Alla Bottega di Lucarelli: tre nuovi progetti per l’Area di Sceneggiatura del Fumetto.

Comunicato stampa: Alla Bottega di Lucarelli: tre nuovi progetti per l’Area di Sceneggiatura del Fumetto. Iscrizioni alle selezioni entro il 23 novembre.
Articolo aggiornato il 04/07/2015

Comunicato Stampa

Alla Bottega di Lucarelli: tre nuovi progetti per l’Area di Sceneggiatura del Fumetto. Iscrizioni alle selezioni entro il 23 novembre

Chiuderanno il 23 novembre le iscrizioni per il 2014, quarto anno di attività di Bottega Finzioni, il laboratorio di narrazione fondato a Bologna da insieme agli scrittori e sceneggiatori Giampiero Rigosi e Michele Cogo, e sotto il coordinamento di Beatrice Renzi. Nel 2014 Bottega Finzioni attiverà tre progetti per l’area Fumetto, in relazione a tre diverse partnership editoriali, attraverso i quali i partecipanti potranno cimentarsi con forme diverse del linguaggio fumetto. Iscrizioni alle selezioni entro il 23 novembre. Potranno partecipare solo i primi 200 iscritti.

Alla Bottega di Lucarelli: tre nuovi progetti per l’Area di Sceneggiatura del Fumetto.

Dopo il successo ottenuto con la realizzazione di una storia di pubblicata nel Dylan Dog Color Fest apparso in edicola lo scorso agosto, continua la collaborazione con la casa editrice Sergio Bonelli. In attesa di confrontarsi, magari in un prossimo futuro con un personaggio storico della casa editrice come Zagor, quest’anno i botteganti si confronteranno con l’universo narrativo di e dell’Agenzia Alfa, storica serie tra le più amate dal pubblico, che ha portato per la prima volta la fantascienza tra le pagine della casa editrice milanese. Sarà quindi una sfida ricca di stimoli per i giovani aspiranti sceneggiatori, tanto più oggi che la fantascienza, con la serie “Orfani”, torna ad essere al centro delle proposte editoriali della .

Il secondo progetto, come già per gli anni passati, vede la Bottega collaborare con un piccolo ma importante editore di fumetti, Becco Giallo, la casa editrice che ha posto al centro del suo catalogo quello che oggi si chiama graphic journalism o più genericamente “fumetto di realtà”, cioè una narrazione rivolta ai fatti di cronaca e alle vicende civili e sociali del nostro Paese, e non solo.

Il terzo progetto riguarda, invece, più che un genere una fascia di pubblico che oggi è tra le maggiori consumatrici di intrattenimento, quella chiamata degli young adults. Un pubblico molto esigente e attento che passa con disinvoltura dai romanzi alle serie tv, dal web ai videogames e, appunto, al fumetto. I partecipanti alla Bottega di quest’anno lavoreranno all’elaborazione di un lavoro che poi sarà sottoposto al vaglio della casa editrice Tunué, che a questo target sta dedicando una collana di romanzi a fumetti.

Le lezioni avranno inizio il 13 gennaio 2014 e termineranno a metà dicembre, con una pausa estiva da metà giugno a metà settembre. I corsi saranno ospitati nella nuova sede della Bottega, in via Lame 114 a Bologna.

 Info e iscrizioni alla selezione per l’area Fumetto su: www.bottegafinzioni.it

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio