Biomega #1

Articolo aggiornato il 03/11/2015

di
Panini Comics, dic. 2007 – 216 pagg. col. bros. – 4,50euro
Nuovo per Tsutomu Nihei che non abbandona, pero’, l’ambientazione di Blame ed anzi narra il prequel ufficiale del suo primo e più famoso manga. C’é un po’ di tutto in questa storia, la cui trama principale vede l’agente delle Industrie Pesanti Zouichi Kanoe impegnato nella ricerca di sopravvissuti al virus N5S, adattatisi alla terribile forma virale che trasforma gli esseri umani in creature simili a zombie. A disposizione del protagonista un’avveniristica moto (che richiama alla memoria Venus War di Y.Yasuhiko) e, soprattutto, Fuyu, l’intelligenza artificiale del veicolo stesso. Se Blame era un’opera dominata dallo spazio, ampio o claustrofobico che fosse, e da una sensazione di lentezza, anch’essa a volte solo apparente, Biomega è invece contraddistinto dal movimento, dall’azione, dalla velocità: il ritmo della narrazione è sostenuto e rare, ma assai efficaci, sono le tavole dedicate alla scena ed al paesaggio. Molto belle anche le sequenze di combattimento tra Zouichi e l’agente di sanità pubblica, mentre qualche dubbio rimane per quanto riguarda l’intreccio; del resto Nihei si è finora segnalato più per la forza visiva delle sue opere che per la trama delle stesse. Proposta interessante, comunque, da tenere d’occhio. Ottima, come sempre per questa collana, la veste grafica dell’albo. (Mattia Signorini)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio