Diabolik Anno LVI #6 – Caccia all’assassino (AA. VV.)

Nell'inedito di giugno, sceneggiato da Diego Cajelli, Diabolik vola in Estremo Oriente per rubare il patrimonio di un'ereditiera.

Diabolik Anno LVI #6 – Caccia all'assassino (AA. VV.)I domestici narcotizzati, la padrona della villa assassinata, suo marito accusato del delitto e la cassaforte svaligiata. Partendo dal soggetto di e Patricia Martinelli,  e scrivono Caccia all’assassino, inedito che comincia come un giallo e si sviluppa come un thriller. Proprio quando l’interesse sembra affievolirsi, con la soluzione del mistero riguardante l’identità del colpevole, il coinvolgimento del lettore aumenta, accompagnando in una trasferta orientale, resa ostica dal meteo e dal paesaggio. Va sottolineata la presenza di una natura inospitale in quest’albo in cui è difficile individuare un vero protagonista, poiché né il ladro né l’ispettore Ginko prevalgono completamente, pur avendo a disposizione qualche pagina in più rispetto ai tanti personaggi coinvolti, ognuno con la propria funzione. I due sceneggiatori dosano meticolosamente i tempi, senza accelerate brusche o cali di ritmo improvvisi.
Una suggestione metatestuale: l’assassino sceglie uno pseudonimo particolare, perché nome e cognome – il secondo va letto cambiando l’ordine delle lettere – coincidono con quelli dell’autore.
Non occorre, invece, ingegnarsi per seguire gli eventi, grazie ai disegni di Pierluigi Cerveglieri, e Luigi Merati, abili a mantenere alta la tensione, soprattutto nella seconda parte della storia, con primi piani espressivi. Tutti i personaggi sono riconoscibili, le sequenze più concitate godono di dinamismo e i retini sono usati con discrezione e naturalezza.

Abbiamo parlato di:
Diabolik Anno LVI #6 – Caccia all’assassino
Diego Cajelli, Andrea Pasini, Pierluigi Cerveglieri, Giorgio Montorio, Luigi Merati, Matteo Buffagni
, giugno 2017
130 pagine, brossurato, bianco e nero – 2,50 €
ISSN: 977112404500070006

Diabolik Anno LVI #6 – Caccia all'assassino (AA. VV.)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio