Gravetown vol.1

Articolo aggiornato il 03/11/2015

di Paolo Zeccardo e Andrea Pistoia
Cagliostro E-Press, giu. 2007 – 104 pagg. b/n bros. – 8,00euro
Gravetown è una città dall’aspetto sinistro, calata in un buio quasi eterno, appena rischiarato dal candore della neve e dalla luna piena. Sembra una città fantasma, e come tale è popolata di anime oscure e tormentate. Tra queste quella del giovane Vincent Nightly, ragazzo che avverte una duplicità interiore di cui non riesce a cogliere l’essenza. Vincent ha dei poteri particolari, con i quali contrasta gli attacchi di strani esseri scagliati contro di lui da un’entità maligna che avverte ma, come la sua identità, non sa individuare con chiarezza. Paolo Zeccardo ci racconta i travagli dell’adolescenza in chiave fantasy-horror, pescando a piene mani nell’immaginario . Ma del fumetto giapponese non coglie soltanto l’aspetto grafico, ma anche la sintesi narrativa che ti catapulta subito nel cuore dell’azione, i dialoghi secchi, il ritmo sostenuto. L’autore realizza una curiosa sintesi tra (soprattutto ) e le atmosfere burtoniane di Nightmare Before Christmas, e nonostante da questi primi quattro capitoli i personaggi risultino poco più che abbozzati ed il tratto appaia qua e là ancora acerbo, si apprezzano l’interessante commistione di generi e l’ambientazione dark. Il volume inaugura la collana DownLoad, che porterà su carta alcune serie a fumetti già pubblicate in rete da Cagliostro E-Press. (Andrea Leggeri)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio