David Genchi immagina “Lo Spazio Bianco”

Cos’è “lo spazio bianco”? Com'è possibile riempirlo? La risposta a queste domande è affidata in questa puntata a David Genchi.

Quale concetto migliore per esaltare l’inventiva di un artista? Quale tema più liberamente interpretabile dello spazio bianco può esistere, a parte forse il suo opposto, l’oscurità?

Per questo abbiamo dato vita a uno spazio dove gli autori possano dare forma alle proprie idee e interpretazioni e, allo stesso tempo, a una piccola celebrazione del nostro sito, che intorno al concetto di “spazio bianco” è nato e che vedeva nel contorno vuoto delle vignette un non-luogo “dove i fumetti sono tutti uguali”.

Ospite di questa puntata e David Genchi con la sua illustrazione “Un Prometeo”. Buona visione.

Un Prometeo

David Genchi immagina "Lo Spazio Bianco"

David Genchi

Nato nel 1995, consegue in studi di architettura presso il liceo artistico G. Misticoni di Pescara. Diplomatosi si accorge che l’architettura non era la sua strada, inizia ad autodefinirsi fumettista proseguendo nello studio (e nella ricerca) della composizione e del linguaggio del medium fumettistico come autodidatta.

David Genchi immagina "Lo Spazio Bianco"

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio