The Crow: dopo bancarotta Relativity, il reboot è già morto?

I problemi finanziari della Relativity Media sembrano trascinare nel limbo produttivo il reboot sul personaggio di James O'Barr.

Dopo la richiesta di bancarotta presentata mercoledì dalla Relativity Media, nuove indiscrezioni sembrano indicare che il reboot cinematografico del personaggio di James O’Barr sarebbe ormai morto.

ScreenDaily infatti riporta che la pre-produzione della pellicola, le cui riprese dovevano svolgersi a Cardiff, è stata fermata, con la troupe che avrebbe lasciato liberi gli studios questa settimana, dopo mesi di preparazione.

Una fonte vicina a Relativity Media ha commentato la notizia dichiarando che la società è ancora intenzionata ad andare avanti con la produzione e a fare uscire nelle sale la pellicola, che sarebbe dovuta essere diretta da , ma che al momento è priva di un protagonista, dopo che Jack Huston ha lasciato il progetto  alcune settimane fa, per problemi di scheduling. Il personale degli studi Pinewood a Cardiff sarebbe intanto in attesa di istruzioni  sul da farsi.

La notizia arriva dopo che, nel mese di giugno, erano state diffuse voci circa una possibile svendita dei diritti di distribuzione di alcuni film (tra cui il reboot del Corvo) da parte della Relativity, nel tentativo di rimborsare i creditori, operazione poi non riuscita e che negli ultimi giorni ha portato alla richiesta effettiva di bancarotta da parte di Ryan Kavanaugh, fondatore dell’azienda.

The Crow: dopo bancarotta Relativity, il reboot è già morto?

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio