TWD Verticomics
BreVisioni

Lydie (Lefebre, Zidrou)

Lydie (Lefebre, Zidrou)Parigi, primi anni ’30. Zona periferica, vicolo del bimbo baffuto per l’esattezza.
Lydie, strappata alla vita da un destino infelice, subito dopo la nascita, è la nostra bimba non-protagonista.
Con un espediente tanto bizzarro, quanto originale, la mamma Camille reagirà a questa esperienza drammatica per mezzo di una fantasia vitale e positiva, coinvolgendo il padre Augustine, gli abitanti del quartiere e noi stessi.
Alimentata dall’amore materno, giorno dopo giorno, la convinzione di Camille la porterà a vedere e sentire la propria bambina come presente assieme a lei, realmente viva in mezzo agli altri.
Una presenza che entrerà a far parte della comunità del quartiere, mossa da affetto e comprensione. Che darà modo ad ognuno di contribuire, attraverso piccoli gesti quotidiani, a rinsaldare questa convinzione.
Nei loro sguardi, nelle loro parole e nelle attenzioni di tutti rivivrà Lydie.
Un racconto delicato e poetico, in grado di toccare le corde più sensibili nell’animo del lettore, a cui viene chiesto di essere spettatore attivo in questa opera d’immaginazione.
Ottimo lavoro, sviluppato su testi di Zidrou e disegni e colori di Jordi Lafebre , vincitore del primo premio del concorso “Les BDs qui font la différence” dedicato ai fumetti contro l’emarginazione, riesce ad affrontare con grande serietà, ironia e freschezza un tema difficile come quello della morte.
Un volume consigliato a tutti, da tenere nella propria libreria e rileggere ogni tanto, per sorriderne un po.

Abbiamo parlato di:
Lydie
Jordi Lefebre, Zidrou
, febbraio 2012
60 pagine, brossurato, colori-12 €
ISBN: 978-88-65030-49-3

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio