluloide - Captain America: The winter soldier, Batman vs. Superman

X-Men: Giorni di un futuro passato

Intervistati nei giorni scorsi, il regista e l’attore hanno avuto modo di esaminare la controversa figura di Bolivar Trask, colui che nel sequel sui mutanti Marvel sarà la nemesi principale degli X-Men, un personaggio che Singer ha definito avere molto in comune con Adolf Hitler.

Trask è, in definitiva, un amante della pace. Sente che l’umanità sarà sempre in lotta, a meno che non si trovi un qualche elemento comune contro cui unirsi. Come Hitler ha utilizzato gli ebrei come capro espiatorio per unire le parti più oscure dell’Europa, Trask sta facendo la stessa cosa con i mutanti. C’è anche qualcosa di interessante circa la sua dimensione. Sono sicuro che si è sentito un uomo molto sottovalutato per tutta la vita. Trask fa anche dei commenti su questo – non so se saranno nella versione finale del film – e dice ‘ero una persona sottovalutata, non sottovalutate queste creaturé.

Peter Dinklage, che interpreta Trask , ha invece dichiarato:

Io sono alto 135 cm, ma nella mia vita non ho mai affrontato questa cosa. Quindi per me interpretare quel ruolo, ha significato pensare a questo. Non ho intenzione di fare una sviolinata, ma con il mio nanismo, posso dire di essere un po’ un mutante. Non riesco a spostare il metallo o altro, ma ho pensato che Trask disprezza se stesso per questo. In fondo, Trask può essere molto sensibile verso questo aspetto di se stesso. E mi dispiace tornare a Hitler, che non era alto e non era un perfetto ariano biondo. Era un tizio basso che aveva dei baffetti ridicoli!

Intervistate da Empire Magazine, le attrici Halle Berry e , la quale con molta probabilità ha rilasciato le dichiarazioni che seguono prima che il suo ruolo venisse tagliato, hanno parlato dei personaggi di Tempesta e Rogue e dell’evoluzione dei loro personaggi fin dal primo film della saga, nel 2000.

Non credo che Tempesta sia stata abbastanza sviluppata nel franchise – ha detto l’attrice, la quale poi ha sottolineato le motivazioni che l’hanno spinta a riprendere il personaggio che la lanciò definitivamente nel mondo del cinema – Abbiamo tutti sentito che avevamo fatto il nostro tempo e che fosse ora di andare avanti, ma ho sentito l’obbligo di tornare alla serie e di tornare tra i miei colleghi. Sono rimasta incinta nel processo di pianificazione così ho dovuto girare il film prima che diventasse evidente. Penso che il mio ruolo sia stato influenzato a causa della gravidanza.

Poche settimane prima che la sequenza principale di Rogue fosse tagliata dal film, la Paquin spiegava il processo in continua evoluzione della produzione del sequel.

Dalle precedenti esperienze le specifiche di ciò che accade nel film cambiano rispetto allo script che leggi in un primo momento. Ma ritornare mi faceva sentire come se non avessi mai lasciato.  Questi ultimi otto anni ci sono stati davvero o semplicemente si è trattata di una lunga vacanza natalizia? Sento ancora che c’è molto di Rogue che non è stato esplorato per quanto riguarda alcune delle sue capacità.

Nuvole di Celluloide - Captain America: The winter soldier, Batman vs. Superman

Intervistata da CBR nei giorni scorsi, l’attrice ha parlato nel dettaglio del personaggio di Sara Lance/Black Canary da lei interpretato nella seconda stagione di Arrow attualmente in onda negli USA, e delle difficoltà del riuscire a impersonare una figura così complessa emotivamente.

A volte può essere molto difficile quando si interpreta un carattere forte. Vuoi proteggere la forza del personaggio e a volte questo può portare a renderlo impassibile, o non aperta emotivamente. Penso che sia una trappola di cui devi essere veramente consapevole per non caderci. Sapere che il tuo personaggio ha una sua forza, vuol dire che donargli l’umanità e l’emozione e la debolezza. Devi sentirlo, ma devi anche nasconderlo. Se la sveli troppo, puoi rischiare di perdere quella forza. Ma se non la senti affatto, rischi anche di non percepire il personaggio. È una lotta tra emozioni.
La DC Comics mi ha inviato alcuni fumetti di “Birds of Prey” e di “Freccia Verde e Black Canary”, a cui ho dato una occhiata per divertimento. La maggior parte dell’ ispirazione la traggo dalla mia vita, e dalla sceneggiatura, cerco di capire come mi sentirei se fossi in quelle situazioni.

Nel frattempo, durante uno speciale screening con alcuni reporter, il produttore esecutivo ha parlato della figura di Nyssal al Ghul, interpretata da Katrina Law.

Lei è seconda solo a lui [Ràs Al Ghul – ndt]. È una delle figure più importanti della Lega degli Assassini. Hanno inviato il loro primo team di seguaci ad affrontare Sara, e non è andata così bene per loro, così ora stanno inviando i grossi calibri. La maniera in cui Nissa viene introdotta nella storia è un modo provocatorio e sorprendente rispetto alla prima parte che ha visto protagonista la Lega degli Assassini.

I prossimi film animati DC

Parlando con CBR, il produttore di Justice League: War, James Tucker ha parlato del futuro dei film animati DC Comics, confermando la realizzazione di un universo condiviso per quanto riguarda i progetti di DC Animation.

Il nostro prossimo film sarà ‘Son of Batman’, e Batman sarà lo stesso Batman che si vede in ‘Justice League: War’. In sostanza , avremo due concomitanti film sulla Justice League e su Batman, e saranno in continuità l’uno con l’altro. Quindi è una sorta di mondo in costruzione.

Tucker ha aggiunto che, mentre questi piani sono ovviamente soggetti a modifiche, la loro attuale strategia è di fare uscire due film all’anno in continuity con un terzo film fuori dalla continuity da rilasciare in seguito.

Nuvole di Celluloide - Captain America: The winter soldier, Batman vs. Superman

Thor: The dark world – Intervista a Chloe Bruce

Torniamo a parlare brevemente del sequel sul Dio del Tuono con una breve intervista alla stunt Chloe Bruce, la quale ha lavorato al film diretto da Alan Taylor come controfigura delle attrici Jaimie Alexander e Rene Russo.
Nuvole di Celluloide - Captain America: The winter soldier, Batman vs. Superman
Salve, Chloe e grazie per aver accettato questa intervista. Come sei arrivata a lavorare a Thor: The Dark World? E quanto tempo hai lavorato al film?
In Thor 2 ho fatto la controfigura per Sif (Jaimie Alexander) e Frigga (Rene Rouso), ho lavorato a quel progetto per 5 mesi.

Nella pellicola hai fatto da stunt alle attrici Jaimie Alexander e Rene Russo. Puoi parlarci di loro e di come è stato lavorare con entrambe?
Entrambe sono state fantastiche! È stato un vero piacere lavorare con loro. Abbiamo messo tutte quante molte energie in quel film e credo che si veda nei risultati.

Durante la lavorazione, la stessa Alexander è stata vittima di un incidente che fortunatamente non ha avuto conseguenze gravi. Come è stata vissuto questo fatto sul set?
Jaimie è una guerriera ed ha fatto in modo di stare bene, in effetti le è capitato un piccolo incidente. Fortunatamente niente di grave. Non è avvenuto sul set o durante gli allenamenti. Le sono stati tutti molto vicini.

Quale è stata la tua preparazione fisica per questo film? È uguale come sempre o varia da progetto a progetto?
Ogni film è diverso, ogni lavoro è differente, quindi gli allenamenti cambiano di conseguenza. Comunque questa volta abbiamo fatto molti allenamenti. Circa dieci settimane di prove in totale.

Nel 2013 eri anche in Kick-Ass 2. Cosa puoi dirci del tuo lavoro in quel film?
Kick-Ass 2 poteva contare su un grande squadra, è stato un piacere averne fatto parte. Per quel film ho lavorato solo agli allenamenti, mi sono occupata di uno dei combattimenti della ragazza con il coordinatore dei duelli Mike Lambert. Non ho potuto partecipare alle riprese perché le date si sovrapponevano con quelle di Thor 2. Ma sono molto felice di averci lavorato.

Quali sono i tuoi prossimi progetti? So che sei hai finito di lavorare a Guardians of The Galaxy, ma immagino tu non possa dire niente…
Non posso parlare di nessun progetto futuro, ma in effetti sono piuttosto occupata e sono molto felice di avere la possibilità di lavorare in questo campo.

Traduzione di Riccardo Melito
English version here

Haunted sul grande schermo

La società di produzione di Bryan Singer Bad Hat Harry ha opzionato nei giorni scorsi i diritti per realizzare l’adattamento Nuvole di Celluloide - Captain America: The winter soldier, Batman vs. Supermancinematografico della miniserie Haunted pubblicata dalla Red 5, scritta da Scott Chitwood e disegnata da Danny Luckert.

La serie racconta di un pianeta Terra in cui la barriera tra il nostro mondo e il regno spirituale è stato misteriosamente lacerato permettendo che il pianeta venisse invaso da fantasmi, demoni e poltergeist.  Tredici anni dopo, Sarah McCallister riesce a sopravvivere diventando una donna dura, intelligente, e pensando solo a se stessa. Ma quando compare la possibilità di fare tornare il mondo alla normalità, si ritrova nella posizione di mettere la sua fiducia in mano a degli sconosciuti per la prima volta.

Chitwood ha detto sulla storia: 

Il problema con la maggior parte delle storie di fantasmi è che se i personaggi lasciano la casa stregata, tutti i loro problemi sono finiti. Ma se il mondo intero è la casa stregata, non c’è nessun posto dove scappare o nascondersi. Immaginate la fine di ‘Ghostbusters‘, ma con gli eroi che falliscono e Gozer libero di conquistare il mondo.
Sarah è sopravvissuta a un’infanzia traumatica e pericolosa, perennemente in fuga da ogni sorta di orrore. Ma se lei ha qualche speranza di salvare il mondo, deve andare contro ogni istinto che ha tenuto in vita fino ad ora.
Come fan di lunga data de I soliti Sospetti di Singer e dei suoi film sugli X-Men, è stato molto gratificante scoprire che la Bat Hat fosse così entusiasta circa la storia e la premessa di Haunted’. Sono stati incredibilmente solidali ed è bello lavorare con loro.

 

Per essere sempre aggiornati, vi invitiamo a seguirci sulla pagina facebook dedicata alla rubrica e a visionare le news pubblicate online nel corso della settimana trascorsa.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio