Bloom County: gli avvocati di Trump contro la strip di Berkeley Breathed?

Una presunta lettera degli avvocati di Trump scatena l'ironia e il sarcasmo del creatore di Bloom County e del pinguino Opus.

Nei giorni scorsi, attraverso la propria pagina facebook, il cartoonist Berkeley Breathed, creatore della Bloom County, ha postato quella che ha affermato essere una lettera dello studio legale che rappresenta il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, in cui si faceva richiesta di cessare immediatamente l’uso dell’immagine del tycoon e di membri della sua famiglia in alcune immagini promozionali relative alla striscia.

Per due volte, nel corso dell’ultimo mese, Breathed ha infatti postato alcune immagini modificate con il photoshop in cui si promuoveva il merchandise di Bloom County. In alcune di queste si vedeva il presidente Trump su un cavallo assieme al presidente russo Vladimir Putin e un’altra che ritraeva l’inquilino della Casa Bianca assieme al ministro degli esteri di Mosca Sergej Lavrov e l’ambasciatore Sergej Kiyslak in cui tutti e tre indossano t-shirt con i personaggi di Opus, Bill il gatto e Steve Dallas.

A gettare un alone di mistero sulla vicenda è stata una dichiarazione, da parte dello studio legale Kasowitz Benson Torres LLP, in cui si affermava che la lettera postata, e condivisa quasi 30.000 volte, era in realtà una bufala.

Il cartoonist ha però postato su FB la corrispondenza avuta con lo studio legale, a iniziare proprio dalla missiva in cui si chiedeva la “immediata rimozione” di tutte le immagini riguardanti Trump. Nell’accontentare alla fine la richiesta, Breathed si è fatto andare a un ultima provocazione, postando l’ultimo scambio avuto con i legali, in cui chiedeva se poteva inviare alla First Lady Melania Trump un peluche di Opus.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio