3 – il meglio del fumetto di ieri, oggi e domani: #5.0

Nuovo appuntamento con la rubrica curata da Valentino Sergi, pubblicata in collaborazione con la rivista Leggere: tutti nel numero di maggio 2015 del magazine. Il meglio del fumetto di ieri,...
Articolo aggiornato il 01/04/2017

Nuovo appuntamento con la rubrica curata da Valentino Sergi, pubblicata in collaborazione con la rivista Leggere: tutti nel numero di maggio 2015 del magazine. Il meglio del fumetto di ieri, oggi e domani: tre fumetti, tre parole.

3 – il meglio del fumetto di ieri, oggi e domani: #5.0

DAL PRESENTE

Linus #599
AA.VV.
Baldini & Castoldi, aprile 2015
122 pagine, spillato, colori – 5,50€

Linus compie cinquant’anni, con un archivio prossimo ai 600 numeri. La «rivista dei fumetti e dell’illustrazione» nasce nell’Italia del boom economico e delle grandi contestazioni dall’ingegno di Giovanni Gandini e presenterà nelle sue pagine i Peanuts, la controcultura americana, il surrealismo latino, ma anche la conturbante Valentina di Crepax, Pogo, Krazy Kat, Bc, Dick Tracy e Corto Maltese di Hugo Pratt. Oggi una nuova generazione di autori è chiamata ad interpretare quei classici immortali, per restituire un pizzico d’eternità a un pezzo di Storia del fumetto italiano.

In 3 parole: immortale, storica, contemporanea

3 – il meglio del fumetto di ieri, oggi e domani: #5.0

 

DAL PASSATO

Strangers in Paradise

2013/2015§
6 voll., brossurato, bianco e nero – 18,00€ cad.

Agli inizi degli anni ’90 il mercato del fumetto U.S.A. è inflazionato dagli eroi in calzamaglia in albetti dai colori sgargianti e dalle copertine metallizzate oggetto di speculazione. Un giovane cartoonist, Terry Moore, decide con coraggio (e incoscienza) di autoprodurre una serie in bianco e nero, in bilico tra thriller e romance, con un cast di personaggi complessi, sfaccettati. In 14 anni e 90 episodi firma un romanzo grafico che conquista i lettori di tutto il mondo. Un capolavoro del fumetto moderno finalmente riproposto in edizione integrale da libreria.

In 3 parole: dolceamaro, romantico, alternativo

3 – il meglio del fumetto di ieri, oggi e domani: #5.0

 

DAL FUTURO

Black Church
Andrea Mozzato –
Aprile 2015
280 pagine, brossurato, bianco e nero + adesivi – 11,00€

Un compendio di malessere, cattiveria e sporcizia grafica, realizzato da uno degli ultimi grandi protagonisti del fumetto indipendente italiano. Da sempre fedele a una linea scorretta, oscura e indigesta, l’etichetta/pseudonimo Officina Infernale materializza incubi a grana grossa, collage sediziosi e ironiche malvagità. Quest’ultima opera è consacrata al male, nelle sue molteplici (e sataniche) forme ed è consigliata a un pubblico maturo, consapevole e dallo stomaco decisamente corazzato.

In 3 parole: nero, satanico, indipendente

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio