Incontri per Zio Paperone al museo WOW

Al museo WOW due incontri su Zio Paperone e il suo rapporto con la matematica e con la Scozia
Incontri per Zio Paperone al museo WOW
e la matematica

Zio Paperone è uno dei personaggi più sfaccettati tra i personaggi disneyani. Creato da Carl Barks nel 1947 a lui è stata dedicata la mostra che in questi giorni è aperta presso il Museo WOW di Milano, Zio Paperone e i segreti del deposito.
Per rendere più interessante e ricca l’esperienza dei visitatori, il museo propone due incontri interessanti che approfondiranno due aspetti della complessa personalità di Paperon de Paperoni.
Il primo incontro, dal titolo Zio Paperone e la matematica: ettari cubici e fantastiliardi, si terrà sabato 4 luglio alle ore 16:00. Interverrà il matematico Claudio Citrini, Professore Ordinario di Analisi Matematica del Politecnico di Milano, che proverà a rispondere ad alcune, spinose domande:

Che forma può avere l’ettaro cubico di denaro tanto decantato da Zio Paperone? E’ possibile immaginarsi mondi a 2 o a 4 e più dimensioni? Quante monete ci stanno nel deposito di Zio Paperone? E quante ce ne stanno nell’universo? Qual è la probabilità che ha il povero Ok Quack di ritrovare il suo disco volante a forma di monetina perso nel deposito di Zio Paperone? E’ il classico ago nel pagliaio o la matematica può aiutarlo?

Incontri per Zio Paperone al museo WOW
L’albero genealogico della famiglia dei paperi secondo Don Rosa

Il secondo incontro, Zio Paperone e la Scozia: alla scoperta delle origini scozzesi di Zio Paperone, si terrà sabato 11 luglio alle 17:00.
Interverrà Paolo Gulisano, esperto di fantasy e del mondo celtico, autore di libri sulla Scozia, che esplorerà il legame tra Paperone e la sua terra natia:

un connubio fondamentale, e non solo per l’avarizia che – si dice- rappresenta una delle peculiarità del carattere scozzese, ma anche per numerosi altri aspetti. La storia drammatica di questo piccolo e orgoglioso paese emerge più volte nelle vicende di Paperone e di quelle dei suoi antenati: la lotta per l’indipendenza, le faide tra i clan, i castelli popolati da spettri e tanto altro.

Ad affiancarlo ci sarà Luca Usai, che disegnerà dal vivo uno Zio Paperone in kilt.

Oltre ai due incontri succitati, mercoledì 15 luglio dalle 14:30 alle 17:00 i più piccoli possono partecipare a un laboratorio insieme con la redazione di Topolino:

Con la loro supervisione, i bambini e i ragazzi diventeranno redattori per un giorno, creando una pagina del maxi giornale del Toporeporter. Giovani disegnatori, sceneggiatori, impaginatori, giornalisti vi aspettiamo tutti al Campus Estivo e alle giornate aperte con il mitico Topolino! Informazioni, iscrizioni e prenotazioni a edu@museowow.it

Si ricorda, infine, ai nostri lettori che il biglietto della mostra, che chiuderà il 27 settembre, è di €5 (€3 ridotto)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio