Dick Tracy lotta contro il bullismo

Dal 21 giugno una serie di strisce del celebre detective creato da Chester Gould affronteranno il tema del bullismo tra i giovani.

Il celebre detective creato da Chester Gould affronterà presto, all’interno della sua striscia, un nuovo nemico che già milioni di giovani combattono quotidianamente: il bullismo.

Gli autori della serie, lo sceneggiatore Mike Curtis e il disegnatore Joe Staton daranno infatti il via, a partire dal 21 giugno, a una storyline che vedrà Honeymoon Tracy, nipote del protagonista, affrontare questa piaga sociale.

Ad aiutare i due autori nel descrivere il problema del bullismo è stato Collin Engler, un ragazzino di 11 anni vicino di casa di Curtis, il quale ha condiviso con il team creativo di le sue esperienze, avendo anche organizzato nella propria scuola un club anti-bullismo con l’aiuto della madre, Millie.

Collin ha avuto delle brutte esperienze ma le ha trasformate in una forza a servizio del bene e sono molto orgogliosa di lui – ha dichiarato la madre.

Le strisce  che affronteranno il tema del bullismo vedranno il ritorno di , al centro di una storyline di Dick Tracy apparsa nei mesi scorsi, e considerata oramai parte integrante del mondo del detective.

L’anno scorso, io e Joe abbiamo fatto qualcosa di epico dando un finale a Annie e alle sue avventure, che erano scomparse dai giornali nel 2010. – ha affermato Curtis – Sentiamo che Annie e il suo cast sono parte del mondo di Tracy e l’abbiamo aggiunta alla storia come amica di Honeymoon. Annie ha affrontato dei bulli a suo modo molte, molte volte nella striscia originale di  ed è pronta a lottare per la sua amica Honeymoon.

Assieme ad Annie farà la sua comparsa anche The Cardinal, un supereroe protagonista di una striscia ideata da Kurt Kolka, attivo nella lotta al bullismo.

Dick Tracy lotta contro il bullismo

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio