La Warner verso San Diego, la tv francese e l’animazione

La Warner verso San Diego, la tv francese e l’animazione
In questa puntata di Nuvole di Celluloide, il nostro dietro le quinte dai Cinecomics: la Warner si prepara al Comic-Con di San Diego e tante news sullo sviluppo dell'animazione in Francia.

La Warner e il San Diego Comic-Con

Manca poco meno di un mese all’imprescindibile appuntamento annuale del San Diego Comic-Con, e gli appassionati di cinema e fumetti quest’anno punteranno il loro interesse sulla Warner Bros. che, in mancanza dei , sarà la vera protagonista per quanto riguarda le anteprime dei propri film, alcuni dei quali molto attesi.

La major, che da qualche mese sta attraversando una ristrutturazione interna del quadro dirigente e rivedendo le sue priorità per quanto concerne gli adattamenti cinematografici basati sulle properties DC Comics, sta già puntando in anticipo su due cavalli di battaglia: e Wonder Woman 1984.
La pellicola con protagonista arriva infatti al Comic-Con dopo una lunghissima post-produzione, elemento questo che ha alimentato attorno al progetto aspettative molto alte, anche perché il film è il primo progetto targato DC ad arrivare sugli schermi dopo la delusione di Justice League.
Dopo una lunga fase di silenzio dal punto di vista promozionale, solo pochi giorni fa la major americana ha iniziato a diffondere le prime immagini della pellicola, dando così il via a un battage che scaturirà con la presentazione al Comic-Con del primo trailer ufficiale. Una mossa questa che si va ad affiancare a quelle riguardanti il sequel di Wonder Woman, altro progetto molto atteso che solo da pochi giorni è entrato in lavorazione.

La Warner verso San Diego, la tv francese e l'animazione
Dopo una lunga post-produzione, a San Diego la Warner mostrerà le prime sequenze di Aquaman.

Nonostante il film sia infatti entrato in produzione da poco meno di una settimana, la major americana ha subito voluto stimolare l’attenzione e la curiosità degli appassionati e degli addetti ai lavori, diffondendo tre immagini ufficiali e trascinando i social network in una avvincente discussione circa il fato del personaggio di Steve Trevor (), apparentemente morto eroicamente nel primo capitolo ma vivo e vegeto nelle foto diffuse del sequel.

La Warner, che come dicevamo in precedenza sta attraversando un periodo di riflessione interna sugli adattamenti da portare sullo schermo, con una messa in discussione della strategia adottata fino a poco tempo fa, sta puntando i riflettori sui due lungometraggi che potrebbero essere sostanzialmente il cardine della rinascita del DCEU al cinema.

Oltre a questo, non è da dimenticare anche , progetto che fin dall’inizio si è rivelato decisamente interessante e che molto probabilmente si rivelerà una delle sorprese positive della manifestazione. Ma, ancora di più, bisognerà vedere se il Comic-Con sarà il momento per la Warner di chiarire la sua strategia attuale di fronte al pubblico in maniera più trasparente. E’ infatti negli annunci che saranno ufficializzati che la major si gioca il tutto e per tutto, visto che da un lato dovrà in qualche modo zittire gli scettici, mentre da un altro dovrà tentare di trovare il modo di riuscire a magnetizzare l’interesse su ciò che verrà in futuro, dando la prova di un universo costruito con intelligenza, e non più con meri tentativi.

La Warner verso San Diego, la tv francese e l'animazione
Molto atteso dai fan e dal pubblico, il sequel di Wonder Woman ha già attirato su di sé una forte attenzione.

France Televisions: novità da Annecy

L’emittente pubblica francese France Televisions, ha annunciato durante l’Annecy Film Festival la realizzazione di ben quattro film e una dozzina di serie di animazione.
Il network, che ha investito 30 milioni di euro – oltre il 50% dei quali sono stati investiti in contenuti originali francesi nel 2017 – ha co-prodotto Calamity di Remi Chayé, SamSam di Tanguy de Kermel, Eric Tosti, David Alaux e Jean-Francois Tosti , Terra Willy e Yakari.

Quest’ultimo, basato sul personaggio della popolare serie a fumetti di Derib & Job, segue le vicende di un ragazzo Sioux che vive ogni giorno una grande avventura nella natura selvaggia con i suoi migliori amici. La serie è prodotta da Dargaud Media, Wunderwerk, Belvision, France 3 Cinema, Bac Films Production, Universum Film e Gao Shan Pictures.
Ambientato nel 1863 nel selvaggio West, Calamity racconta invece le avventure di Jane, una bambina di 10 anni nell’anno successivo alla morte di entrambi i genitori, mentre SamSam, prodotta dalla società Folivari di Didier Brunner, parla di un ragazzo che scopre di possedere un potere capace di sconfiggere i mostri grazie a un nuovo studente a scuola.

Terra Willy, infine,  segue un ragazzo che viene separato dai suoi genitori in seguito alla distruzione della loro astronave e atterra su un pianeta selvaggio e inesplorato. Il film è prodotto da TAT Productions.

France Televisions ha inoltre circa 20 serie animate per fasce di età pre-scolari in fase di sviluppo o produzione, e circa 30 serie per bambini dai 6 anni in su.
Tra questi vi sono Coache Me If You Can su un famoso calciatore che è stato maledetto e trasformato in un pallone (prodotto da Xilam), Bestioles Motel, sulle avventure di una banda di insetti che convivono con gli umani in un motel (prodotto da Je Suis Bien Content), Power Player su un ragazzo di 9 anni che può trasformarsi in una action figure vivente (prodotta da Zagtoon). Le serie in sviluppo includono anche Osmund su una solitaria ragazza di 10 anni che si lega con Osmond, un dolce mostro magico (prodotto da Superprod), e Viking Skool (prodotto da Samka Productions/Cartoon Saloon).

Durante la conferenza stampa ad Annecy, i dirigenti della televisione pubblica francese hanno affrontato le riforme pendenti delle emittenti francesi che richiedono la chiusura di France 4, dichiarando che stanno attualmente esplorando un nuovo modello di business che consentirebbe loro di trasferire una parte del budget del canale su spese per il servizio digitale, basandosi su dati che indicano che dell’80% dei bambini che guarda programmi in TV, il 10% li guarda su richiesta e i restanti li guardano su servizi digitali.

È un errore togliere un canale di punta come France 4 perché è lì che i programmi animati possono ottenere riconoscimento – ha dichiarato Roch Lener, fondatore e presidente di Millimages – Senza canali di punta, le serie sono diluite su piattaforme digitali e i bambini non saranno in grado di trovare questi programmi di qualità ma saranno invece indirizzati verso programmi mediocri raccomandati da un algoritmo.

Ant-Man e Hyundai

Mancano ormai poche settimane allo sbarco nelle sale USA (in Italia dovremo attendere agosto) di e continuano le iniziative promozionali riguardanti il sequel dei Marvel Studios.
Una di queste è la partnership con Hyundai, la cui nuova Hyundai Veloster farà il suo debutto proprio all’interno della pellicola con protagonisti ed . In vista dell’uscita nelle sale americane il prossimo 6 luglio, Hyundai ha costruito un piano di marketing completamente integrato che include nuovi spot pubblicitari, un concorso interattivo e molto altro ancora.

Avere la nostra nuovissima Veloster immersa nel Marvel Cinematic Universe è un ottimo modo per intrattenere i consumatori e mostrare il design elegante del veicolo e le sue prestazioni a un vasto pubblico – ha dichiarato Dean Evans, CMO di Hyundai Motor America – Volevamo sfruttare appieno questa collaborazione coinvolgendo i fan e offrendo loro esperienze al di là del grande schermo.

C’è così tanto divertimento con questo film, ed è per questo che siamo entusiasti dell’approccio che Hyundai ha preso con la sua campagna – ha dichiarato Mindy Hamilton, SVP di Global Partnerships & Marketing della Marvel – L’umorismo è lì, il cuore è lì, e la creatività sta sperimentando le stesse dimensioni e le stesse gag che i nostri eroi incontrano durante il film.

Alla premiere mondiale di Ant-Man and The Wasp, la Veloster del film sarà esposta all’evento, con Hyundai che sponsorizzerà inoltre il live streaming in anteprima sulle piattaforme digitali della Marvel. Durante il live, due segmenti saranno dedicati a Hyundai e ospitati dalle personalità Marvel mentre esplorano i retroscena che vedono protagonista Hyundai nel film e la reazione dei fan a ciò che accade sul red carpet.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio