Batman Rinascita: la fine dell’inizio

Negli episodi conclusivi della saga “Io sono Gotham” Tom King mette a dura prova la nuova coppia di eroi apparsi nella città del Cavaliere Oscuro.

Un crocevia di storie, autori e personaggi

Batman Rinascita: la fine dell’inizioGli ultimi numeri del quindicinale dedicato al Cavaliere Oscuro hanno presentato alcuni episodi chiave delle varie storyline, giunte a conclusione (o a un passo dall’epilogo) in vista della saga La notte degli Uomini Mostro che terrà banco a partire dal mese di aprile.

Se da un lato, in un trittico di episodi particolarmente intensi della testata , , e hanno messo in risalto la nuova giovane coppia di eroi mascherati, Gotham e Gotham Girl, dall’altro su Detective Comics, James Tynion IV ha fornito un approccio più corale, affiancando a Bruce Wayne eroi come Batwoman e altri comprimari più giovani. Infine su Nightwing Tim Seeley e Javier Fernandez hanno approfondito l’ambigua figura di Rapace, il cui rapporto con il protagonista Dick Grayson è ancora da definire.

Nella trattazione a seguire ci concentreremo su Io sono Gotham, prima saga sceneggiata da Tom King per Batman. Si tratta di storie nelle quali i protagonisti si trovano a dover affrontare le conseguenze delle loro scelte e in cui ancora una volta il Cavaliere Oscuro si trova in una posizione quasi defilata, con i riflettori puntati su vecchi e nuovi comprimari.

Il focus sui comprimari e l’elaborazione del lutto

Una delle novità già superficialmente evidenti dei sei numeri di Io sono Gotham consiste nell’introduzione di due nuovi metaumani, Hank e Claire Clover, meglio noti come Gotham e Gotham Girl. Dopo aver svelato le origini del duo, ne è stata narrata la manipolazione mentale subita per opera dello Psico-Pirata, evento che ha portato a conseguenze violente ed estreme. Da un punto di vista narrativo, in queste storie King si sbizzarrisce a seminare riferimenti sia alle saghe precedenti (soprattutto all’Anno Zero di Scott Snyder e Greg Capullo) che a quelle a venire (con il continuo richiamo all’arrivo dei fantomatici “Uomini Mostro”). Si segnala inoltre la presenza di Amanda Waller, leader della Suicide Squad, che prelude a ulteriori collegamenti con la serie dedicata alla task force di criminali, in maniera in qualche modo speculare a quanto avviene nel finale del lungometraggio scritto e diretto da David Ayer.

Sotto il profilo emotivo l’apice è rappresentato dall’epilogo (in Batman #6), che mette in scena con delicata lucidità la progressiva elaborazione del lutto da parte di Gotham Girl, costretta a vivere nel rimorso. L’episodio è reso visivamente dal brasiliano Ivan Reis, che prende momentaneamente il posto del regular artist David Finch. Le varie fasi emotive vengono descritte efficacemente nelle sue tavole, attraverso una notevole attenzione verso le espressività in frequenti primi piani sui volti.

Io sono Gotham

Tirando le somme di questo primo story arc, è opportuno sottolineare come il ritmo sostenuto e i dialoghi brillanti rendano Io sono Gotham una lettura godibile e fresca con, almeno finora, un minor approfondimento della figura di Batman/Bruce Wayne, a favore di vari comprimari, tra cui si segnala l’egregio utilizzo di un personaggio dall’enorme potenziale come Alfred Pennyworth.

Batman Rinascita: la fine dell’inizioDavid Finch prima e Ivan Reis poi hanno realizzato tavole globalmente in linea con le attuali produzioni DC, con una qualità medio alta costante, senza particolari sbavature e con alcuni picchi nella composizione di alcune tavole, sul cui schema è intervenuto verosimilmente lo stesso King.
Sarà interessante valutare l’apporto dell’artista Mikel Janin (che dal prossimo storyarc si occuperà dei disegni, ricostituendo la coppia già responsabile di alcuni numeri di Grayson) e e l’evoluzione narrativa anche in relazione alla trama generale di Rinascita della manomissione della realtà (1) che, stando alle anticipazioni, farà capolino anche nelle storie del Cavaliere Oscuro.

Abbiamo parlato di:
Batman #117-118-119 (Batman #4-5-6)
Tom King, David Finch, Ivan Reis, Sandra Hope, Matt Banning, Joe Prado, Oscar Albert, Scott Hanna
Traduzione di Stefano Visinoni
, febbraio – marzo 2017
72 pagine, spillato, colori – 3,50 € cad.
ISBN: 977188747233470117 – 977188747233470118 – 977188747233470119


Note:
  1. Introdotta in Universo DC – Rinascita

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio