III Concorso Dimensione Fumetto: E se Dylan Dog fosse…

Terza edizione per il Concorso di Illustrazione di Dimensione Fumetto rivolto ai non professionisti.

Comunicato stampa

III Concorso Dimensione Fumetto: E se Dylan Dog fosse...Forte dei consensi delle due precedenti edizioni, il Concorso di Illustrazione di , rivolto ai non professionisti, giunge quest’anno alla sua terza edizione, il tema vedrà come protagonista il famoso personaggio nato dalla mente di Tiziano Sclavi, , uno dei personaggi di punta della Sergio Bonelli Edizioni.

La prima edizione del 2014 ha puntato l’attenzione sui personaggi dello Studio Ghibli, celebre studio di animazione Giapponese fondato nel 1985 dal famoso regista, e premio Oscar, Hayao Miyazaki insieme al suo collega e mentore Isao Takahata. La scelta è stata d’obbligo visto l’amore che il suo fondatore ha per la nostra nazione. Numerose sono state le adesioni e ben 68 sono state le tavole in mostra, giunte da tutta Italia, presso la sala espositiva della Cartolibreria Cartarius.

III Concorso Dimensione Fumetto: E se Dylan Dog fosse...Per la seconda edizione del 2015 è stato scelto un personaggio molto caro al pubblico italiano, il noto ladro gentiluomo Lupin III: la sua ultima serie animata è stata interamente ambientata nella nostra penisola e preso spunto da questo abbiamo chiesto agli oltre 70 partecipanti di ambientare la scena all’interno di panorami riconoscibili di città italiane, mettendo in risalto elementi architettonici e artistici di pregio da valorizzare o riqualificare. Le opere sono state in mostra presso la Libreria Rinascita dal 30 novembre al 13 dicembre.

Per la terza edizione del Concorso si è scelto di dare libero sfogo alla fantasia dei partecipanti e chiederemo loro di reinventare la figura di Dylan Dog e dargli una nuova vita sotto inedite spoglie. Si è scelto un personaggio made in Italy, forte anche del suo rilancio a opera di Roberto Recchioni, nuovo direttore responsabile della testata.

III Concorso Dimensione Fumetto: E se Dylan Dog fosse...Anche quest’anno le opere in concorso saranno esposte in una mostra interamente dedicata a loro. Provate ad immaginare: e se l’Indagatore dell’Incubo fosse trasportato in un diverso universo, un diverso fumetto, un film famoso, una serie di successo o meno, insomma, se non fosse costretto ad essere se stesso, chi e come sarebbe?

Non rimane che dare libero sfogo alla vostra immaginazione!

Il bando è consultabile dalla pagina dedicata.

La locandina ufficiale del concorso è scaricabile, in alta definizione, a questo link

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio