Le 10 migliori fiere dei giochi da tavolo in Italia

LA TOP 10 DELLE FIERE DEI GIOCHI DA TAVOLO

Dopo Le 10 migliori fiere del fumetto in Italia è il turno degli eventi dedicati al gioco in scatola, settore in rapida crescita nel nostro paese, che negli ultimi anni si sta ritagliando uno spazio autonomo dopo aver in alcuni casi preso il sopravvento sulla controparte comics in molte kermesse italiane.

Anche in questo articolo cercheremo di fornirvi una selezione ragionata estratta dalla selva di date etichettate “comics & games“, individuando le eccellenze tramite un criterio di qualità basato su:

  • Presenza di autori ed editori
  • Presenza di prototipi e produzioni indipendenti
  • Eventi e conferenze dedicate al pubblico e ai professionisti
  • Varietà della proposta
  • Promozione e location

ATTENZIONE: come nel caso degli eventi dedicati al fumetto, la nostra analisi si basa su un’effettiva presenza sul campo di membri del team di Officina Meningi come autori/espositori, ribadendo che l’assenza di una fiera da questa lista non è necessariamente segno di demerito; ci sono kermesse in cui l’intrattenimento per famiglie, la sezione cosplay o altre attività sono curate e motivo di interesse. Noi, di seguito, stiamo solo fornendo un’opinione sulla qualità della proposta legata al gioco in scatola nel nostro paese.

  1. Lucca Comics & Games [1/5 novembre 2017]
    Oltre a quella del fumetto, anche la palma ludica spetta alla fiera della cittadina Toscana, dove la sezione games è diventata una delle principali attrattive, offrendo al pubblico: la totalità degli editori in Italia (con il primato di novità proposte), un concorso di assoluto prestigio per giochi editi e inediti (quest’ultimo in collaborazione con dV Giochi), la presenza di autori, illustratori e incontri dedicati al gioco (persino seminari di formazione professionale gratuiti!), un’area autoproduzione ben gestita (che rappresenta un importante trampolino di lancio per esordienti) e un apparato organizzativo e promozionale di prim’ordine capace di gestire quasi mezzo milione di persone ogni anno.
    .
  2. Play Modena [1/2 aprile 2017]
    Altra fiera di lunga tradizione (nasce come ModCon nel 1985), è, di fatto, il secondo appuntamento ludico nazionale per ricchezza della proposta (in particolare novità editoriali), ospiti ed eventi. Dal 2013 offre al pubblico un ciclo di conferenze con autori internazionali battezzato La Tavola Esagonale, che rappresenta un importante momento di condivisione e comunicazione dei saperi ludici, della ricerca sul gioco e sul giocare in ambito accademico e professionale. Play è un evento davvero di qualità a cui forse manca un concorso di spessore (per quanto “Un menù in gioco“, realizzato in collaborazione con Inventori di Giochi, rappresenti una proposta simpatica e ben organizzata).
    ..
  3. Napoli Comicon [28 aprile/ 1 maggio 2017]
    Un altro importante evento dedicato al fumetto come il celebre salone partenopeo ha visto l’area ludica (denominata Gamecon) crescere ad ogni edizione con una ricca offerta di tornei, ospiti e novità editoriali, anche grazie alla collaborazione con Lucca Comics & Games. Manca forse un’attenzione alle piccole realtà/autoproduzioni ludiche, ma nel complesso il Comicon è certamente sul podio.
    .
  4. Naoniscon – Pordenone Games & Comics [21 maggio 2017]
    Nata come fiera locale nel 1997 con l’appoggio del Club Inner Circle (una dei più longevi club ludici italiani), nelle recenti edizioni ha dimostrato una forte attenzione verso il gioco, con una varietà d’iniziative interessanti come concorsi in collaborazioni con case editrici, conferenze, un’area dedicata ai prototipi, condizioni agevolate per autori e autoproduzioni… che l’hanno resa un appuntamento da tenere d’occhio. Manca ancora la presenza delle case editrici (per quanto i rivenditori abbondino), forse dovuta alla durata dell’evento, limitata a un singolo giorno.
    .
  5. Romics [6/9 aprile 2017 – 5/8 ottobre 2017]
    L’anno scorso era una delle assenti più illustri nella nostra top ten delle fiere del fumetto (ma è stata meritatamente reintegrata…) e qui si guadagna una menzione di merito nella lista delle fiere del gioco, con un’offerta ludica di qualità gestita da Dal Tenda che offre al pubblico varie esperienze d’intrattenimento, dai tornei alla possibilità di provare novità editoriali, dall’area autoproduzione a un’attenzione particolare per associazioni e fan club con condizioni agevolate a cui si accede tramite bando. Manca ancora un aspetto didattico e formativo nella proposta, ma il divertimento c’è.
    .
  6. G! come Giocare [17/19 novembre 2017]
    Kermesse milanese focalizzata sul gioco per famiglie e per bambini/ragazzi con la presentazione di importanti novità editoriali anche internazionali, dal 2009 rappresenta un caso davvero singolare nel mercato ludico italiano, con una ricca presenza di ospiti, editori e proposte didattiche e sociali.
    .
  7. Montegames & Co.Mix [18 giugno 2017]
    Il veneto rappresenta un motore di idee in ambito ludico, con numerose associazioni attive sul territorio e un’incredibile varietà di proposte locali. Montegames, realtà amatoriale cresciuta negli ultimi anni fino a raggiungere un’importante valenza anche nelle regioni limitrofe, offre iniziative, tornei e occasioni di gioco con poco da invidiare alle aree games di fiere ben più blasonate.
    .
  8. Ludicomix [22/23 aprile 2017]
    Fiera piccola, ma agguerrita, situata a Empoli, nell’entroterra toscano, offre un programma vario, con ospiti internazionali, tornei, dimostrazioni di giochi in scatola ed espositori di rilievo. Una tappa obbligata se siete in zona.
    .
  9. Cartoomics + GameCom [3/5 marzo 2017 – 18/19 novembre 2017]
    La celebre kermesse milanese, specializzata ormai da anni nell’intrattenimento tout court, offre una lista di espositori e di eventi legati al gioco di rilievo. Nel 2016 sceglie Pordenone per uno spin-off, inaugurando una nuova manifestazione con un occhio di riguardo al mondo ludico. Una realtà che deve crescere e consolidarsi, ma con buone premesse.
    .
  10. IdeaG
    Non si tratta di una fiera, ma di un evento davvero singolare con numerose edizioni (la palma della capofila spetta comunque a quella torinese) dove gli inventori di giochi in scatola presentano i prototipi al pubblico e alle case editrici. Abbiamo voluto includerla perché è un’iniziativa unica nel suo genere, dov’è possibile provare (e “aggiustare” insieme ai creatori) titoli che potrebbero diventare best-seller, conversare con gli autori e partecipare ad interessanti conferenze sul game-design. In alcune edizioni è presenta anche un’area dedicata alla vendita con affari davvero interessanti.

Doverosa segnalazione, fuori lista, per GiocAosta e GiocaTorino; non si tratta di fiere, ma di veri e propri eventi di grande successo sviluppati da associazioni attive in ambito ludico con l’intento di promuovere il gioco intelligente.


EHI, NON PERDERTI IL PROSSIMO ARTICOLO!