Dal libro al fumetto: Miss Peregrine e i suoi “Speciali”

Adattamento del romanzo di Ransom Riggs, la graphic novel di Cassandra Jean mal concilia le atmosfere gotiche della storia con il tratto manga dei disegni.

Dal libro al fumetto: Miss Peregrine e i suoi “Speciali”Divenuto molto popolare in Italia dopo l’uscita del film omonimo diretto da , Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali è un romanzo scritto da Ransom Riggs che dal 2011 ha scalato le vette delle classifiche della letteratura per ragazzi.

Se Burton si è concesso molte libertà nel suo adattamento cinematografico, Cassandra Jean – autrice con Riggs della graphic novel edita nel nostro Paese da – è invece rimasta fedele al romanzo dello statunitense.

Come nell’opera originale, Jean si avvale di numerose fotografie che raccontano le peculiarità dei ragazzi “speciali” del titolo, che vivono protetti in un anello temporale creato dalla loro tutrice, Miss Peregrine, all’interno di un orfanotrofio su un’isola gallese. Le loro vicende si intrecciano a quelle di Jacob Portman, che si mette sulle loro tracce per ricostruire la misteriosa vita di suo nonno dopo un tragico fatto di sangue, e sconfiggere una terribile minaccia che incombe sugli Speciali.

Mentre il film di Tim Burton, con il suo caratteristico stile gotico, riesce a rendere alla perfezione l’atmosfera fantasy del romanzo, pur discostandosi molto dalla trama originale, Jean utilizza un tratto shonen manga che mal si concilia con l’ambientazione gallese della storia e con la sua cupezza e la sua sottile vena horror.

L’autrice sceglie il bianco e nero per la parte della storia ambientata nel presente, e il colore per le vicende che muovono durante il 3 settembre 1940 all’interno dell’anello temporale. In questo secondo caso la resa grafica appare più convincente, grazie al buon uso dei pantone che esplode in poche ma ben disegnate splash page. Se le anatomie umane, pur non presentano difetti evidenti, connotano con una certa androginia poco originale tutti i personaggi, interessante appare lo studio sulle figure animali e quindi le ymbrynes del racconto, caratterizzandole con un grande realismo e una impressionante fedeltà al vero.

Dal libro al fumetto: Miss Peregrine e i suoi “Speciali”

Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali nel suo adattamento a fumetti si presenta, come il romanzo da cui è tratto, come una bella storia di amicizia e coraggio, con connotazioni fantasy e horror tipiche di una certa letteratura anglosassone. Percorrendo pedissequamente il racconto di Ransom Riggs, questa graphic novel non offre però alcun nuovo spunto al lettore, né corre il rischio di distaccarsene inserendo elementi nuovi e originali, tranne che per la scelta stilistica dei disegni che appare poco riuscita.

A questo primo capitolo seguirà, come per la saga letteraria, una seconda parte intitolata Hollow City, già pubblicata negli USA nel giugno 2016.

Abbiamo parlato di:
Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali
Ransom Riggs, Cassandra Jean
Rizzoli Lizard, gennaio 2017
252 pagine, cartonato, colori – 19,00 €
ISBN: 978-8817092883

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio