Tra Biliardino e la Storia: biografia di un esule

"Biliardino", primo romanzo a fumetti di Alessio Spataro, è una appassionata biografia sullo sfondo della Storia del XX secolo.

Tra Biliardino e la Storia: biografia di un esuleCon un titolo intelligente, furbo in senso positivo – ovvero capace di sorprendere e divertire – Biliardino potrebbe passare “semplicemente” per la storia dell’invenzione del noto gioco da bar, e non a caso la sua uscita ha attirato l’attenzione di testate e quotidiani sportivi. Eppure basta già il sottotitolo per capire che ci si trova di fronte a un’altra cosa: “Come Alejandro Finisterre non inventò il gioco che ha unito l’Europa“.

L’opera si rivela essere invece un’accurata biografia che trasuda ammirazione e affetto per il protagonista, pur senza peccare mai di piaggeria o idolatria.

Alejando Finisterre, nome di battesimo Alexandre Campos Ramirez, spagnolo (più precisamente galiziano) di nascita, è un personaggio che straborda dalle pagine di questa attenta ricostruzione.
La sua vita fu caratterizzata dal viaggio, spesso per fuggire a un destino violento o imposto; un’avventura non alla Indiana Jones ma non per questo meno appassionante ed emozionante. Una vita dedicata alle sue invenzioni, alla cultura, alla curiosità e alla voglia spontanea e senza “puzza sotto al naso” di conoscere e far conoscere. E, come diretta conseguenza, in lotta contro i soprusi, le dittature e la censura di cui fu spesso vittima e che si impegnò ad aggirare e beffare.
Finisterre è un personaggio se vogliamo minore della storia contemporanea, rispetto ai nomi che troviamo nei libri di storia; eppure nella sua vita incrocia, magari anche solo per un attimo o per caso, personaggi, eventi, luoghi che della Storia sono certamente protagonisti.

Tra Biliardino e la Storia: biografia di un esuleAttorno al protagonista si muove una ricchissima parata di personaggi, delineati con efficacia e attenzione. Una umanità realistica, che agisce e parla in maniera credibile e spontanea e che difficilmente può essere identificata come buona o cattiva, ma restituisce su carta tutte le sfaccettature dell’animo umano. Da Ernest Hemingway e Elsa Morante, da Che Guevara a Picasso, molti sono i personaggi storici a volte nemmeno nominati ma perfettamente riconoscibili: queste presenze sono spesso usate intelligentemente per restituire il contesto storico nel quale si muove Finisterre.

Biliardino è un affresco che si muove nella Storia recente attraversando guerre e rivoluzioni. Dalla Seconda Guerra Mondiale ai giorni nostri, essa è presenza costante nel fumetto pur non invadendone gli spazi narrativi; non appare mai inserita forzatamente o raccontata in modo didascalico.
Anche le inevitabili e presumibili forzature e invenzioni narrative si inseriscono con naturalezza e semplicità, evidenziando un lavoro di documentazione e ricostruzione accurato e attento.

Tra Biliardino e la Storia: biografia di un esuleQuello che emerge da questa ricostruzione, molto più snella e fruibile di quanto probabilmente appare dalla descrizione, è l’idea della Storia non come insieme di singole date scollegate tra loro, ma come un flusso continuo di eventi senza soluzione di continuità.

Lo stile dei disegni è di stampo comico, quasi caricaturale nella resa dei volti spesso esagerati dei personaggi; un espediente che li rende facilmente riconoscibili, caratteristica importante quando tanti volti si succedono lungo il racconto.
Rispetto alle sue vignette e alle storie satiriche, in Biliardino Alessio Spataro mette in mostra un tratto più curato e studiato. Le vignette diventano più pulite, senza più la necessità di mostrare dettagli scatologici e metafore grottesche, la linea è più precisa e definita rispetto al segno immediato, nervoso e istintivo dei lavori satirici. Dello Spataro vignettista resta la grande capacità di scandire le battute dei dialoghi, che dettano spesso il tempo di lettura pur risultando naturali e realistici.
La presenza del colore è limitata al rosso e al blu degli omini del biliardino e alle loro sfumature, che Spataro utilizza per mettere in evidenza contrasti ideologici fra i personaggi, secondo una classica opposizione destra/sinistra.

Tra Biliardino e la Storia: biografia di un esule

Da anni attivo principalmente come fumettista e vignettista satirico, con Biliardino offre la sua prima prova con il formato del romanzo a fumetti come autore unico. In queste pagine dimostra tutta la sua abilità come autore e la poliedricità del suo stile, tanto nella costruzione del racconto quanto nel disegno, confezionando probabilmente uno dei migliori fumetti dell’anno.

Una biografia che, pur non mancando di elementi drammatici, è un grande inno alla forza di volontà e alla bellezza della vita.

Abbiamo parlato di:
Biliardino
Alessio Spataro
, 2015
296 pagine, brossurato, bicromia – 21,00€
ISBN: 9788865432846

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio