Devil e i cavalieri Marvel #25 (Waid, Samnee, AA. VV.)

Articolo aggiornato il 16/04/2015

Devil e i cavalieri Marvel #25 (Waid, Samnee, AA. VV.)Il lavoro di su Daredevil rappresenta una delle letture Marvel più soddisfacenti degli ultimi anni. Lo dimostra anche questo numero, in cui varie trame vengono portate a compimento: lo scontro finale tra l’Uomo senza paura e il redivivo Bullseye permette a Waid di mostrarci vari colpi di scena e momenti memorabili. L’attenzione viene posta ancora una volta sulle caratteristiche peculiari del protagonista, messo di fronte a scelte eticamente complesse. Impeccabile il lavoro di Chris Samnee ai disegni: la sua linea chiara narra, suggerisce e gioca con luci ed ombre. Nell’episodio successivo ricompare il lato giudiziario di difesa degli innocenti da parte di Matt Murdock; qui Samnee è sostituito alle matite dal colorista della serie, Javier Rodriguez, la cui buona prova dimostra quanto importanti siano le idee e la guida di Waid per l’intera serie, vero asso nella manica.
Le avventure dei Thunderbolts, invece, dopo un inizio piuttosto promettente, sono diventate via via meno interessanti. La nuova incarnazione del gruppo, messa in piedi dal Generale Ross, non riesce a convincere appieno: i soggetti di Daniel Way sono forzati, poco accattivanti e pieni di personaggi le cui potenzialità non vengono sfruttate del tutto; non aiutano le matite statiche di Phil Noto, subentrato a Steve Dillon. Chiude una storia breve su Shang-Chi, ambientata ad Hong Kong e con lettering in cinese tradotto in calce, resa graficamente interessante da un bianco e nero ruvido e sporco.

Abbiamo parlato di:
e i cavalieri Marvel #25
Mark Waid, Daniel Way, Mike Benson, Chris Samnee, Javier Rodriguez, Phil Noto, Tomm Coker, C.P. Smith
Traduzione di Fiorenzo della Rupi
, Febbraio 2014
80 pagine, spillato, colori – 3,50 €

 

Devil e i cavalieri Marvel #25 (Waid, Samnee, AA. VV.)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio