Gianni Allegra immagina “Lo Spazio Bianco”

Gianni Allegra immagina “Lo Spazio Bianco”
Cos’è “lo spazio bianco”? Com'è possibile riempirlo? La risposta a queste domande è affidata in questa puntata a Gianni Allegra.

Quale concetto migliore per esaltare l’inventiva di un artista? Quale tema più liberamente interpretabile dello spazio bianco può esistere, a parte forse il suo opposto, l’oscurità?

Per questo abbiamo dato vita a uno spazio dove gli autori possano dare forma alle proprie idee e interpretazioni e, allo stesso tempo, a una piccola celebrazione del nostro sito, che intorno al concetto di “spazio bianco” è nato e che vedeva nel contorno vuoto delle vignette un non-luogo “dove i fumetti sono tutti uguali”.

Ospite di questa puntata è Gianni Allegra con la sua illustrazione “L‘albero di eros e thanatos”. Buona visione.

L‘albero di eros e thanatos

Lo spazio bianco è una verde prateria. Su cui scorrazzare. Ci ho trottato e galoppato per oltre quattro anni con il proposito ambizioso di realizzare un graphic novel tutto mio. Traguardo raggiunto. Sto rifiatando. Mi piace correre sulla prateria sterminata. Altri progetti da lanciare al galoppo già scalpitano. Il bianco mette paura. È adrenalina pura. Ma se il diavoletto creativo si infuria, i graffi di inchiostro nero ne faranno una storia. L’albero di Eros e Thanatos è un albero di frutti del peccato. Il peccato, diciamo francamente, è non cogliere quelle succose mele. Totuccio, non aver paura. Addenta la mela e manda al diavolo il signor Thanatos! – Gianni Allegra

Gianni Allegra immagina "Lo Spazio Bianco"

Gianni Allegra

Gianni Allegra nasce a Palermo nel 1956. Dopo circa trentacinque anni di satira pubblicata su numerose testate, tra le quali Linus, Tango, Cuore, Comix, Avvenimenti, L’unità e Repubblica e il premio Pino ZAC a Forte dei Marmi del 1999, è giunto il momento di dedicarsi soprattutto al fumetto e al graphic novel. Per Tunuè è appena uscito La guerra di Minkiaman.

Gianni Allegra immagina "Lo Spazio Bianco"

 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio