Caspita! Le invenzioni su carta e su web di Lorenzo de Felici

Le geniali invenzioni del professor Caspita!, raccolte in volume e su tumblr da Lorenzo de Felici, sono un antidoto veloce e divertente allo stress della quotidianità.
Articolo aggiornato il 18/04/2015

Caspita! Le invenzioni su carta e su web di Lorenzo de Felici

Le strisce e le vignette umoristiche in Italia non hanno mai trovato grande spazio. Quotidiani e riviste del Bel Paese, a differenza di quanto avviene nei paesi anglosassoni, non ne hanno mai pubblicate molte; ma oggi, complici il web e i social network, questo genere sta ottenendo sempre maggior successo. Fra i giovani autori divenuti noti negli ultimi anni si possono ricordare ad esempio Daw, con diverse serie in corso su facebook; Sio, creatore delle avventure di Scottecs; Don Alemanno, il cui Jenus di Nazareth è stato recentemente raccolto in volume da MagicPress e ha radunato file di fan durante il recente Lucca Comics & Games.
Le vignette o le strisce vengono solitamente auto-pubblicate dagli autori su web e condivise dai lettori tramite i social; la comicità il più delle volte è basata su disegni semplici e battute fulminanti. Alcuni autori, come Sio, ammettono candidamente di non saper disegnare – per questo l’effetto comico è quasi sempre affidato al contenuto testuale, che sia satirico, comico o non-sense.

Caspita! Le invenzioni su carta e su web di Lorenzo de Felici

Lorenzo de Felici, autore delle Geniali invenzioni del professor Caspita!, è invece un artista ormai affermato: suoi sono i colori del primo numero di Orfani, e Renoir ha appena pubblicato in Italia Drakka, sceneggiato da Frédéric Brrémaud e uscito in Francia per i tipi di Ankama.
De Felici con Caspita! adotta comunque uno stile semplice, reso gradevole da una combinazione di nero per i contorni delle vignette e colori pastello di diverse intensità per gli interni. Il filo conduttore delle vignette sono le invenzioni di un professore decisamente geniale: tramite ribaltoni linguistici e alcune (poche) trovate non-sense, Caspita riesce a risolvere molti problemi della vita quotidiana – o a rendere la quotidianità decisamente più interessante. È il caso di invenzioni come il “conto alla rovescia”, da utilizzare al ristorante, o le “due carte per non pagare”. Anche se la maggior parte delle vignette si basa su giochi di parole, non ne mancano un paio con trovate grafiche originali, come “le compresse di iperrealismo” e “i vigili del fuoco”. Le battute non sono mai banali (d’altronde una delle invenzioni è “il segnalatore di battute già fatte”): a volte richiedono qualche attimo di ragionamento, ma l’effetto comico non ne risente.

Caspita! Le invenzioni su carta e su web di Lorenzo de Felici

Le invenzioni di Caspita sono state in parte già diffuse tramite facebook e tumblr: la raccolta cartacea imita il formato originale elettronico, con una vignetta per ogni foglio. Il risultato è un volumetto agile dall’effetto volta-pagina immediato, simile a quello che spinge a procedere a oltranza nelle gallerie di immagini umoristiche sui social network: difficilissimo fermarsi prima della fine. Oltre alle vignette vengono presentati alcuni contenuti extra, fra cui le dichiarazioni del professore e un quiz psico-attitudinale dai tratti demenziali. Il dialogo con la serie su web in ogni caso non si interrompe: sulla pagina facebook è già possibile trovare una nuova striscia sui possibili utilizzi delle geniali spillette del professor Caspita!, allegate all’edizione a tiratura limitata in vendita solo online.

Abbiamo parlato di:
Le geniali invenzioni del professor Caspita!
Lorenzo de Felici
, 2013
192 pagine, brossurato, colori – 12,90 €
ISBN: 9788867760435

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio