Ricette di china

Ricette di china: crema di plumcake per Zerocalcare

Ricette di china: crema di plumcake per Zerocalcare - resized_plumcake0051

Ricette di china: fumetti e cucina in una nuova rubrica culinaria de LoSpazioBianco.
Piatti ispirati a personaggi, serie e autori del mondo del fumetto, presentate dal nostro chef di fiducia.

La settimana scorsa c’è stato un grande festival del fumetto, e lo Spazio Bianco è stato letteralmente invaso dai visitatori. Così il ristorante ha chiuso sempre tardi e, quando si finisce di lavorare a tarda notte, anche a me capita di fare degli errori negli ordini ai fornitori.
Così l’altra mattina, appena arrivato al lavoro, mi sono reso conto che eravamo a corto di alcuni ingredienti fondamentali, e ho dovuto fare una corsa al supermercato per comprarli.

Lì, fra le solite vecchiette e casalinghe della spesa del mattino, c’era un ragazzo che si agitava davanti allo scaffale delle merendine.
– Non può essere, non può essere! – sembrava parlare con qualcuno, ma in giro non si vedeva nessun altro. Anzi, i clienti si tenevano alla larga. Ma io non so resistere, quando qualcuno mi sembra in difficoltà cerco sempre di dare una mano; o almeno di ficcare il naso.
– Scusi, posso aiutarla? –
– Non può essere! – il ragazzo si è girato verso di me, con uno sguardo di pura disperazione – Sono finiti i plumcake!! –
– Ah, vedo… però ci sono le crostatine, non le piacciono? –
– Ma no! Io devo prendere i plumcake, io mangio solo plumcake! –
– Solo plumcake? Non mi sembra un’alimentazione sana… –
– Be’, non proprio solo, a volte mia madre mi porta il ragù. Ma i plumcake sono fondamentali! –
– Se per lei è così importante, forse posso aiutarla… sa, lavoro in un ristorante qua vicino. Posso prepararle un plumcake per pranzo, e magari poi, nel pomeriggio, il supermercato avrà di nuovo le merendine… –
– Oh ma io non voglio un plumcake artigianale! Ci devono essere gli emulsionanti, il latte in polvere, gli addensanti e tutte quelle delizie industriali! Sennò non è la stessa cosa e io non la mangio. –
– Non si preoccupi: ci sarà tutto quanto. –

Così l’ho portato con me al ristorante. Ad Arcimbaldo il ragazzo ha detto di volere un tavolo per due, e io mi sono messo al lavoro in cucina.

Per fortuna le nostre scorte di plumcake confezionati non erano esaurite: ma non me la sentivo di dare a quello strano giovane un pranzo così misero… ho voluto arricchire la ricetta con qualcosa che avevo in cucina. E lui ha apprezzato: anzi, mi ha fatto sapere che il suo armadillo da compagnia ne avrebbe gradita una seconda porzione.

Crema di plumcake alla

Ricette di china: crema di plumcake per Zerocalcare - resized_CIMG52521

Ingredienti per 4 persone:

– 400 cl di latte
– 2 stecche di vaniglia
– 9 merendine plumcake
– gocce di cioccolato, granella di pistacchio, canditi e uvetta a volontà

 Per il riso soffiato:

– una tazzina di riso basmati
– olio di semi

Il riso soffiato già pronto si può comprare in tutti i supermercati. Ma, in alternativa, è possibile prepararlo in casa, con il seguente procedimento, un po’ lungo ma semplice.
Cuocere il riso basmati in acqua bollente fino a che tutti i chicchi saranno belli morbidi. Scolarli e disporli, ben distanziati, su una teglia ricoperta con carta forno. Lasciare quindi in forno ventilato a 60° per tre ore circa, fino a quando i chicchi saranno asciutti.
Riscaldare quindi un pentolino con due-tre dita di olio di semi: l’olio deve raggiungere il punto di fumo. Con l’aiuto di una schiumarola o di un colino in metallo, immergere piccole quantità di riso per pochi secondi. Far quindi asciugare su carta da cucina per alcuni minuti.

Per preparare la crema di plumcake, tagliare le stecche di vaniglia a metà; immergerle nel latte in un pentolino, e portare a ebollizione. Quindi travasare il latte alla vaniglia, filtrandolo con un colino per eliminare i semini di vaniglia, in un frullatore o in un contenitore adatto all’uso del minipimer. Frullare aggiungendo i plumcake ridotti in pezzi grossolani, fino al raggiungimento della densità desiderata.
Lasciare raffreddare a temperatura ambiente o in frigo.

Il dolce si può impiattare a piacimento: in una ciotola, in un bicchiere trasparente o colorato, in un piatto. Si può disporre sul fondo la granella di pistacchio e aggiungere la crema di plumcake (con l’utilizzo di un sac a poche se si vogliono ottenere disegni particolari), per poi guarnire secondo il proprio gusto con canditi, uvetta e gocce di cioccolato. Aggiungere per ultimo uno strato di croccante riso soffiato.

Ricette di china: crema di plumcake per Zerocalcare - resized_CIMG5665bis1

 

Per saperne di più… Zerocalcare

è lo pseudonimo di Michele Rech, fumettista romano e caso editoriale del 2012. Ha raggiunto il successo grazie al blog zerocalcare.it e alla pubblicazione autoprodotta La profezia dell’armadillo, entrambi realizzati con il sostegno concreto del fumettista e vignettista Makkox.
Zerocalcare è anche il protagonista delle storie di Rech, autobiografiche o meno: è un quasi-trentenne romano le cui particolarità sono un armadillo immaginario sempre presente, un’alimentazione a base di plumcake e una cultura basata su cartoni animati e videogiochi degli anni ’80-’90.

Da leggere

La profezia dell’armadillo – colore 8 bit, Bao Publishing, 2012;
Un polpo alla gola, Bao Publishing, 2012;
Ogni maledetto lunedì su due, Bao Publishing, 2013;
Dodici, Bao Publishing, 2013;
Safe inside, Zuda Comics, 2009 (formato digitale); disponibile sulla piattaforma ComiXology, suddiviso in tre puntate.

Dal 2012 Zerocalcare pubblica inoltre la striscia Neet Kidz sul settimanale Internazionale.

La parola ai lettori

Sperando che questo spazio sia stato di vostro gradimento, vi diamo appuntamento a tra un mese circa, sempre di sabato.
Se volete richiedere qualche consiglio culinario, in caso abbiate come ospiti i Vendicatori o magari Arcibaldo e Petronilla, o se ancora meglio volete proporre le vostre ricette a tema fumettistico, scrivete al nostro Basilico: l’indirizzo è ricettedichina@lospaziobianco.it.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio