Smiley face

La redazione

Classe 1977, toscano, programmatore, è il fondatore e direttore editoriale de LoSpazioBianco.it. Ha collaborato all'organizzazione della 24 Hour Italy Comics, evento artistico-ludico ideato da Scott McCloud, da cui è nato un volume edito da Scuola del Fumetto. Ha scritto sulle riviste Kaos (Nexus Editrice), Rumore, Anteprima (PAN), ComicSoon (Tespi) e sul sito ComicUs.it. Ha curato il volume "Annuario 2007" (Lilliput Edizioni, 2008). Nel 2009 ha pubblicato per Coniglio Editore "Lezioni di fumetto: Corrado Mastantuono".

(1966) Lettore disordinato e onnivoro, è particolarmente interessato alla divulgazione del fumetto al di fuori del pubblico di appassionati. Nelle sue riflessioni, affronta e sfrutta le opere come serbatoi di punti di vista sul mondo e come esempi di meccanismi narrativi. La sua missione è portare il fumetto in tutte le case, a grandi e piccini. Collabora con Lo Spazio Bianco dal 2002: è stato responsabile delle Brevisioni dal 2011 al 2015 e caporedattore fra il 2012 e il 2015. Attualmente, è uno dei revisori (proof reader) del sito.

(Milano, 1975) Psicologo, musicista e musicoterapeuta. Si occupa di fumetti dal 2004 quando inizia a collaborare stabilmente con Lospaziobianco.it. Negli anni, ha accumulato strati sovrapposti di letture, interessi e impressioni che hanno sempre avuto le vignette come filo conduttore. E' stato l'ideatore della 24 Hour Italy Comics, che ha visto la luce per la prima volta nel 2005, dopo appassionanti discussioni in redazione e approfondimenti con Nat Gertler (allora collaboratore di Scott McCloud per l'organizzatore del 24 Hour Comics Day). Nel 2008 realizza per Coniglio Editore il libro Lezioni di fumetto: Roberto Diso. Ha collaborato stabilmente con il noto critico statunitense Harry Naybors per il blog di critica in italiano harrydice ... www.ilgabo.blogspot.com sighcomics.blogspot.it www.harrydice.blogspot.com "Lezioni di fumetto: Roberto Diso"

Nativo di Cuneo (10 settembre 1967), ma torinese d’adozione. Vive a Settimo Torinese. Ama, anzi si nutre di fumetti (ovviamente), cinema e serie TV. Qui ci vuole un punto se no sembra che si nutra anche di loro: adora i gatti (non che abbia qualcosa contro i cani, eh). Esordisce “criticamente” sul defunto – ma mai dimenticato – infofumetti per poi approdare sui lidi dello Spazio Bianco. Qui, con molta fortuna ma anche grande gratificazione del suo ipertrofico ego, fa una carriera rapidissima, arrivando a diventare uno degli editor più attivi; finché un bel giorno subisce un grave distacco di retina (a cui ne seguirà un altro, circa 2 anni dopo), che lo costringe a ridurre drasticamente il suo apporto. L’amore per i fumetti e il legame d'amicizia con la redazione lo inducono comunque a non desistere e, ogni tanto, cerca di scribacchiare ancora qualcosa, principalmente sull'argomento che predilige, i supereroi. Insomma da queste parti, in qualche modo e misura, lo troverete sempre. 

(Voghera 1972) Caporedattore. Nella redazione de Lo Spazio Bianco dal 2009. Per Lo Spazio Bianco è articolista e curatore delle rubriche "Lo Spazio Bianco Consiglia" e "Immagina Lo Spazio Bianco". E' inoltre collaboratore del TunuéLab e articolista per il mensile Fumo di China. E questo è quanto.

(Lucca 1977)  Iniziato dai genitori alla lettura di Topolino all'età di sei anni, non smette più. Abita in provincia di Pistoia con la moglie, un figlio, e una mole di albi che ne minaccia l'incolumità.  L'apertura di una fumetteria in una cittadina vicina gli fa capire che esistono molti più fumetti di quelli che potrà mai acquistare e forse per questo nel 2002 decide di passare dall'altra parte del banco ed aprirne una propria assieme a un'amica, esperienza conclusa ma ricchissima, anche se solo dal punto di vista umano.

(Martina Franca, 1984) Già da piccolo alla domanda "Ma quanti fumetti hai?" rispondeva con mugugni e battute evasive. Ben presto la passione per "I" fumetti si è trasformata nella passione per "IL" fumetto come mezzo di comunicazione. Attualmente imperversa nel web con altri amici nel blog fumettoso de Gli Audaci. Continua ad accatastare pile di fumetti un po' dovunque, lasciando in tal modo il segno in ogni luogo da cui passa. Sogna in futuro di avere il tempo di terminare tutti gli arretrati accumulati e lo spazio per tenerli tutti assieme (uno spazio bianco da riempire). Collabora con Lospaziobianco dal 2011, ne è redattore dal 2015. Ha contribuito all'ideazione e al coordinamento degli Speciali tematici dedicati a Martin MystèreMarvel Now!, BatmanOrfani: da Ringo al Nuovo Mondo, Nathan Never e Dylan Dog.

(Codogno, 1988) Dopo avere frequentato un istituto tecnico ed essersi diplomato come perito informatico decide di iscriversi a Scienze Umane e Filosofiche all'Università Cattolica del Sacro Cuore, dove a inizio 2011 si laurea con una tesi su Watchmen. Dopo aver lavorato per un'agenzia di pubbliche relazioni e come segretario, è attualmente alla ricerca di un nuovo posto di lavoro. Appassionato da sempre di fumetti e animazione Disney, ha presto ampliato i propri orizzonti imparando ad apprezzare il fumetto comico in generale, i supereroi americani, le graphic novel autoriali e alcune serie Bonelli e affini. Scrive di queste passioni su alcuni forum tematici e approda sullo Spazio Bianco dal 2011.

Nato ad Aversa (CE) nel novembre del 1989, dopo il diploma di liceo scientifico, approda alla facoltà di Lettere e Filosofia della Federico II, corso di laurea in Storia. Ne esce nel 2015 discutendo una tesi in Storia del cinema. È negli anni universitari che la passione per il fumetto cresce a danno del suo portafogli. In autunno sarà pubblicato il suo primo romanzo. Il suo blog è piumpiumboom.blogspot.it

Fiorentino del 1972, fa l’architetto. Grazie a un nonno amante dei fumetti e della fantascienza, scopre il mondo Corno della seconda metà degli anni 70. Tex e Topolino sono sempre stati presenti nella sua casa da che si ricordi, e nella seconda metà degli anni '80 arrivano Dylan Dog e Martin Mystere e la riscoperta del mondo dei supereroi USA. Negli anni dell’università frequenta assiduamente le fumetterie, punti d’incontro di appassionati, che lo portano a creare assieme ad altri l’X-Men Fan Club e la sua fanzine ciclostilata, in un tempo in cui di web poco si parlava ancora. Con l’avvento del digitale, continua a collezionare i suoi amati fumetti diminuendo la mole di volumi cartacei acquistati, con somma gioia della compagna, della figlia e della libreria di casa!

Venezia, (1979). Nel 1999 inizia a collaborare con alcuni siti e riviste specializzate in fumetti e cinema (altra sua grande passione) tra le quali sono da citare Altrimondi e Cut-Up. Nel 2000 inizia a scrivere per Comicus.it per il quale cura per una decina di anni la rubrica Movie Comics. Nello stesso periodo conosce Davide Zamberlan con cui crea la striscia umoristica "ESU", pubblicata su Cartaigienicaweb e Cronaca di Topolinia. Dopo la chiusura della strip, crea nel 2009 "Frank Carter - Avventure di una spia per caso", disegnata da Fortunato Latella. Appassionato di supereroi (l'Uomo Ragno soprattutto) e strisce sindacate americane (Dick Tracy e Alley Oop su tutte), vive a Bologna dal 2006.

Molfetta (BA), classe 1981. Organizzatrice di eventi legati al mondo del Libro, giornalista e proofreader freelance, si è laureata in Editoria e Giornalismo con una tesi sulla storia della Nona Arte in Italia. Dal 2010 scrive sul Web di Fumetto. Nel 2011 ha fondato e tutt'ora coordina il Club del Libro di Bari. Dal 2016 è donatrice di voce per la ONLUS Centro Internazionale del Libro Parlato "Adriano Sernagiotto". Ha da poco ripreso gli studi per dedicarsi, in futuro, all'insegnamento.

(Atri, 1994) Pescarese doc, attualmente studia presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Siena. E’ molto legato all’Abruzzo, ai suoi paesaggi e alla natura, che lo ha da sempre affascinato e tranquillizzato. Spirito ossessivamente critico ed eterno corteggiatore della giustizia, il suo più grande amore è la lettura. Sin da piccolo, grazie a suo fratello e alla sua spropositata curiosità da dinosauro, ha coltivato questa passione, sviluppandola durante gli anni di studio “matto e disperatissimo” di Liceo Classico. Fra una sentenza e l’altra ama immergersi in quel meraviglioso mondo di vignette e sogni chiamato “fumetto", e nei restanti ritagli di tempo si dedica alla sua fedele chitarra elettrica, alla scherma, alla filosofia e ai milioni di progetti che gli entrano in testa in ogni istante. Redattore per Lo Spazio Bianco, vive ormai nel flusso di coscienza costante e disordinato e non riesce più a spegnersi.

Nato a Firenze una mattina di Gennaio del 1990, cresce dividendosi tra due mondi: quello della scienza e quello dell'arte. Si laurea in Chimica e sogna di fare il ricercatore. E nel frattempo si nutre di fumetti e spera di poterne sceneggiare uno, un giorno. Il primo amore della sua vita è Batman, amico fedele dei lunghi pomeriggi passati a giocare in camera sua. Dai supereroi ha piano piano esteso il suo campo di interesse fumetto, sia esso italiano, americano, francese, spagnolo o giapponese. Nel tempo che non dedica ai fumetti, guarda film e serie tv, scrive recensioni e piccole storielle, e forse un giorno le pubblicherà su un blog o in qualche altro modo.

(Napoli, secolo scorso) Giornalista pubblicista, già nei primi anni novanta partecipa alla realizzazione di varie riviste (Flex, Elektra Magazine) e monografie edite dalla Tornado Press, nel "momento" boom delle fanzine dedicate al fumetto. Appassionato lettore di fumetti italiani e stranieri, con una predilezione di fondo per il fumetto "d'avventura" classico e di "intrattenimento", non riesce tuttavia a liberarsi dall'interesse per volumi che trattano di vicende storiche spesso molto dolorose del passato (anche recente). Continua a dedicare parte del suo tempo libero al fumetto, nonostante il lavoro a la famiglia (sposato dal 2006, è padre di Arianna dal gennaio 2009 e di Laura dal gennaio 2011) ne reclamino la presenza. Quello che scrive viene raccolto anche qui. Ha pubblicato su "Il Fumetto" (Ed. Anafi), "Schizzo" (CFAP), "Fumettomania", "Scuola di Fumetto", "Fumo di China". Dal 2003 collabora a Lospaziobianco.it occupandosi nello specifico di interviste e recensioni/articoli. Nel 2009 vede la luce il libro "Lezioni di Fumetto: Bruno Brindisi", una intervista esclusiva al disegnatore per la omonima collana della Coniglio Editore. Collabora saltuariamente con il sito www.campaniasuweb.it. Dal 2013 al 2015 collabora con il sito www.postcardcult.com. Dal dicembre 2015 torna a collaborare con Lospaziobianco.it. Scrive per il Corriere della Sera (Corriere del Mezzogiorno), Città Nuova (www.cittanuova.i)"Lezioni di Fumetto: Bruno Brindisi"Email: davide[at]occhicone.com

(Roma, 1974) Tra il 2002 e il 2012 ha collaborato stabilmente con Coniglio Editore occupandosi di fumetti, cinema e cultura erotica su XSat, Blue, XComics, Classix e Scuola di Fumetto. Per Coniglio Editore ha pubblicato i volumi Dammi un Bacio da Fumetto (2007) e Fumetto On Line (2009) e collaborato a Lezioni di Fumetto: Silvia Ziche (2010) e Disegnare Dylan Dog (2010) di Laura Scarpa. Suoi scritti sono contenuti anche in 24 Hour Italy Comics (2006, Scuola del Fumetto), Lospaziobianco.it: Annuario 2007 - In Viaggio tra le Nuvole (2008, Lilliput Editrice), Come disegnare i mostri (2008, Newton Compton), Il mondo dei Ronfi (2010, Struwwelpeter), Il fantasma Aiace e altre storie (2012, Annexia). Nel 2011 ha curato e pubblicato la riedizione in volume di Geppo – Inferno 2000 di Sandro Dossi. Ha scritto anche per il poster-magazine Stirato (www.stirato.net) e le riviste Mono (Tunuè) e Shinigami (Kawama). Collabora attualmente con l’editore Cliquot.

Gianluigi Filippelli (Cosenza, 1977) ha conseguito laurea e dottorato in fisica presso l'Università della Calabria. Attualmente è Instructional Designer presso l'Osservatorio Astronomico di Brera (Milano) e saltuariamente insegnante precario (terza fascia) nella Scuola Media Superiore. Tra i suoi interessi, le applicazioni della teoria dei gruppi alla fisica e la divulgazione della scienza (fisica e matematica), attraverso i due blog DropSea (in italiano) e Doc Madhattan (in inglese). Collabora da diversi anni al portale di critica fumettistica Lo Spazio Bianco, dove si occupa, tra gli altri argomenti, di fumetto disneyano, supereroistico e ovviamente scientifico. Last but not least, è wikipediano.

(Torre del Greco, 1987) Fin da piccolo appassionato di fumetto grazie alla lettura delle storie di Frank Miller su Devil, inizia a collaborare prima a www.ubcfumetti.com, per poi approdare nel 2006 a Lospaziobianco.it. Si occupa particolarmente di brevisioni/recensioni, dedicate soprattutto a fumetti statunitensi o italiani e di interviste. Ha collaborato saltuariamente anche a www.worldsfinest.it, portale dedicato a Superman e Batman. Tra i suoi autori preferiti Ennis e Miller, a cui sta dedicando la tesi di laurea in Scienze della Comunicazione. Le sue scuole di riferimento per il mondo del fumetto sono certamente quella italiana e quella statunitense, senza dimenticare un piccolo occhio a quella sudamericana. Ha collaborato in qualita'  di giornalista per la testata campana www.ilmediano.it.Email: torecervasio[at]hotmail.it

(Cremona, 1975) Resiste da lungo tempo e quotidianamente al lavoro, che e', suo malgrado, quello di psicologo. Vive e convive a Milano con Alessandra e due gatte, in attesa di diventare tanto grande da fare il papa' ma ci deve pensare ancora un poo'. Ha la frustrata passione del fumetto fin da bambino, quando era un promesso disegnatore ma gli studi finora gli hanno impedito di realizzare questo desiderio. Cocciuto e testardo però insiste e a tempo sempre più perso fa finta di scrivere per Lospaziobianco.it Ha scritto anche cose per www.liberamentemagazine.org, rivista d'attualità online e finche' la sua squadra di pallavolo non e' diventata l'Armata Brancaleone ne ha commentato le  partite in maniera delirante e geniale sul prestigioso "Il Rile di Muggiano". Legge poco ma un po' di tutto e soprattutto è ancora convinto di avere capacita' di narratore che un giorno gli varranno il Nobel per la Scrittura.
Email: vivawalter[at]libero.it

(Roma, 1974) E'cresciuto a pane e Goldrake, Nutella e Topolino, girelle e Tex Willer. Al fumetto ha dedicato la tesi di laurea in Semiotica, finalista al premio Romics-Fumettintesi (2002). Ha curato , insieme a Lorenzo Cantoni, la voce "Comics. Semiotic Approaches" della Encyclopedia of Language & Linguistics (2005, Elsevier Press). E' stato soggettista/sceneggiatore per due serie d'animazione prodotte dalla RAI ("Clic & Kat", "I Saurini e i viaggi del meteorite nero "). Dopo qualche anno di lavoro in Francia, dal 2011 si occupa di Comunicazione interna per una società aerospaziale.

(Reggio Calabria, 1959) Si considera, in primo luogo, un appassionato lettore di fumetti che ha avuto l’opportunità di trovare soventemente chi pubblicasse le proprie riflessioni sulle nuvole parlanti. Al di fuori dei fumetti ha scritto a lungo (2003-2008) per la rivista Mobilità, trattando il tema della disabilità. Nel 2005 riesce a coniugare i suoi interessi per la diversità e la disabilità con la sua passione fumettistica, ideando e sceneggiando, attraverso la collaborazione con Luca Enoch, il fumetto Gea nel Paese delle differenze, concepito con l’idea di spiegare la disabilità ai “normali”. Dal 2006 sino alla fine del 2010 è uno dei curatori di uBCfumetti.com per cui scrive 44 pezzi, fra articoli e recensioni di fumetti. Sotto l’etichetta de “La Banda Blissett” scrive il testo umoristico In cosa c…o mi sono l’aureato (2009). Ha pubblicato inoltre racconti vari su riviste di settore. Nel dicembre del 2010, grazie al contribuito del nostro, ha visto la luce il saggio Approdo a Tulum. Le Neverland a fumetti di Fellini e Manara, che fa il punto critico sul rapporto fumettistico-cinematografico fra Fellini e Manara. Esperto di fumetto classico, quando scrive si interessa in particolare di storia del fumetto e di fumetto italiano, di cui segue le ultime evoluzione, con particolare attenzione per la produzione seriale e da edicola. Attualmente vive in qualche posto fra Venezia e Slumberland.

(1975) Giornalista pubblicista, svolge attività di critico cinematografico. Ha scritto articoli di cinema e animazione giapponese per “Rumore”, “Onda Tv” e “Cartoni”, collabora con “Film” ed è redattore della rivista “Il Ragazzo selvaggio” e di “DVDWeb.it”. Dal 2002 cura la rubrica “Manga/Anime” per il webmagazine “Sentieri Selvaggi”. Ha collaborato al volume “Manga Impact – Il mondo dell’animazione giapponese” (Phaidon, 2010) ed è autore dei libri “Halloween – Dietro la maschera di Michael Myers” (con Massimo Causo, Le Mani, 2010) e “Godzilla il re dei mostri. Il sauro radioattivo di Honda e Tsuburaya” (con Andrea Gigante e Gordiano Lupi, Il Foglio Letterario, 2012). È amministratore di “Fantaclassici – Godzilla Italia” e cura il blog “Il nido di Rodan”.

(Milano, 1984) Da sempre appassionata di fumetto e animazione, dopo aver frequentato il liceo artistico sperimentale si iscrive all’Università degli Studi di Milano dove si laurea in Scienze dei Beni Culturali – indirizzo Cinema in Storia del Cinema d’Animazione con il professor Giannalberto Bendazzi, con una tesi sulla serie animata nipponica Cowboy Bebop. Sempre alla Statale prosegue gli studi in Scienze dello Spettacolo e della Comunicazione Multimediale, laureandosi con la tesi “Studio 4°C: un caso particolare dell’animazione giapponese”. Collabora con la Fondazione Franco Fossati nella realizzazione di mostre a tema fumettistico e sull'animazione, e appena può si occupa di critica d’animazione (per esempio sul sito sushiettibili.it). Tra i suoi interessi principali vi sono le arti visive in toto e l’interazione tra differenti mezzi artistici (fumetto, cinema, teatro, animazione, illustrazione). Le sue letture fumettistiche spaziano dai manga alle graphic novel, di qualsiasi landa ed epoca, con una predilezione per le opere dotate di una forte impronta autoriale e un’attenzione particolare all’aspetto visivo.

Giada Peterle (classe 1987) è nata a Bolzano, ma vive a Padova (qualche volta a Berlino) da talmente tanto tempo che ha anche assunto un naturale accento veneto. Spesso legge fumetti e chi li racconta. Qualche volta li racconta lei stessa. Raramente, da quando ha frequentato il corso di Sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics, tenta maldestramente di disegnarne qualcuno, che tiene chiuso in un cassetto. Tra le altre cose è dottoranda in Geografia all'Università di Padova, dove qualche tempo fa ha preso una preziosa Laurea in Teoria e Critica Letteraria, ma questa è tutta un'altra storia.

Sin da bambina ha sempre amato le storie, con i disegni o senza: per poterle capire meglio si è laureata prima in lettere moderne e poi in editoria.
Al momento vive a Milano, dove alterna la lettura di mille giornali, libri e fumetti alla scrittura di recensioni varie.
Dal 2011 pubblica anche sul blog fumoeinchiostro.blogspot.it.

(Roma, 1972) Frutto di una spora d’induismo attecchita nella culla della cristianità, Anadi “Hagi” Mishra nasce da un Bramino e una Romana-Torinese, sotto il pontificato di Paolo VI. Disneyano compulsavo e percussionista, impara a leggere su Topolino ben prima di cominciare ad andare a scuola. Ha sempre desiderato fare lo sceneggiatore di fumetti, solo che non se n’è mai accorto. Sin dalle elementari manifesta un vivace interesse per la storia. Alla maturità porta Italiano e Storia, e si laurea in Storia alla Sapienza di Roma. Smette con la musica nel 2011, e contestualmente consegue un Dottorato di Ricerca presso La Sapienza, con un progetto sulle identità in transito. Contemporaneamente Genesista e Pinkfloydiano, ama: Howard Hawks e George Cukor, Brian Blade, Barney Kessel e Donald Fagen, Philip Roth, Trevanian, Ellroy e Simenon, Dylan Dog e Bill Evans e la Scuola di Canterbury. Però impazzisce per Zombie, l’amico di Eta Beta. Tiene un blog (lasezioneaurea.wordpress.com) su cui verga il suo cyber-spleen a sfondo laziale. Ha pubblicato diversi racconti brevi e un romanzo. Ha cominciato a sentirsi anziano quando si è reso conto che la gente non capisce più le sue salaci battute.

Nato nella calda terra lucana nel 1989 è stato costretto agli studi classici, dai quali si allontana appena ne ha la possibilità per dedicarsi allo studio della matematica all'università di Bari. Parallelamente decide che è il momento di imbracciare una chitarra per accompagnare ai vari falò e si diploma in conservatorio. Nel frattempo ha la possibilità di interessarsi di arte contemporanea e di quella che diventerà la sua passione ufficiale: i fumetti. Passione che coltiva sin dalla tenera età, per la gioia del papà e la tristezza della mamma che è costretta a spolverare le sempre crescenti librerie che oramai vivono nella sua stanza.

(1982, Pompei) E’ laureata in lettere moderne a Napoli e specializzata in arte contemporanea a Bologna. Vive a Firenze dove lavora presso il Polo museale. La sua passione per la letteratura, il cinema e le arti visive, non poteva non estendersi anche al fumetto, perfetto esempio di “letteratura disegnata”. Accanita lettrice dei Peanuts sin da quando li leggeva sui vecchi numeri di Linus del papà, continua ad apprezzare quell’attenzione per il personaggio e per la sua evoluzione emotiva , che ha ritrovato in autori contemporanei quali Andrea Pazienza, Gipi, Igort, e più recentemente in Cyril Pedrosa e Tony Sandoval .

(Bari, 1975) Laureato per scherzo in Ingegneria Elettrica, con il cambio di millennio decise di trasferirsi a Roma, dove lavora dal 2000 in campo informatico. Appassionato di improvvisazione teatrale, drogato di musica e serie televisive, ha cercato di dare il suo contributo al mondo della narrativa con un romanzo, edito da una piccola casa editrice catanese, e una serie piuttosto nutrita di racconti che presto o tardi distribuirà nelle metropolitane. Da piccolo il fumetto per lui significava “Il Giornalino” e “Topolino”. Nel luglio del 1988 gli capitò fra le mani un albetto scuro intitolato “Il tunnel dell’orrore”. Tanto bastò per piantargli in testa il seme marcio della passione fumettistica: prima fu la Bonelli, poi vennero i mutanti Marvel e l’amore segreto per Kitty Pride. Nella capitale sventura volle che scoprisse l’esistenza delle Fumetterie. Il resto è un turbine confuso di graphic novels, recuperi supereroistici, pillole manga.

(Brescia, 1985) Incline al vagabondaggio fisico e mentale, si innamora a prima vista dei romanzi grafici di non-fiction, ma il suo interesse si espande rapidamente anche alla fiction verosimile. Laureata in Studi Filosofici a Parma, per un approccio più pragmatico al mondo della comunicazione e dei media decide di concludere la sua formazione con una laurea magistrale in Semiotica a Bologna. Ama le arti dello spettacolo, le bolle di sapone e le altalene. Collabora con festival nazionali e internazionali dedicati al fumetto: Fumetto (Lucerna, 2014-2015), Helsinki Comics Festival (Helsinki, 2014), Komikazen (Ravenna, 2014), Treviso Comic Book Festival (2014), DOCartoon. Il disegno della realtà (Pietrasanta, LU, 2011/2013). Dal 2012 al 2014 ha curato diversi contenuti del festival Occhio di Bue (bassa bresciana e cremonese). Dal 2013 tiene laboratori dedicati al fumetto in alcune scuole medie della provincia di Brescia.

(Genova, 1975) Scrittrice, traduttrice, sceneggiatrice: in poche parole, comunicatrice. Di giorno all'opera nel settore editoriale di una grande onlus, di notte all'opera per la passione più grande: i fumetti! Dalla tesi in lettere sul "Linguaggio di Topolino" al lavoro come sceneggiatrice per Topolino, collabora con siti e riviste specializzati, intervistando autori di tutti i generi e traducendo dall'inglese e dal francese: articoli, ma anche graphic novel. E appena può... in viaggio! L'altra passione che cercherà di trasmettere al piccoletto appena arrivato in casa.

Marco Montozzi nasce a Roma, di Lunedì 8 Marzo 1976. Cresce in quel della capitale dove sviluppa una strana predilezione per la lettura, arte che apprende da solo prima ancora di adempiere all'istruzione obbligatoria. Questa strana inclinazione lo spinge verso un genere particolare quando viene in possesso di una raccolta di racconti fantascientifici di Gianni Rodari e di un Raccolta Paperino d'annata ammucchiato tra la carta che sua nonna usava per incartare le uova. Cresciuto troppo presto, non riesce a creare il necessario distacco tra il mondo reale e quello delle storie. Un sacco di pezzi di carta affermano che sia: insegnante di nuoto e geografo. Ha un blog: tuttobenenellamiatesta.blogspot.it

Nato a Foggia nel 1987, vive a Roma. Laureato in Storia dell'arte contemporanea con una tesi sui fumetti di Pablo Echaurren, collabora con alcune riviste online occupandosi di arti visive, fumetto, musica e letteratura. Quando può, come può, dipinge.

(Napoli, 1986) A Napoli ha studiato lingue orientali, che l'han portata a partire. Ha trascorso due anni in Cina per studiare lingua e cultura cinese. Al ritorno ha trovato lavoro part-time a Prato e al momento vive a metà strada, su un treno, tra le due città. E' appassionata di fumetti da tempo. Dopo i Topolino, Paperino e PK d'obbligo s'avvicina ai manga, che ha collezionato avidamente fino ai 18 anni. Dopo averi completamente abbandonati, come succede coi grandi amori, si è dedicata anima e core a quello che viene chiamato, dai più, "graphic novel". Ha studiato un po' il fumetto per la tesi di laurea (in "fumetto cinese moderno") e continua a studiarlo perché gli esami non finiscono mai. Scrive da sempre, più o meno solo fatti suoi e poesiole, su un paio blog (tra cui il blog periferico extravesuviana.com) mentre da qualche tempo collabora anche con Una Banda di Cefali (www.bandadicefali.it), per recensioni di fumetto. Ha fondato il sito di informazione e approfondimento culturale sulla Cina www.chinapolis.it. E' molto felice quando legge, scrive e disegna, un po' meno quando fa di conto.

Traduttrice, musicista e yamatologa romana. Sopravvissuta al liceo classico, si laurea in Lingua e Civiltà Giapponese presso La Sapienza di Roma con una tesi che analizza il rapporto tra la poesia di epoca Heian e il manga, dimostrando che la sua passione per le lingue antiche e la filologia continua a crescere senza ritegno. Scrive per diletto, traduce per lavoro e legge fumetti di tutti i tipi per un senso personale di devozione nei confronti del Dottor Destino. Nel tempo libero insegna lingue e scrive interviste. Emigrata in Svezia per studiare il Giappone contemporaneo, sta intraprendendo una coraggiosa battaglia contro l'ananas sulla pizza.

Nata a Lucca nel 1990, cresciuta a pane e fumetti, traduttrice. Dal 2007 collabora con Lucca Comics & Games come staff culturale, staff ospiti e interprete. Ha collaborato con RW Lion, tradotto diversi fumetti dall’italiano all’inglese (tra cui Vivi e Vegeta, su Verticalismi) e lavora per la SAF Comics di Ervin Rustemagic.

È nato a Torino nel 1992. Scrive da molti anni le più disparate tipologie di testi: sceneggiature per fumetti e cortometraggi, mini-racconti, libri. Ha frequentato il Corso di Sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics di Torino (Anno 2012/2013). È un fan del fumetto underground. Segue con attenzione vari settori dell'intrattenimento italiano (in particolare cinema, fumetti, industria videoludica, tv e social media). Ha pubblicato a Lucca Comics&Games 2014 la storia breve I TRE MAIALI E IL LUPO CATTIVO (The Dirty Dozen - Kawama Editoriale). Nel 2015 ha co-fondato lo studio creativo Madness Factory. Ha anche un originalissimo (ed estremamente folle) blog: CAVE CANEM. Ha collaborato con vari siti tra cui MangaForever. Scrive per NonSoloGore (portale dedicato al cinema indipendente italiano), Novel Comix e Cyberludus. È uno degli autori di Paracelso, serie crossmediale (attualmente in lavorazione) creata da Madness Factory in collaborazione con Grey Ladder e Cubik TV. Email: cavecanemdocet@gmail.com

Classe 1988, piacentina di confine, dopo una laurea in lingue straniere a Pavia e una in traduzione specialistica a Milano, ha deciso di varcarlo davvero, quel confine, arrivando fin negli Stati Uniti, dove sta frequentando un PhD in letteratura italiana. E nella sperduta e vivace Bloomington (Indiana), grazie alla persona giusta, ha scoperto il mondo dei fumetti (dopo anni passati a leggere solo “Paperino”) e le sue straordinarie potenzialità accademiche. Al momento, per recuperare il tempo perso, sta divorando grandi classici italiani, tra i quali ama particolarmente Toppi e Magnus, insieme alle ultime novità nella graphic novel. Ha un debole per il Mister No di Fabio Civitelli.

(Roma, 1975) Ha scritto, e continua a scrivere, romanzi, racconti e cortometraggi. Ha collaborato, e continua a collaborare, con siti e riviste dedicate al cinema e alla letteratura. Dal 2014 ha aperto il blog Le110Pillole, che si propone di essere una vetrina nel quale trovino posto esclusivamente giovani fumettisti italiani di talento. Dal 2015 collabora con la casa editrice Shockdom. Il suo obiettivo è ricordare al pubblico che non di soli Supereroi, o di soli Manga, vive l’uomo.

Nata a Napoli nel 1990, ma vive a Perugia da sempre. Da piccola parlava poco e leggeva molto, crescendo non è cambiata più di tanto. In casa i fumetti scarseggiavano, ma si arrangiava con quello che c’era: Topolino, i Peanuts e vecchi albi di Mafalda (più tardi sarebbero arrivati anche Lupo Alberto, Dylan Dog e tanti altri). Durante l’adolescenza ha seppellito il naso nei libri e non ne è riemersa per un bel po’; qualche anno dopo ha “riscoperto” i fumetti e non li ha lasciati più. Ad eccezione dei supereroi, ama leggere di tutto. Laureata in Scienze della Comunicazione, attualmente cura il blog La Donna Fumetto, dove si occupa principalmente di recensioni.

Nasce ad Ascoli Piceno nel 1972 e legge fumetti sin da quando ha memoria. Fondatore ed attuale presidente dell'Associazione Culturale Dimensione Fumetto che da vent'anni si occupa di promuovere manifestazioni legate al fumetto nel territorio del Piceno. Collabora con diverse realtà editoriali locali scrivendo news e recensioni di fumetti ed è co-conduttore della trasmissione "DF en Radio" sulla web-radio Radio Incredibile. Quando non legge fumetti strimpella la chitarra nella coverband "The Misfits" che, ovviamente, propone versioni rock-reggae-pop delle sigle dei cartoni animati.

Nato a Napoli ma residente a Roma, da oltre dieci anni lavora nel mondo del cinema (occupandosi di distribuzione e festival). Il fumetto è sempre stata la sua grande passione, passando in breve tempo dalle letture del Giornalino e di Topolino a quelle degli autori de Il Male e Frigidaire e grazie a tutte e quattro le riviste forma il suo pensiero (dis)incantato del mondo. Lettore disordinato e onnivoro, fa molto uso di graphic novel europei e di fumetto underground americano. Ama leggere Andrea Pazienza immerso nella natura solitaria e Topolino quando prende la metropolitana a Roma, atto dimostrativo nei confronti della giungla urbana versus la più pacifica Paperopoli, città in cui sogna di trasferirsi un giorno per vivere felice e contento. Scrive per raccogliere le idee (che fino a quel momento ignorava di avere) su magazine di cinema (Close-Up, Taxidrivers) e chiacchiera di libri su roarmagazine.it.

Illustratrice e fumettista di Roma. Dopo aver frequentato il Liceo Artistico si iscrive alla Facoltà di Lettere e Filosofia della Sapienza, dove nel 2012 si laurea in Storia dell'arte contemporanea. Matura in questo periodo delle esperienze in campo editoriale, curando un blog di musica e scrivendo di cinema . Ha studiato fumetto alla Scuola Romana dei Fumetti e ha frequentato il Master annuale di Illustrazione Ars in Fabula a Macerata. Adora il fumetto francese , le serie tv inglesi e leggere libri bevendo un tazza di thè.

Classe 1991, vive al confine tra le province di Milano e Varese. Nel 2014 ha conseguito una laurea triennale in filosofia all'Università degli Studi di Milano con una tesi sulla mitologia indiana e nel 2015 ha frequentato un corso di scrittura presso il GEMS (Gruppo Editoriale Mauri-Spagnol). Lettore assiduo e onnivoro di fumetto, se dovesse scegliere i suoi volumi preferiti indicherebbe probabilmente Black Hole e Brian the Brain. Pratica arti marziali dall'età di cinque anni, insegna italiano presso una scuola ONLUS per richiedenti asilo e gestisce un piccolo blog personale di letteratura, fumetto e cinema (pennadiparte.wordpress.com).

Simone Brusca si appassiona alla scrittura a fumetti partecipando ad un concorso per Kappa Magazine nel 2005 con una storia breve che ottiene una menzione positiva sulla stessa rivista. Nel 2011 e nel 2013 pubblica due fumetti: Psicometrica – Memorie di un futuro remoto, sullo sfruttamento umano, e Alessia in Cosplayland, biografia autoprodotta sulla cosplayer Alessia Mainardi con la quale stringe un sodalizio finalizzato a nuove pubblicazioni. Coltiva un grande interesse per gli aspetti formali del fumetto approfonditi raccogliendo saggi critici e una piccola ma fornita biblioteca che comprende l’arco temporale tra Little Nemo e i nostri giorni.

Classe 1984, laureato in storia e libraio. Amante dei graphic novel: tra i miei autori preferiti ci sono Jeff Lemire, Craig Thompson, Scott Mccloud, Alfred e Zerocalcare. Sempre alla ricerca del fumetto chicca.

Studente part-time di Lingue e Culture Orientali presso La Sapienza, lettore full-time di qualunque cosa, cultore delle wishlist infinite e umanamente impossibili da completare (per tempo e denaro). Accumula pile su pile di libri, fumetti, dvd e riviste, che grazie a dio costituiscono un dignitoso arredamento. Considera il caffè una divinità.

(Sassari, 1988). Si laurea in lettere moderne nel 2014 con una tesi in storia contemporanea sulla storia delle Brigate Rosse, dalle origini al rapimento Moro. Iniziato al mondo del fumetto da Topolino, attualmente si dedica a trovare nuovo spazio in casa per gli innumerevoli Bonelli acquistati ogni mese. Quando non legge fumetti, legge libri, quando non legge libri, guarda serie tv. Attualmente in cerca di lavoro, nel frattempo collabora con Lo Spazio Bianco.

Nata a Fiesole nel 1984, legge compulsivamente qualunque cosa le capiti a tiro. Laureata in Cinema, Televisione e Produzione multimediale, ha iniziato a scrivere di cinema sul web-magazine Persinsala. Nel 2011 ha contribuito alla nascita del sito Mediacritica.it, per il quale scrive tutt'ora, collaborando nel frattempo con Indie-eye, Viva Cinema e 35 mm. Attualmente lavora a Firenze come copywriter, scrive di fumetti su Lo Spazio Bianco e si occupa di cultura e viaggi per le testate Mondo InBlue e CNO Web Tv.

Nata a Lucca nel 1988, cresce in una casa piena di libri e fumetti. Ha una laurea triennale in Scienze dei Beni Culturali e una magistrale in Economia e Gestione delle Arti che l'ha portata a vivere per due anni a Venezia, tra canali e gabbiani. Dopo una breve parentesi post-laurea a Londra dove ha imparato, tra le tante cose, a stampare i suoi disegni in serigrafia, attualmente è tornata a vivere in Toscana.

Classe 1977, nativo di Lecco, calabrese di formazione e milanese d'adozione. Diploma di perito informatico, laurea in Scienze Politiche, impiego in un ufficio amministrativo. Insomma: un elogio della diversificazione! Impara a leggere su Topolino e naturalmente sviluppa una passione viscerale per i fumetti, ereditata anche dai geni familiari. Tex, Zagor, Mister No, Diabolik, Alan Ford, Dylan Dog, Nathan Never, Ken Parker, Uomo Ragno, X-Men e molti altri eroi ed antieroi lo accompagnano nella sua crescita. I suoi altri interessi, oltre a musica, film e serie TV, sono lo sport e il mondo della tecnologia. Nerd before it was cool, pascola su internet da quando navigare costava un patrimonio di tempo e denaro, si diletta a scrivere su forum, blog e portali dei più svariati argomenti.

(Parma, 1 Novembre 1984). Cantante e autore dedito al fumetto fin dalla tenera età. Scrive canzoni e le porta in giro con diversi progetti fra i quali: Merovingi (www.merovingi.it), gruppo Indie Rock Post Antico che propone canzoni originali e Staout, con repertorio di canzoni popolari italiane e irlandesi. Oltre a varie collaborazioni con attori, poeti e cantautori è tra i soci fondatori dell’associazione Rigoletto Records (www.rigolettorecors.com) per la diffusione della canzone d’autore e della cultura musicale in genere. Il fumetto che lo ha segnato come una linea della vita è Corto Maltese e Hugo Pratt, Magnus e Alan Moore sono  probabilmente i suoi autori preferiti (anche se la fame e la curiosità lo portano a leggere di tutto). Appassionato di cinema, letteratura e poesia, si interessa di terapie olistiche e discipline esoteriche. Dall’Ottobre 2015 tiene una rubrica sul fumetto dal titolo Che cosa sono le nuvole sul quotidiano online locale RossoParma (www.rossoparma.com). 

(Catania) Blogger, scribacchina, socialmediacosa, lettrice ossessionata. Da piccola, alla domanda “Cosa vuoi fare da grande?” rispondeva “Voglio fare i libri!”. Scrive per Fumo di ChinaToChio.it e Ruminteacups.com, è stata collaboratrice ufficio stampa per Etna Comics e si occupa di social media managment per un’azienda di comunicazione sicula. Il suo primo fumetto è stato Dylan Dog, scoperto all’età di sei anni per merito della mamma che era (ed è) una fan sfegatata di Tiziano Sclavi e del suo personaggio. Afferrato in mano il primo albo, non ha più smesso di leggere. Oggi ha più libri che librerie, e spesso si trova a dover scegliere se uscire lei di casa per far spazio a un libro o se provare a contenersi un po’. Il suo sogno è quello di lavorare nel mondo dell’editoria. Nel tempo libero, invece, sta per laurearsi in Comunicazione e Marketing.

Sognatrice a tempo pieno, geek nel tempo libero. Si occupa di comunicazione e ottimizzazione dei contenuti per il web. Nel corso degli anni ha scritto molto e letto ancora di più, ha guardato film, imparato le basi della fotografia e navigato per il web posticipando all’infinito l’ora di andare a dormire. Ora studia per la laurea in Informazione ed Editoria e scrive di cinema, fumetti, musica e cultura pop su Mind Cookies.

Consulente e formatrice per la comunicazione visiva, il web e i nuovi media, sono nata nel 1979 a Torino. Gestisco dal 2010 un blog che porta il mio stesso nome. Diplomata allo IED nel 2001 con un progetto-libro sull'opera dei fratelli Grimm, ho di recente perfezionato la mia formazione alla Scuola Internazionale di Comics. Integro conoscenze artistiche con abilità in area comunicazione e marketing, applicandole all'ambito della cultura.

Classe 1977. Prova l'ebrezza di un numero imbarazzante di diversi mestieri, tra cui l'operaio, il proiezionista, l'operatore di call center e il responsabile di fumetteria, mentre persegue il percorso nel mondo della scrittura. Ha conseguito un Master in tecniche della narrazione alla Scuola Holden. Tiene corsi di sceneggiatura e scrittura, ha condotto per 5 anni il programma radiofonico "Strips - I Fumetti messi a nudo" per Radio Città Fujiko a Bologna ed è autore e conduttore della trasmissione settimanale "Sono Cose Serie" sulla webradio www.radioohm.it, dedicata a tutto ciò che è seriale, e del suo blog di approfondimento www.sonocoseserie.it. Ha scritto il cortometraggio Apartment 15, selezionato e premiato in numerosi festival internazionali, tra cui quello per miglior sceneggiatura al Creative Arts Film Festival 2013. Ha scritto vari racconti per alcuni piccoli editori e la serie a fumetti fantascientifica “Evo-Z” disegnata da Silvano Beltramo, disponibile gratuitamente su www.machemodels.com. È caporedattore per la sezione torinese del magazine online www.gufetto.press, dedicato ad arti e teatro. Sta lavorando su diversi progetti narrativi, fumettistici, cinematografici e teatrali al momento in fase di sviluppo e "top secret". Qualunque cosa pur di raccontare storie.

(Padova, 1992) Fin da bambino è legato alla figura dell'eroe, declinata in ogni sua forma: dall'archetipo omerico alle moderne epopee dei supereroi. Dopo aver assaggiato precocemente i fumetti di Batman e Superman, trascorre l'adolescenza in compagnia di PK, di Zio Paperone e degli shonen manga. Compiuti i 17 anni, esplode definitivamente la passione per i fumetti e il fumetto. Guidato dalla curiosità legge comics, produzioni italiane, bédé e ancora qualche manga. Si è diplomato al Liceo Classico, laureato in Lettere Antiche ed ora è laureando in Filologia Moderna.

Nato a Cosenza nel 1993. Nel 2012 si diploma presso il Liceo scientifico Enrico Fermi di Cosenza. Attualmente studia presso la facoltà di lettere e beni culturali dell'Università della Calabria. Continua nel frattempo a portare avanti la sua passione per il disegno. Nel 2014 ha preso parte alla mostra di fumetto e grafica Imago, indetta in occasione del Napoli Comicon. Nel 2015, oltre a un paio di pubblicazioni sulla rivista online Mangakugan, prende parte alla mostra indetta in occasione dell'evento Cosenza Comics @ Lungofiume. L'1, 2 e 3 Aprile partecipa alla mostra Comics VS Games in occasione della seconda edizione del Cosenza Comics. Attualmente collabora alla fan fiction Edwin.

Nato a Putignano (BA), classe 1989. Dopo aver conseguito la maturità scientifica, approda alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” dove si laurea a pieni voti in Scienze dei Beni Culturali. Dal 2015 scrive per il quotidiano EPolis Bari occupandosi di cinema, serie TV e fumetti. Nel 2016 ha inizio la collaborazione con Lo Spazio Bianco.

Nato a Mondovì nel 1976, laureato in Lettere a indirizzo artistico presso l’università di Torino (2000), insegna italiano alle superiori. Si occupa principalmente di arte, letteratura e fumetto; con Wundergammer.com (2010-2012) ha anche partecipato a un progetto seminale di critica d’arte del videogame. Dal 2013 collabora con la rivista online cuneese Margutte.com, per cui è il curatore della rubrica d’arte. Tra i progetti più recenti, la collaborazione al al progetto triennale CuNeoGotico (2013-2016), dove ha curato i testi del catalogo per la parte relativa al fumetto, e il progetto editoriale DKMO della casa editrice Il Girovago, per cui ha curato la prefazione alla parte letteraria del catalogo. Il suo sito personale è barberist.blogspot.com.

Nato a Sassari il 9 Febbraio 1982. Informatico per dovere, lettore per necessità e terapia. Camminatore per vocazione. Non è raro vederlo camminare(senza destinazione) per le strade di Sassari, con un libro in mano. Legato indissolubilmente alle belle storie, sconvolto dal potere meraviglioso della narrazione "per immagini". "Un'inutile laurea in Ingegneria Informatica non fa di te un tecnico, figurarsi un esperto di libri."

(Reggio Calabria 1995) laureando in filosofia e musicista, appassionato lettore di fumetti e saggi. Collabora con la rivista di musica 'Oca Nera Rock', ha pubblicato articoli per il blog 'Il Furibondo' e coopera alla realizzazione di eventi con il 'Circolo culturale Guglielmo Calarco' per il quale ha curato l'incontro di presentazione della Graphic novel "Peppino Impastato - un giullare contro la mafia" di Marco Rizzo e Lelio Buonaccorso e ha presentato il libro "Il piombo e l'argento. La vera storia del partigiano Facio" di Carlo Spartaco Capogreco professore di storia contemporanea dell'Università della Calabria.

Inizio