Cinema e TV

Marvel’s Agents of SHIELD – Intervista a Rick Gifford (attore)

Torniamo dietro le quinte di Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. con una intervista all’attore Rick Gifford, che nel sesto episodio della serie ha interpretato il piccolo ruolo di Adam Cross, una delle prime vittime del virus dei Chitauri, il quale ci ha parlato della sua breve ma intensa esperienza sul set del serial Marvel trasmesso da ABC. Rick ha un lungo curriculum teatrale e televisivo, essendo apparso in numerosi telefilm tra i quali sono da citare Grey’s Anatomy, Person of Interest, Army Wives, Law & Order: Criminal Intent e molti altri.

Come sei stato coinvolto in Marvel’s Agents of SHIELD? Hai partecipato a un provino?Marvel's Agents of SHIELD - Intervista a Rick Gifford (attore) - rickgifford-135x200
Sì, ho partecipato a un provino. Dopodiché, sono stato richiamato e ho avuto un incontro con i produttori a cui di solito sono presenti anche il cast, il regista, qualche volta anche lo sceneggiatore e qualche altro produttore. Ma anche se tutte queste persone approvavano, hai ancora bisogno dell’approvazione dai dirigenti e dallo studio esecutivo. In pratica, ci sono un sacco di persone che ti devono dare la loro approvazione, anche se il ruolo è di comprimario.

La tua parte è relativamente piccola, nonostante ciò cosa puoi raccontarci di questa esperienza in Agent of SHIELD?
Sì, piccola ma essenziale in questo episodio. Ho girato per un’intera settimana. L’esperienza è stata assolutamente meravigliosa, sia il cast che lo staff sono stati davvero gentili, ognuno di loro ha lavorato parecchio, per finire in tempo, restare nel budget cercando di realizzare l’episodio al meglio possibile, il più vicino alla filosofia Marvel.

Il tuo personaggio ha a che a fare, in una scena, con l’assenza di gravità. Puoi descriverci la realizzazione? È stata difficile?
La scena da girare è stata estremamente difficile dal punto di vista fisico. Mi sono trovato a circa 10 metri di altezza per un paio d’ore, trattenendo il respiro perché ero morto: è molto più difficile di quanto non sembri. Per un paio di secondi sullo schermo si possono vedere dei momenti in cui sono sospeso ed è fantastico, anche grazie allo staff che mi ha aiutato a immaginare la situazione cercando di renderla il più reale possibile, grazie al cast che recitava come se lo fosse e il regista che ha fatto delle riprese lunghissime. Ci ha portato via molto tempo.

Com’è stato lavorare con il resto del cast? Vuoi dirci qualcosa al riguardo?
Il cast è stato meraviglioso, davvero! Sono come una grande famiglia, ed è così che deve essere perché lo show sta andando molto bene, probabilmente uno dei migliori quanto a narrazione attualmente in TV. Dio benedica , adoro quell’uomo; ha superato i confini come nessuno mai prima d’ora nell’industria televisiva.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
In questo momento ho appena girato una parte per Undateable John, una commedia romantica incentrata su un insegnante di surf scansafatiche e alcolizzato, che un giorno si innamora di una bellissima e problematica donna incontrata alle riunioni degli Alcolisti Anonimi. Un grande cast composto da Estella Warren, Daryl Hannah, Tom Arnold, Joan Jett, John Philbin e molti altri talenti.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio