BilBolBul presenta l'”Inferno domestico” di Hurricane

A BilBolBul 2015, Hurricane presenta la mostra "Inferno domestico", reinterpretazione della quotidianità casalinga.

Comunicato stampa

BilBolBul presenta l'"Inferno domestico" di Hurricane

INFERNO DOMESTICO

Mostra personale di Hurricane.

L’ansia domestica vissuta tra le pareti di una casa storica di Bologna.
19-22 novembre
Spazio Nosadella.due
Via Nosadella, 2 – Bologna
Bilbolbul – Festival Internazionale di Fumetto
Orari:
Giovedì 19 e venerdì 20 novembre:16.00 – 20.00
Sabato 21 e Domenica 22 Novembre: 12.00 – 20.00
Domenica 22 novembre: finissage 18.00

Ospite della residenza per artisti Nosadella.due, Hurricane reinterpreta oggetti e dinamiche della vita di tutti i giorni con una serie di nuovi lavori (illustrazioni, video, fotomontaggi) che mettono in dubbio il concetto stesso di casa, non più guscio protettivo ma proiezione esasperata dell’inconscio dell’inquilino.

Dalla prefazione di Ivan Cenzi (Bizzarro Bazar):
” La casa, nata come rifugio e tana del mammifero-uomo, da tempo ha trasceso questa sua funzione basilare. La casa è un’estensione concreta del fisico e della mente di chi la abita, prolungamento psichico nell’impulso di riorganizzazione del mondo, barriera contro il caos. In casa, tutto ha un senso, un’economia, un motivo. Nella casa, tutto è rassicurante, ci rincuora – sì, ogni cosa è al suo posto.

BilBolBul presenta l'"Inferno domestico" di HurricaneLa casa deve essere anche funzionale, come uno strumento. Efficiente nel liberarci dalle fatiche superflue. Ipertecnologica, con i suoi utensili robotizzati e le macchine che lavano, cuociono, asciugano, sterilizzano, regolandosi e programmandosi da sé. La casa lavora per noi. Ci solleva dagli ammennicoli quotidiani, di modo che noi possiamo dedicarci a ben più solenni imperativi…

È una lotta contro i mulini a vento, sembrano suggerire i quadri apocalittici e gioiosamente sovversivi di Hurricane: la casa forse non è mai veramente esistita, è soltanto un’illusione, miope e meschina, che prima o poi si ritorcerà contro chi vi ha visto un ideale di vita, un’oasi finale – giardino all’inglese e bianco steccato inclusi. ”

www.hurricaneivan.net
www.facebook.com/hurricaneivan

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio