La mostra “Gianluca Costantini | Elettra Stamboulis – Gramsci” alla Galleria Miomao dal 15 settembre

La mostra "Gianluca Costantini | Elettra Stamboulis - Gramsci" alla  Galleria Miomao dal 15 settembre
Comunicato stampa: la mostra Gramsci è un invito a riscoprire, con l'aiuto dei due artisti, l'attualità di Gramsci pensatore, al di là di schieramenti partitici o letture bidimensionali.
Articolo aggiornato il 19/04/2015

Comunicato Stampa

|
La mostra "Gianluca Costantini | Elettra Stamboulis - Gramsci" alla  Galleria Miomao dal 15 settembreGRAMSCI una biografia a fumetti
[15 settembre-11 ottobre 2012]

‘Caso’ editoriale in un anno di crisi del settore. Riuscitissimo esperimento di Becco Giallo, casa editrice di successo attenta a nuove forme e formati di proposta dell’oggetto libro. Il graphic novel più recensito, e con toni entusiastici, della stagione 2011-2012. Cena con Gramsci è la riuscita prova di due artisti che perseguono assieme, da più di un decennio, una ricerca autoriale e curatoriale attorno alle più diverse declinazioni politiche del linguaggio fumettistico.

Elettra Stamboulis, poetessa, saggista e curatrice, ha regolato i ritmi e il racconto, distillando, dallo spettacolo teatrale cui il fumetto è ispirato, una narrazione sospesa tra prosa e lirica, ironia e riflessione, gioco e approfondimento.

Gianluca Costantini, da sempre fedele al predicato realista per cui “ogni libro ha bisogno di uno stile particolare”, ha mescolato il linearismo pop dei comics, sempre calibrato sulla sofisticata tradizione calligrafica che scorre nelle sue vene di ravennate doc, con rivisitazioni collagistiche di foto d’epoca, in molti casi esposte alla recente mostra itinerante dedicata alla storia del PCI.

Il risultato è stato elogiato dalle principali testate nazionali per l’originalità artistica e l’ottimo risultato narrativo:

 Cena con Gramsci “mescola il tratto grafico d’avanguardia con collage difotografie storiche” (Renato Pallavicini, “L’Unità”) “

si distingue per un eclettico mix di stili e tecniche narrative” (“Panorama”)

rappresenta un modello di “raffinata unità estetica, ideale, narrativa” (Silvano Mezzavilla, “Il Mattino”).

Primo dei tre eventi proposti dalla Galleria Miomao ai propri collezionisti per festeggiare il traguardo dei cinque anni di attività, la mostra Gramsci è un invito a riscoprire, con l’aiuto dei due artisti, l’attualità di Gramsci pensatore, al di là di schieramenti partitici o letture bidimensionali. E di avvicinarsi, ancora una volta, alla geniale maestria eclettica di Gianluca Costantini, artista che con la Galleria Miomao ha realizzato diverse prestigiose mostre monografiche (Sangue in Algeria, Perugia, 2008; Salon du dessin contemporain, Parigi, 2009).

www.miomao.net

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio