Giant Killing #26 (Masaya Tsunamoto, Tsujitomo)

Dopo una grande scalata in classifica l’ETU è in difficoltà. Sugli spalti intanto, cambi di capotifoseria.
Articolo aggiornato il 18/01/2017

L’ETU è in difficoltà contro il Chiba di Milkovich passato in vantaggio in chiusura di primo tempo. Mister Tatsumi cambia tattica e perviene al pareggio, ma il Chiba non subisce il Giant Killing #26 (Masaya Tsunamoto, Tsujitomo)contraccolpo psicologico, anzi, il match s’infiamma. Intanto sugli spalti i tifosi della vecchia guardia occupano il posto dei più giovani Skulls, autoinflittisi un turno simbolico di squalifica per il bene del club.
Prosegue a ritmo incalzante l’ottima storia creata da Tsunamoto. Tattiche, tifoseria, visione personale di ogni singolo personaggio, marketing e gestione societaria, sono gli elementi trattati minuziosamente in un sportivo che non fa della sola partita l’attrazione principale. D’altro canto i disegni di Tsujitomo, con figure spigolose e un uso delle ombre sui volti poco preciso, continuano ad essere la nota dolente del manga. Su alcune fasi della partita invece, quali cross, contrasti e tiri, il tratto sembra essere meno incerto e più efficace, ma ancora non convincente nella sua totalità.
Uno Spokon, almeno sotto l’aspetto narrativo, moderno ed efficace, sia per la visione a 360 gradi del mondo calcistico, sia perché capace di esprimere in maniera molto minuziosa ogni sfumatura dell’ambiente in questione, strizzando l’occhio all’attualità che viviamo.

Abbiamo parlato di:
Giant Killing #26
Masaya Tsunamoto, Tsujitomo
Traduzione di Luigi Boccasile
, novembre 2014
224 pagine, brossurato, bianco e nero – € 5,50
ISBN 9788891257048

 

Giant Killing #26 (Masaya Tsunamoto, Tsujitomo)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio