NPE CONCORSO INTRODUZIONE
BreVisioni

Lanterna verde #1 (AA.VV.)

Anche le Lanterne Verdi vengono coinvolte nell'operazione Rinascita, con due storie che fungono da riassunto e introduzione al nuovo universo.

Lanterna verde #1 (AA.VV.)Dopo la scomparsa dei Guardiani di Oa e delle Lanterne Verdi, i Sinestro Corps sono diventati il nuovo corpo di polizia dello spazio, mentre Hal Jordan si è dato alla macchia, rubando il braccio di Krona (un’arma sperimentale pericolosissima) e autoaccusandosi della fine del corpo delle Lanterne. Ma il momento della rinascita delle lanterne arriva quando Hal Jordan trova il modo di ricostruire il proprio anello e di arrivare sulla Terra per spingere i nuovi eroi del settore terrestre (Simon Baz e Jessica Cruz) a collaborare mentre lui tenta di salvare le altre Lanterne Verdi.
Nei due episodi contenuti nel primo numero dell’operazione rinascita,  gli autori e Sam Humphries (coadiuvati da Geoff Johns) riassumono le ultime avventure delle Lanterne Verdi e lanciano le due nuove serie regolari. Entrambi gli sceneggiatori seguono un canovaccio ormai consolidato nella narrativa seriale statunitense, necessario a fornire a qualsiasi lettore un background minimo e a creare interesse nel proseguire. Venditti riesce nell’intento, seppur senza guizzi, usando molto mestiere e poche idee, mentre Humphries appesantisce la storia con dialoghi legnosi e didascalie che rallentano il ritmo. Per dare peso all’iniziativa, le matite sono affidate al fan-favourite Ethan Van Sciver, già autore insieme a Johns della amata rinascita di Hal Jordan nel 2006. Grazie a tavole di grande impatto e alcune soluzioni registiche tese a suscitare stupore, i disegni di Van Sciver ammantano le storie di quella epicità che i testi purtroppo non riescono a trasmettere.

Abbiamo parlato di:
Lanterna verde #1 (Lanterna verde #79)
Robert Venditti, Sam Humphries, Geoff Johns, , Ed Benes
Traduzione di Francesco Vanagolli
, gennaio 2017
48 pagine, spillato, colori – 2,95 €
ISBN: 9788893514996

Lanterna verde #1 (AA.VV.)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio