Historica #7 – Berlino (Marvano)

Historica #7 - Berlino (Marvano)
Articolo aggiornato il 20/09/2016

Historica #7 - Berlino (Marvano)Due consigli: procuratevi questo volume, ma leggete la puntuale introduzione di Mario Pollicelli solo dopo i tre episodi che compongono la storia scritta e disegnata dal belga Marvano. Le vicende coprono il lungo arco di tempo che va dal 1943 al 2006, legate fra loro, oltre che da Berlino, dai personaggi che si muovono attraverso le sue pagine.
La trilogia è nettamente divisa fra il primo episodio e i successivi: i 17 anni di distanza nella composizione hanno non solo portato Marvano a uno stile grafico personale ed efficace, ma, soprattutto, hanno modificato il punto di vista e il senso delle storie. Se il primo episodio è una storia di guerra ben composta ma ordinaria, con una chiusa didascalica, il secondo è estremamente disturbante, soprattutto per la resa delle infanzie rubate dei personaggi bambini e adolescenti, che si muovono crudeli e cinici nel mondo che gli adulti hanno distrutto loro intorno.
L’episodio conclusivo è la ricerca e ricostruzione dello scioglimento delle vicende di alcuni dei personaggi precedentemente incontrati. Qui l’abilità tecnica di Marvano si segnala nella capacità di gestire un intreccio fondato sui dialoghi, ma a caratterizzare la vicenda è l’atmosfera di ambiguità, che lascia sempre margini al dubbio sulla natura degli eventi. Attraverso essa, Marvano costruisce uno scioglimento che riesce ad essere soddisfacente pur lasciando alcuni fili pendenti, con un effetto (o in nome) di un estremo realismo, che rende la complessità delle vicende umane.

Abbiamo parlato di:
Historica #7 – Berlino
Marvano
Traduzione di Marco Cedric Farinelli
Mondadori, Maggio 2013
175 pagine, cartonato, colori – 12,99 €

Historica #7 - Berlino (Marvano)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio