Arriva Orzinuovi Tra le Nuvole: intervista agli organizzatori

Il 12 giugno arriva a Orzinuovi il festival Tra le nuvole. Abbiamo intervistato gli organizzatori della sesta edizione.

Mostra mercato, Divieto di affissione e Graphic News, terzultimo e ricchissimo appuntamento per la sesta edizione del festival Tra Le Nuvole, che dal 22 maggio ha pervaso la provincia di Brescia con una tappa nel mantovano Castiglione delle Stiviere.

Arriva Orzinuovi Tra le Nuvole: intervista agli organizzatori

Buon giorno Luigi e Nadia e bentornati su Lo Spazio Bianco.
Sesta edizione del festival, tanti appuntamenti, nuove partnership e una serie di “prime volte”.
Prima di parlare della giornata del 12 giugno vorrei ci raccontaste come sono andati i primi 15 giorni di programma: dagli incontri ai laboratori, alla mostra mercato a Castiglione delle Stiviere.
Sesto anno di festival, l’esperienza risulta ormai consolidata con la consueta impostazione, ovvero un festival che si muove per la provincia e raggiunge luoghi che in genere non vengono toccati da questo tipo di proposte. La cosa interessante è anche che Castiglione delle Stiviere sia in provincia di Mantova, e che con questa collaborazione il festival diventi interprovinciale pur mantenendo come centro la provincia di Brescia. Essendo itineranti ci piace sconfinare.
Come sempre centrali sono le biblioteche, per noi molto importanti sia perché luoghi di accesso alla cultura gratuiti sia perché sono dei luoghi in cui vorremmo il fumetto entrasse di più: creare questi legami serve quindi anche a diffondere questo linguaggio.
Siamo molto soddisfatti di come sta andando il festival: a tutti gli appuntamenti finora c’è sempre stata una buona partecipazione e soprattutto una grande curiosità da parte del pubblico, a dimostrare l’interesse crescente per il mondo del fumetto e dell’illustrazione anche da parte di chi non ha mai frequentato questi linguaggi.
Negli incontri con gli autori abbiamo cercato quest’anno di mettere a confronto autori che lavorano in modi diversi (i carnet di viaggio di Liuba Gabriele con l’immaginario del fumetto d’avventura di Beppe Baiguera, lo stile accurato e potente di Stefano Alghisi con quello illustrativo e surreale di Biro).
Abbiamo messo in dialogo anche prospettive e professionalità diverse, come nel caso di Martoz che, da fumettista con esperienza nell’autoproduzione, si è confrontato con Maria La Duca, editore di Illustratore Italiano. Ne è venuto fuori un quadro interessante del cambiamento in atto in alcuni ambienti del fumetto e dell’illustrazione, che finalmente si stanno contaminando tra loro, cosa che fino ad ora era avvenuta molto raramente
A proposito di contaminazioni, abbiamo inaugurato quest’anno una collaborazione con l’Arci Dallò e la libreria galleria Mutty di Castiglione delle Stiviere, collaborazione che ci ha permesso di arricchire il festival con proposte che non si limitano a mostrare il fumetto come prodotto editoriale, ma cercano di farlo “vivere” attraverso eventi performativi: al Dallò abbiamo ospitato il bravissimo musicista modenese Setti, che per la prima volta ha fatto un concerto disegnato con l’illustratore Alessandro Formigoni. L’esperienza del concerto è stata così interessante che i due stanno ora pensando di replicarla e portarla in altri luoghi e naturalmente questa per noi è una grandissima soddisfazione, perché significa che il festival è stato per loro un piccolo incubatore, un laboratorio dove gli artisti hanno potuto sperimentare nuove forme espressive in totale libertà.
Tra l’altro quest’anno il festival ha iniziato una partnership con la rassegna della Microeditoria di Chiari e l’idea è di proseguire nei prossimi anni. Avevamo già iniziato una collaborazione durante l’ultima edizione, a novembre: una serata con Marco Galli, Marta Comini, Sara Donati e Francesco Levi sul processo di trasformazione dall’immagine al libro e l’idea è di mantenere continuità tra la Microeditoria e il Tra Le Nuvole.
Al Dallò si è svolta anche la mostra mercato, che ha portato nella provincia mantovana produzioni indipendenti impossibili da trovare in libreria; a tutto ciò si aggiungono le mostre (Sara Pavan a Mutty e Stefano Alghisi al Dallò) e i laboratori, sia per ragazzi che per adulti, che hanno reso il festival qualcosa che richiede una partecipazione attiva. Questo per noi è molto importante, perché vogliamo che Tra le Nuvole sia per chi lo incontra una piccola scintilla creativa. Come diceva Sara Pavan all’inaugurazione della sua mostra, vorremmo tornare l’anno prossimo e trovare dei ragazzi di Castiglione delle Stiviere che partecipano alla mostra mercato con la loro autoproduzione. Questo significherebbe per noi aver raggiunto il nostro obiettivo, propagare fumetto e illustrazione come un incendio.
Per quanto riguarda i festival invece abbiamo partnership con Treviso Comic Book Festival, BilBOlBul, Komikazen e Ratatà.

Ogni anno affidate la realizzazione della locandina a uno degli ospiti presenti al festival, quest’anno è la volta di Shout, anche lui ospite a Orzinuovi.
Quest’anno la locandina è stata fatta da Alessandro Gottardo, Shout, che sarà anche ospite della mostra principale nella giornata clou del festival che è il 12 giugno. Oltre a essere nella mostra ha anche disegnato la locandina con le nuvolette che penso vogliano rappresentare le diverse tappe del festival.
Alessandro Gottardo esporrà per la prima volta, nella Rocca San Giorgio, le sue due collezioni Indigo, collezioni che ha pubblicato poi in Monoshout e On Shout. Sarà una mostra piuttosto corposa.

Il 12 giugno quindi sarà una giornata intensa, cos’altro succederà?
Per la prima volta c’è un comune capofila che avrà una giornata intera dedicata al fumetto e che rappresenterà il cuore del festival: questa è un’altra novità importante.
La giornata centrale, domenica 12 giugno, ha una parte dedicata a editori indipendenti e autoproduzioni e in piazza Vittorio Emanuele II ci saranno bancarelle di editori di tutto il nord Italia.
Sempre nella rocca San Giorgo, come in una sorta di passaggio di testimone, ci sarà la mostra di Delebile, collettivo bolognese, e sarà la mostra Sunday, la stessa che c’è stata al Treviso Comics Book Festival a Settembre, con delle opere di Bianca Bagnarelli, Andrea Settimo e Ugo Schiesaro. L’idea è proprio quella di evidenziare questo legame tra le nuove leve dell’illustrazione e del fumetto e Shout che è già affermato.
Inoltre sugli spazi per le pubbliche affissioni verranno affissi in grande formato disegni di grandi autori che sono Alessandro Baronciani, Marta Comini, Giacomo Modica e Silvia Trappa.
Ci piace l’idea di utilizzare questi spazi per dialogare con la città: l’idea di un festival diffuso, che va in giro, che propone bellezza anche dove normalmente non ce n’è, ci piaceva molto l’idea di fare una mostra a cielo aperto e far incontrare alle persone, per caso, l’illustrazione o il fumetto. e questo è un modo.
Per l’aperitivo invece Pietro Scarnera presenterà, con Chiara Abastanotti, il progetto Graphic News.
La sera ci saranno due concerti disegnati: Paolo Bacilieri vs. Ovlov e Laura Micieli vs. Dead Candies in collaborazione con l’Associazione Tana libera tutti che organizza concerti e il festival No Silenz.

La linea in generale di ospiti, in una frase.
Tanti emergenti e autori locali ma anche autori importanti a livello nazionale.
L’idea era proprio quella di mettere insieme la scena locale bresciana – molto forte all’interno del territorio ma che fuori fa un po’ fatica ad arrivare – ad autori già affermati a livello nazionale: mettere insieme due situazioni diverse per coinvolgere sia gente attiva sul territorio che gente che possa portare un pubblico più generico e che è abituato a leggere graphic novel in libreria.
L’idea di avere sia l’illustrazione che il fumetto è invece interessante perché si toccano ma non così tanto come si potrebbe pensare, e le case editrici di fumetto spesso non fanno illustrazione e viceversa.

Bene ragazzi, grazie per il tempo che ci avete dedicato e vi auguro che il pubblico dei tre ultimi appuntamenti sia tanto curioso ed entusiasta quanto quello che vi ha seguiti finora! Alla prossima!

Intervista realizzata dal vivo e per mail.

Vi ricordiamo il programma degli ultimi tre giorni del festival, consultabile anche sul sito.
Per aggiornamenti seguite la pagina facebook dell’evento.

DOMENICA 12 GIUGNO | dalle 10.00

ORZINUOVI TRA LE NUVOLE

DALLE 10.00 ALLE 22.00
MOSTRA MERCATO delle produzioni indipendenti di fumetto e illustrazione
Piazza Vittorio Emanuele II | Orzinuovi (BS)

ORE 16.30
DIVIETO D’AFFISSIONE: mostra diffusa di illustrazione negli spazi per le pubbliche affissioni
VISITA GUIDATA con gli autori ALESSANDRO BARONCIANI, MARTA COMINI, SILVIA TRAPPA, GIACOMO AGNELLO MODICA
Ritrovo: Porta di Sant’Andrea
Piazza Garibaldi | Orzinuovi (BS)

ORE  18.00
GRAPHIC NEWS: il mondo di oggi raccontato a fumetti
APERITIVO con gli autori PIETRO SCARNERA e CHIARA ABASTANOTTI
Porta di Sant’Andrea
Piazza Garibaldi | Orzinuovi (BS)

ORE  19.00
DOUBLE SHOUT: l’illustrazione concettuale di ALESSANDRO GOTTARDO aka SHOUT
INAUGURAZIONE MOSTRA con l’autore
Rocca San Giorgio
Piazza Garibaldi | Orzinuovi (BS)

ORE  19.00
SUNDAY: 5 anni di produzioni a fumetti dell’etichetta DELEBILE
INAUGURAZIONE MOSTRA con gli autori BIANCA BAGNARELLI, UGO SCHIESARO, ANDREA SETTIMO
Rocca San Giorgio
Piazza Garibaldi | Orzinuovi (BS)

ORE 21.00
CONCERTO DISEGNATO
DEAD CANDIES vs LAURA MICIELI
OVLOV vs PAOLO BACILIERI
In collaborazione con l’Associazione Tana Libera Tutti
Piazza Vittorio Emanuele II | Orzinuovi (BS)

MARTEDÌ 14 GIUGNO | ore 21.00
CASTREZZATO
VIAGGIO A TOKYO: OMAGGIO AGLI EROI DEL MANGA
Incontro con l’autore VINCENZO FILOSA
In collaborazione con Un libro, per piacere!
Biblioteca Comunale E. Dickinson di Castrezzato
Via Marconi 20 | Castrezzato (BS)

GIOVEDÌ 16 GIUGNO | ore 21.30
BRESCIA
ANIME INCHIOSTRO
CINEFORUM dedicato al CINEMA D’ANIMAZIONE
In collaborazione con la trasmissione radiofonica Bande Distorte
Chiostro di San Giovanni
Contrada San Giovanni 8 | Brescia (BS)

 

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio