Un futuro ipotetico: il volto umano della crisi spagnola

L'esordiente Oscar Noble racconta la crisi spagnola contestualizzarndola in uno scenario più grande, ma soprattutto dandole un volto umano.
Articolo aggiornato il 11/08/2017

Un futuro ipotetico: il volto umano della crisi spagnolaNel 2008 la Spagna fu colpita da una grossa crisi finanziaria legata al mercato immobiliare. Nel 2011 il popolo spagnolo ha iniziato a protestare contro la classe politica fino al 2014, quando il movimento 15-M ha dato vita al partito Podemos, una realtà che ha cambiato radicalmente la struttura politica spagnola, creando un interessante e complesso laboratorio sociale nel sud dell’Europa.
Oscar Noble è un ragazzo uruguaiano che si è trasferito da alcuni anni a Barcellona, ha fatto mille lavori, ha cercato di raggiungere una stabilità economica e ha visto crollare tutto per ricominciare da zero e diventare un autore di fumetti, grazie al progetto Xena – Centro Scambi e Dinamiche Interculturali per Beccogiallo.

In Un futuro ipotetico Noble riesce a raccontare con naturalezza e semplicità una vicenda complessa e poco conosciuta in Italia, ma fondamentale per capire l’Europa contemporanea. La narrazione scorre con chiarezza e disinvoltura attraverso fatti e date, nomi di persone e località, senza che l’opera diventi mai una pesante lezione di storia e attualità.

Il grande merito di Noble è di contestualizzare la crisi spagnola in un’ottica globale senza però mai dimenticare la dimensione umana della vicenda, che si materializza attraverso il racconto autobiografico di una famiglia che ha lottato per raggiungere una tranquilla esistenza.

Un futuro ipotetico: il volto umano della crisi spagnolaQuesta scelta felice crea empatia tra lettore ed autore, creando un percorso di approfondimento comune delle cause della crisi e dei suoi effetti, ma anche delle possibili soluzioni che nascono dalla forza di volontà, dal coraggio e dalle idee tanto dei singoli quanto delle forze politiche che vogliono il cambiamento.

Lo stile di Noble ha l’indubbio merito di creare una struttura narrativa robusta e ben riconoscibile, facile da capire e da seguire: sfruttando linee chiare, sintetiche ma realistiche e colori piatti dai toni accesi, l’autore cattura l’attenzione del lettore, facendolo focalizzare sugli elementi fondamentali sia nelle parti più giornalistiche che nelle parti più “romanzate”.
Questo nonostante a livello grafico non appaia completamente maturo e rifinito, soggetto ad alcuni errori e sbavature dal punto, soprattutto nella rappresentazione dei dettagli espressivi ed anatomici dei personaggi.

Un futuro ipotetico è un’opera interessante sia per i temi trattati che per le modalità di narrazione, una bella opera prima di un autore dotato di grande potenziale.

Abbiamo parlato di:
Un Futuro Ipotetico
Oscar Noble
Beccogiallo, novembre 2016
160 pagine, brossurato, colore – 16,50€
ISBN: 9788899016555

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio