Corto Maltese – Sotto il sole di mezzanotte

Vent’anni dopo la scomparsa di Hugo Pratt, torna Corto Maltese con un’avventura inedita scritta da Juan Díaz Canales e disegnata da Rubén Pellejero.

Comunicato Stampa

  – Sotto il sole di mezzanotte – Prefazione di Tristan Garcia(, pp. 112, € 20)

 «Non mi disturba l’idea che un giorno qualcuno possa decidere di continuare le avventure di Corto Maltese», raccontava Hugo Pratt a Dominique Petitfaux nel libro di conversazioni All’ombra di Corto.

 Corto Maltese - Sotto il sole di mezzanotte

Corto Maltese parte per un viaggio nel “Grande Nord” americano sulle tracce di Jack London, lo scrittore che il bel marinaio taciturno aveva già incrociato nel 1905 in Manciuria, negli ultimi giorni della guerra russo-giapponese narrata ne La Giovinezza.

Dopo Mu – La città perduta pubblicata nel 1992, il celebre marinaio vivrà dunque la sua trentesima avventura, che sarà pubblicata in contemporanea in Italia da Rizzoli Lizard, in Francia da Casterman e in Spagna da Norma Editorial.

«Ora, per una curiosa piroetta della storia, in quest’uomo di ieri ritroviamo l’uomo di domani», scrive Tristan Garcia nella prefazione. «Basta guardare la carta geografica. Che forma hanno oggi i territori attraversati da Corto Maltese in La casa dorata di Samarcanda? La Turchia, la Siria, l’Afghanistan, l’Iran? Assomigliano a ciò che erano cento anni fa, all’epoca in cui vi si aggirava il nostro eroe: un immenso caos umano in cui le linee di confine non hanno più valore, in cui schieramenti politici, etnici e confessionali si sovrappongono, come lucidi impilati di traverso su un tavolo da disegno, mescolati al punto da rendere illeggibile la cartografia del mondo. In un mondo così, Corto Maltese torna a essere una possibilità».

Juan Díaz Canales (Madrid 1972) è uno dei più importanti sceneggiatori del fumetto mondiale. La saga Blacksad, creata con l’illustratore Juanjo Guarnido, ha venduto più di un milione di copie, vincendo il premio L’Eisner Award e, per due volte, il premio del Festival Internazionale di Angouleme.

Rubén Pellejero ha iniziato la carriera di illustratore negli anni Settanta. È autore con Jorge Zenter della serie Dieter Lumpen, pubblicata in Italia su “L’Eternauta” e poi su “Corto Maltese”. Il suo Le silence de Malka è stato premiato come migliore opera straniera al Festival del fumetto di Angoulême.

 Gli autori saranno in Italia il prossimo autunno, in occasione di Lucca Comics & Games, festival internazionale del fumetto, del cinema d’animazione, dell’illustrazione e del gioco, in programma dal 29 ottobre al primo novembre 2015.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio