Gipi

GipiAl secolo Gianni Pacinotti (Pisa, 1963). Nel 1994 collabora con la rivista satirica Cuore, per passare poi a fare fumetti per il mensile Blue. Dal 2002 pubblica con Coconino Press per cui realizza Esterno notte (2003), Appunti per una storia di guerra (2004), Questa è la stanza (2005), S. (2006), LMVDM – La Mia Vita Disegnata Male (2008), l’antologia Diario di fiume e altre storie (2009), Verticali (2009), Baci dalla provincia (2011) e Unastoria (2013), tradotti in vari paesi europei, negli USA e in Asia. Contestualmente realizza illustrazioni per la Repubblica, Internazionale, Süddeutsche Zeitung, copertine per libri (Gli sdraiati di Michele Serra) e album musicali (Canzoni da spiaggia deturpata de Le luci della centrale elettrica e Amori e fortori dei Gatti Mézzi), oltre a illustrare I barbari di Alessandro Baricco. Per la TV realizza la sigla del programma Le invasioni barbariche. Nel 2011 debutta come regista cinematografico con L’ultimo terrestre, presentato con successo alla 68^ Mostra Internazionale di Venezia. L’anno seguente partecipa al Torino Film Festival con Smettere di fumare fumando.
Vincitore di vari premi, sia in Italia (Premio Micheluzzi nel 2004 e 2005, Gran premio Romics nel 2004, Gran Guinigi come Miglior autore unico nel 2005 e per Miglior storia breve nel 2006, Premio Speciale “40 anni di Mondello” nel 2014 e Romics d’Oro nel 2015) che all’estero (Prix Margouillat nel 2005, Prix Goscinny nel 2006, Max & Moritz Prize nel 2006, Nomination per il Miglior numero singolo agli Eisner Awards nel 2006, Miglior fumetto dell’anno ad Angoulême nel 2006, Miglior opera straniera al Salon del Comic di Barcellona nel 2008). Nel 2014 è stato tra i dodici finalisti del Premio Strega.

Altri Articoli
Inizio