Greedy Flower #7: I mostri generano la ragione

Greedy Flower di Alessandra Patané si chiude con un conciliante finale a sorpresa a suggellare la raggiunta maturità dell’autrice.

Greedy Flower #7: I mostri generano la ragioneNata come webcomic e pubblicata successivamente da , la serie Greedy Flower giunge alla sua conclusione con la pubblicazione del settimo volume. Vengono così svelati gli ultimi retroscena sui legami tra i protagonisti, Nekrobo e i due fratelli Jeko e Keo, e si conclude la loro lotta contro il crudele Kurobo.

Già nella recensione del quarto volume, dietro alle divertenti avventure dei personaggi partoriti dalla fervida fantasia di Alessandra Patané, emergeva un complesso e accurato quadro psicologico delle reazioni infantili alla perdita o all’assenza dei genitori.
Questa interpretazione risulta ora confermata dalla stessa autrice nella postfazione del fumetto: “Dietro al suo genere, c’è la psicanalisi dell’infanzia, il desiderio di ricominciare da capo e di essere accettati da un mondo ostile”.

La trama del volume conclusivo di Greedy Flower è infatti una dinamica riflessione sull’esclusione e sulla follia generata dalla solitudine, una follia che alimenta impulsi incontrollabili di distruzione e di autodistruzione.
Nonostante le sofferenze e il rancore accumulato  i protagonisti di Greedy Flower, giunti alla resa dei conti, rinunciano a superare o distruggere i loro antagonisti con la violenza, trovando finalmente il coraggio di confessare le proprie debolezze.

Keo, Jeko e Nekrobo sono infatti costretti dagli eventi a riconoscere di essere diventati dei mostri a causa delle conseguenze di scelte difficili che tuttavia non erano state prese per fare deliberatamente del male.

Greedy Flower #7: I mostri generano la ragioneAnche per questi personaggi così ambivalenti si apre una possibilità di riscatto, un’occasione per cancellare gli errori compiuti senza però rimuoverne il ricordo dalla coscienza, evitando il rischio di ripetere diabolicamente i propri sbagli.

Il conciliante finale di Greedy Flower, lungi dall’essere banale o banalizzato, è costruito nell’ultimo volume con un realistico crescendo in cui i protagonisti giungono, ciascuno in maniera personale, alla conquista del potere e della volontà di perdonare i propri nemici e sé stessi, fino al climax finale che riscalda il lettore con un consolante senso di riconciliazione.

La struttura delle tavole rafforza la trama, tutto il volume infatti è composto da pagine costruite con poche vignette per lasciare molto spazio alle battute e alle reazioni emotive dei personaggi. Essi sono tratteggiati con lo stesso stile giocoso e cartoonesco già osservato precedentemente, che ora manifesta il raggiungimento di una pennellata sicura e di uno stile maturo.

I meriti dell’autrice sono del resto stati riconosciuti non solo dal mercato ma anche dall’editoria, Alessandra Patané ha infatti recentemente pubblicato Ctrl-Z, nuova serie pubblicata dalla Panini.

Abbiamo parlato di:
Greedy Flower #7
Alessandra Patané
Shockdom, 2017
128 pagine, brossurato, b/n – 7,00 €
ISBN: 9788893360609

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio