Maurizio Lacavalla immagina “Lo Spazio Bianco”

Maurizio Lacavalla immagina “Lo Spazio Bianco”
Cos’è “lo spazio bianco”? Com'è possibile riempirlo? La risposta a queste domande è affidata in questa puntata a Maurizio Lacavalla.

Quale concetto migliore per esaltare l’inventiva di un artista? Quale tema più liberamente interpretabile dello spazio bianco può esistere, a parte forse il suo opposto, l’oscurità?

Per questo abbiamo dato vita a uno spazio dove gli autori possano dare forma alle proprie idee e interpretazioni e, allo stesso tempo, a una piccola celebrazione del nostro sito, che intorno al concetto di “spazio bianco” è nato e che vedeva nel contorno vuoto delle vignette un non-luogo “dove i fumetti sono tutti uguali”.

Ospite di questa puntata è Maurizio Lacavalla con la sua illustrazione “Il guardalinee”. Buona visione.

Il guardalinee

Maurizio Lacavalla immagina "Lo Spazio Bianco"

Maurizio Lacavalla

Nasce nell’ottobre 1992 a Barletta. Barletta è un luogo dove hanno costruito il mare davanti ad un cimitero – con che coraggio, con che coraggio. Vive e lavora a Bologna e per sei mesi è stato ad Amburgo, contandone le brevi giornate nella camera 242. Nel gennaio 2016, insieme ad altri tre autori, fonda Sciame, collettivo di fumetti e illustrazione con sede a Bologna.

Sciame

Maurizio Lacavalla immagina "Lo Spazio Bianco"

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su