“Nessuno ci farà entrare”, anteprima della nuova autoproduzione Manticora

Anteprima del nuovo fumetto targato Manticora Autoproduzioni, un “silent book” scritto a quattro mani da Brian Freschi e Anna Ferrari.

“Nel Sottoquercia costruiscono una dimora.
Graffiando il legno qualcosa riaffiora.”

Il nono volume di è un “silent book” scritto a quattro mani, due cuori e una scatola di biscotti da Brian Freschi e Anna Ferrari.
Sotto la corteccia di un albero, una colonia di operosi folletti lavora senza sosta in un cantiere in miniatura, portando alla luce un misterioso portale. Due operai vengono spediti in ricognizione oltre la soglia, in un viaggio che li porterà ad addentrarsi nelle viscere dell’albero…fino all’inaspettato finale.

Da un’idea di Brian Freschi, con le delicate illustrazioni a grafite di Anna Ferrari, Nessuno ci farà entrare sarà presentato all’ARF Festival di Roma dal 26 al 28 maggio, e disponibile sullo shop online di Manticora Autoproduzioni a partire da giugno.

ANTEPRIMA DI Nessuno ci farà entrare

Abbiamo parlato di:
Nessuno ci farà entrare
Brian Freschi, Anna Ferrari
Manticora Autoproduzioni, 2017
24 pagine, spillato, bianco e nero – 5,00€

GLI AUTORI:

Brian Freschi
Cresciuto in quel paese di pescatori con il mal di mare chiamato Cesenatico, passa l’infanzia osservando l’orizzonte Adriatico e sperando nell’arrivo di nostro Signore Cthulhu. Deluso, decide nel 2014 di specializzarsi in sceneggiatura a fumetti, frequentando la Scuola Internazionale Comics di Firenze, dando così alla luce le numerose creature che vivono nella sua testa senza pagare l’affitto. Insieme al collettivo Manticora Autoproduzioni pubblica i volumi “Der Krampus”, “Le Piccole Morti” (vincendo il premio Micheluzzi al Napoli Comicon 2017 per la migliore storia breve) e il calendario “Maison LàLà”. Contribuisce all’epopea di “Stazione 31 – Vol. 1” (Passenger Press) e a “Tiny Tasty Toast of Terrors” (Rêverie Studio). Al momento è al lavoro sulla sua prima graphic novel, edita da BAO Publishing. Il futuro è un’opera tragicomica sempre in fase di sviluppo.

Anna Ferrari
Nata tra le montagne trentine, trascorre la sua infanzia a rincorrere insetti e a disegnarli male sui fogli. Trasferitasi in pianura, si diploma in fumetto e illustrazione all’Accademia di Belle Arti di Bologna per poi fondare nel 2012, insieme ad altri compagni di ventura, il collettivo Manticora Autoproduzioni. Con questa etichetta negli anni successivi partecipa alla realizzazione di numerosi albi illustrati e a fumetti, tra i quali: “Sindrome”, “Spine”, “Feral Children”, “Der Krampus”, “Le Piccole Morti” e “Maison Lala”. Tra autoproduzione, collaborazioni, fiere, festival e turni in fumetteria, vive ormai completamente immersa nel mondo delle immagini stampate.

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio