TWD Verticomics
BreVisioni

L’ìle San Sourire

Enrique Fernandez crea una fiaba surreale e onirica che ricorda i mondi fantastici del maestro myazaki

L'ìle San SourireDai tempi di “Les Liberateurs” (Paquet), Enrique Fernandez ha lavorato molto sulle contaminazioni, sia in termini di atmosfere che di scelte visive. Quest’ultimo volume è il risultato di una sintesi matura ed elegante che supera in equilibrio il pur sontuoso adattamento del Mago di Oz (per ). Da un lato abbiamo l’adesione a un genere fiabesco eppure adulto che rimanda ad altri lavori come “Le Signe de la lune” di Bonet & Munuera per , o al “Il porto degli spiriti” (romanzo di Lindqvist pubblicato in Italia da Marsilio). Dall’altro la ricerca cromatica e visiva integra spunti orientali (le creature marine, le lanternine rosse della copertina, ad esempio) e soluzioni visive proprie del cinema d’animazione (l’uso di baloon “figurativi” o i diversi registri stilistici scelti per raccontare le varie storie nella storia). La vicenda della piccola Elianor, del burbero geologo Dean e della minacciosa creatura chiamata Mama Kindi è toccante, intensa e divertente al tempo stesso. Un film disegnato dotato del respiro delle grandi favole, consigliatissimo agli estimatori di Miyazaki e a tutti gli amanti del fumetto fantastico.

Abbiamo parlato di:
L’île san sourire
Enrique Fernandez
56pp, 2011,  Drugstore
colori, cartonato – 13,90€
ISBN 978-2-3562-6055-0

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio