Combat Workshop 2015: Denunciare la realtà a fumetti

Alcuni professionisti della nona arte accompagneranno gli iscritti ai workshop in un percorso formativo per produrre storie brevi di denuncia e realtà.

Comunicato Stampa

Tra le tante novità della 4° edizione del , la più importante riguarda la struttura dei laboratori pomeridiani. Quest’anno infatti, in collaborazione con (www.graphic-news.com), il Combat propone un percorso formativo di quattro giorni, durante i quali i partecipanti, accompagnati da professionisti della nona arte, arriveranno alla produzione di vere e proprie storie brevi di denuncia e realtà.

Combat Workshop 2015: Denunciare la realtà a fumetti

Il lavoro di squadra sarà uno dei motivi conduttori del festival: mentre negli appuntamenti serali si valorizzeranno esperienze collettive tra le più recenti e significative, dalle 15:30 alle 18:30 gli iscritti al workshop verranno stimolati sul piano della collaborazione. L’obiettivo è quello duplice di superare i rispettivi limiti e di dimostrare che l’unione fa sempre la forza, anche nel fumetto! I partecipanti formeranno piccoli gruppi di lavoro, composti da 2 o 3 co-autori e sceglieranno il tema da sviluppare.
A disposizione di ciascun Combat-Team ci saranno diversi “pacchetti tematici”, dossier confezionati dal T.O.R. e dalla redazione di Graphic News, incentrati su fatti di cronaca o eventi storici recenti di spiccato interesse sociale.
Ogni dossier sarà corredato di fotografie, articoli di approfondimento, fonti web e bibliografiche, e ogni progetto potrà avere un taglio satirico, storico, o più puramente giornalistico.

Giovedì 26 – 1° giorno: Evoluzione del Graphic Journalism, come diventare un fumettista d’assalto.
Alessio Spataro, Marco Rizzo e Francesco Ripoli apriranno il momento formativo del Combat con una lezione su giornalismo disegnato e fumetto civile.

Venerdi 27 – 2°giorno: Esercizi di stile, come farsi capire da tutti senza essere banali.
Tuono Pettinato e Graphic News daranno lezione di equilibrismo, tra rigore ed ironia, analizzando soggetti e sceneggiature. Nel giorno cruciale per lo sviluppo delle storie, i due docenti assisteranno l’avanzamento dei progetti dei vari team.

Sabato 28 – 3° giorno: Eliminare il superfluo, come si allena il muscolo della sintesi, nella sceneggiatura e nel segno.
Marco Rizzo, Daniele Caluri, Emiliano Pagani e Graphic News sveleranno i segreti per scrivere una storia perfetta. Dopo aver battuto il panico del foglio bianco, nel terzo giorno gli autori si sottoporranno al vaglio di due esperti della storia breve.

Domenica 29 – 4°giorno Presentazione dei lavori
Graphic News, il primo portale nativo digitale di informazione a fumetti, si confronterà con gli autori e ne valuterà i lavori finali. Trattandosi di una gara a tempo, e non contro gli altri, non ci saranno né vincitori né sconfitti, bensì una reale possibilità: la pubblicazione del proprio Combat-Progetto sul blog del
sito di Graphic News.

I posti sono limitati.
L’iscrizione obbligatoria.
La partecipazione è a offerta libera.

Per gli iscritti ai Combat-Workshop 2015 che vengono da lontano quest’anno sarà possibile pernottare a prezzi-combat presso l’ostello autogestito di Livorno (10 euro 1 notte, 20 euro 4 notti, biancheria e colazione inclusa).

x iscrizioni ed info:
combatcomics@gmail.com
328.9674851 – 349.2824864

Combat Workshop 2015: Denunciare la realtà a fumetti

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio