Mostre e incontri

L’arte “Maivista” di Frigidaire in mostra al CAOS di Terni

Comunicato Stampa

L’arte “Maivista” di in mostra al CAOS di TerniL'arte “Maivista” di Frigidaire in mostra al CAOS di Terni - unnamed12
Pazienza, Sparagna, Tamburini, Scozzari, Delucchi, e tanti altri:
fino al 15 dicembre in esposizione una vasta scelta di tavole originali e di riproduzioni d’epoca

Fino al 15 dicembre 2013, negli spazi del polo espositivo ternano CAOS di via Campofregoso, si terrà la mostra dedicata all’Arte Maivista di (1980-2013). L’esposizione, inserita nel programma di Umbria Libri 2013 e patrocinata dalla Regione Umbria e dal Comune di Terni, è una preziosa occasione per riscoprire e approfondire la straordinaria esperienza artistica, culturale e umana di Frigidarie e delle altre riviste fondate e dirette, nel corso di più di trent’anni, da (come Frìzzer, La piccola Unità, Il Nuovo Male).

Un’avventura editoriale che, fin dal suo inizio nel 1980, si è imposta come un progetto controcorrente, originale e unico nel raccontare il mondo attraverso fumetto, cronaca, fotografia e letteratura, fuori dagli schemi di quella che lo stesso Sparagna ha definito, in un suo libro, “la commedia dell’informazione”. Una sfida che va avanti ancora oggi – è uscito in edicola in questi giorni il numero di novembre de Il Nuovo Male – nella Repubblica di Frigolandia, originale centro di arte e cultura fondato da Frigidaire nel 2006 a Giano dell’Umbria. L’Arte Maivista di Frigidaire – nel 1985 Sparagna e Andrea Pazienza inventarono l’immaginario movimento dell’Arte Maivista, termine beffardo che sta a indicare un’arte “altra”, libera e ribelle, alta e bassa, locale e cosmopolita, colta e pop nello stesso tempo – presenta una vasta scelta di tavole originali e di riproduzioni d’epoca accompagnate da didascalie che permettono di collocare le opere nel loro contesto storico, editoriale e culturale.

In esposizione opere e immagini di , Andrea Pazienza, Stefano Tamburini, Ugo Delucchi, Franz Ecke, Filippo Scozzari, Pablo Echaurren, Mario Schifano, Cristoforo Sparagna, Massimo Mattioli, Giuliano, Giuseppe Palumbo, Fabrizio Fabbri, Andrea Renzini, Sandro Staffa, Josè Munoz, Gianluca Lerici (prof. Bad Trip), Francesca Ghermandi, Tanino Liberatore, Diamantis Aidinis, Giorgio Carpinteri, Marcello Jori, Giuseppe Teobaldelli, Giorgio Franzaroli, Oreste Zevola, Nicola Corona, Aldo Di Domenico, Silvio Cadelo, Alberto Ruggieri, Gianni Cossu, Maila Navarra. Una sezione sarà dedicata alla documentazione fotografica e alla proiezione di video su Frigidaire, l’Arte Maivista e Frigolandia. Vi sarà anche una sezione editoriale, dove si avrà la possibilità di sfogliare o acquistare tutte le pubblicazioni frigideriane, anche quelle più rare.

La mostra resterà aperta fino al 15 dicembre tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20 (tranne venerdì 15 novembre, orario 12 – 20, e sabato 16 e domenica 17 novembre, orario 9 – 20).

www.frigolandia.eu

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio