E morto il grande disegnatore spagnolo José Ortiz Moya

Il 23 dicembre è scomparso il disegnatore spagnolo José Ortiz Moya, conosciuto dagli appassionati di fumetto di tutto il mondo e da quelli italiani in particolar modo per le numerose...
Articolo aggiornato il 18/04/2015

Il 23 dicembre è scomparso il disegnatore spagnolo José Ortiz Moya, conosciuto dagli appassionati di fumetto di tutto il mondo e da quelli italiani in E morto il grande disegnatore spagnolo José Ortiz Moyaparticolar modo per le numerose collaborazioni con la . Ortiz, nato a Cartagena il 1 settembre 1932, comincia la sua ascesa nel mondo del fumetto nel 1958 con la creazione della saga storica “Sigur il vichingo“, pubblicata dall’editore Toray. Gli anni ’60 lo vedono impegnato prevalentemente nel mercato inglese, con lavori a sfondo bellico per la rivista “Eagle“, di fantascienza perOnce upon a Time” e la striscia giornaliera “Caroline Baker” pubblicata sul “Daily Mirror“. Con l’arrivo degli anni ’70 Ortiz sbarca anche negli USA dove disegna per “Creepy” e fornisce numerose collaborazioni per le collane horror della Warren.

E morto il grande disegnatore spagnolo José Ortiz Moya

Negli anni ’80 il disegnatore torna in Spagna dove incontra il “compagno di avventureAntonio Segura con il quale crea alcune serie memorabili come “Hombre“, “Jack lo Squartatore“,  “Burton & Cyb” e “Morgan“. Nel 1991 inizia il sodalizio con la Sergio Bonelli Editore con il TexoneLa grande rapina“, cui faranno seguito, in coppia con Segura, i Maxi TexCacciatori di fossili” e “L’oro del Sud“. Dopo un avere illustrato una storia di Ken Parker, nel 1997 tiene a battesimo il personaggio creato da Magico Vento” di cui oltre svariati episodi della serie illustra anche il N1. I suoi ultimi lavori sono per la serie regolare di Tex e un episodio dell’ottavo Dylan Dog color fest realizzato nel 2012. 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio