Bendis parla dei nuovi “Guardians of the Galaxy”

Bendis ha parlato di Kitty Pryde, Ben Grimm e di come i fan non troveranno nei film ed in TV quello che possono trovare nei fumetti.
Articolo aggiornato il 03/01/2017

Come già annunciato qualche settimana fa tra le dozzine dei nuovi numeri uno in uscita ad ottobre per la Marvel ci sarà anche “Guardians of the Galaxy” scritto da e disegnato da .

Bendis parla dei nuovi "Guardians of the Galaxy"

Proprio ieri Bendis ha rilasciato un intervista a Entertainment Weekly dandoci qualche anticipazione di quel che ci aspetta. [SPOILER ALERT] 

Quello che sto cercando di fare nell’albo è di dare alla gente qualcosa che non troverà nei film o negli show televisivi

Bendis ha parlato delle nuove aggiunte al cast, come Ben Grimm (ovvero La Cosa dei Fantastici Quattro) e Kitty Pryde (degli X-Men).

Impegnata in una relazione sentimentale con Peter Quill, e con quest’ultimo diventato Presidente di Spartax, Kitty si unisce al gruppo come la nuova Star-Lady ed è forse il personaggio che subisce il cambiamento più radicale.

So che è una di quelle cose che fa rizzare i peli ai fan die-hard, perché il cambiamento è male, ma aspettate e vedrete. Vedrete esattamente cosa significhi tutto questo. Alcune persone si sentono come se stessi andando a casa loro a rompere i loro nuovi giocattoli, ma non è questo il caso.

Bendis parla dei nuovi "Guardians of the Galaxy"

 

Visto che non è prevista nessuna testata per i Fantastici Quattro nel prossimo futuro Bendis ha pensato bene di opzionare Ben Grimm per i Guardiani:

Ero così eccitato all’idea di provare a mettere Ben nella squadra perché l’obiettivo originale del suo personaggio è quello di essere un astronauta. Essere un avventuriero e un supereroe e tutto il resto è davvero cool, ma non è meglio fare tutto questo nello spazio così come voleva sin dall’inizio?

Bendis parla dei nuovi "Guardians of the Galaxy"

Un’altro fatto che accomuna entrambi questi nuovi personaggi è quello di essere entrambi ebrei.

Pubblicare un albo “Ebrei nello Spazio” è il motivo principale per cui ho cominciato a lavorare per la Marvel

Alcuni disegni preparatori di Valerio Schiti:

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio