3 – il meglio del fumetto #4.1 – Dal passato: C’era una volta Fables

Appuntamento monografico con la rubrica curata da Valentino Sergi, in collaborazione con Leggere: tutti: in questa puntata, dal passato: parliamo della ristampa di "Fables" di Bill Willingham.
Articolo aggiornato il 01/04/2017

3 – il meglio del fumetto #4.1  - Dal passato: C'era una volta FablesDAL PRESENTE

, AA. VV.
C’era una volta
RW-Lion
22 voll. (serie in corso), 96 pagine, brossurato, bianco e nero – 3,30€

Nel 1996 i lettori Vertigo rimasero orfani di Sandman (temporaneamente, come abbiamo visto), il capolavoro di Neil Gaiman con la cosmogonia e il pantheon più complessi e referenziali mai realizzati in un’opera a fumetti. A raccoglierne l’eredità – se escludiamo la splendida Promethea di Alan Moore e J. H. Williams III – è Bill Willingham, giovane acquisto di casa DC che dopo un’infarinatura di supereroi e uno spin-off dedicato alla strega Tessaglia (di Sandman, per l’appunto), si lancia in una rielaborazione del patrimonio favolistico mondiale, intrecciando le vicende di personaggi più o meno noti della letteratura per l’infanzia trasportati nel mondo contemporaneo. Il risultato è un affresco dalla crescita progressiva, in cui il gioco dello scontro “culturale” tra le due realtà lascia presto spazio al conflitto epico, in un processo paragonabile all’odissea apocalittica creata da Mike Mignola per Hellboy e B.P.R.D., anche se con toni meno tragici. Fables, dopo 143 uscite in U.S.A. per la serie regolare e diversi spin-off, continua ad essere una delle serie più originali e coinvolgenti del panorama fumettistico, oltre a vantare il contributo di James Jean, uno dei cover-artist più brillanti ed eclettici del settore.

In 3 parole: leggendario, longevo, fiabesco

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio