Angoulême: Premio rivelazione dell’anno a Pietro Scarnera

Pietro Scarnera si è aggiudicato il Premio rivelazione dell'anno al Festival di Angoulême per la sua opera "Una stella tranquilla", biografia di Primo Levi.

È notizia di pochi minuti fa che  si è aggiudicato il Premio rivelazione dell’anno al Festival international de la bande dessinée d’Angoulême per la sua opera Una stella tranquilla. Ritratto sentimentale di Primo Levi. Il Prix Révélation viene assegnato a un autore all’inizio del suo percorso artistico che si è contraddistinto con un’opera in particolare. Tra i precedenti citiamo Marjane Satrapi con Persepolis – Tomo 1 e Bastien Vivès con Il gusto del cloro.

Angoulême: Premio rivelazione dell'anno a Pietro Scarnera
Foto di Maria-Angela Silleni

Pietro Scarnera nasce a Torino nel 1979, frequenta il Liceo Classico e si laurea in Scienze della Comunicazione con una tesi sull’editoria fumettistica, un estratto della quale, Graphic novel e politica: tra giornalismo e autobiografia, viene pubblicato nella raccolta di saggi Politicomics, curata da Federico Vergari ed edita da Tunué. Nel 2010 pubblica presso Comma 22 Diario di un addio, che racconta i cinque anni trascorsi da Scarnera accanto al padre, in stato vegetativo. Nel 2014, sempre presso Comma 22, pubblica Una stella tranquilla, biografia di Primo Levi. Attualmente collabora con il sito di graphic journalism Graphic News. Il blog di Pietro Scarnera, tramite il quale seguire la sua attività, è disponibile all’indirizzo pietroscarnera.blogspot.it

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio