Nuvole di celluloide

Nuvole di Celluloide – Thor: The Dark World, BOOM! Studios/Fox, Peanuts

Thor-The-Dark-World-th

Nuvole di Celluloide - Thor: The Dark World, BOOM! Studios/Fox, Peanuts - thor-2-sequel-the-dark-world-logo

E’ finalmente sbarcato nelle sale USA , l’atteso sequel diretto da Alan Taylor; in Italia dovremo ancora attendere per una decina di giorni prima di poterlo visionare nei cinema. Intanto, nei giorni scorsi si è tenuta presso il El Capitan Theatre di Hollywood, California, la premiere della pellicola, a cui hanno partecipato i membri del cast, tra i quali una bellissima Jaimie Alexander, che ha attirato l’attenzione dei numerosi fotografi presenti.

Intervistati a ridosso della premiere, i protagonisti hanno avuto modo di parlare di uno degli aspetti più particolari nei film Marvel, ovvero la completa segretezza che circonda i progetti dei Marvel Studios, che li vincola il più delle volte a non potere rilasciare dichiarazioni sui film a cui partecipano.   al proposito dice:

“Mi sento ancora come se non potessi dire nulla, e il film uscirà tra quattro giorni. Penso che questo sia un bene. Mi piace andare al cinema ed essere sorpreso dalle cose, quindi penso che sia un bene che la gente non sappia.
Abbiamo girato questo film un anno fa a Londra, ed eravamo entusiasti delle cose che accadono al suo interno, ma non potevamo dirlo ad anima viva, ed è difficile, a volte”.

L’attrice , che nel sequel riprende il simpatico ruolo di Darcy Lewis, stagista e amica di Jane Foster (Natalie Portman), ha sottolineato che molte delle persone a lei più vicine non erano a conoscenza dei dettagli del film.

“I miei agenti, che sono qui stasera, ancora non hanno letto il copione o visto il film.
Ecco quanto sono brava a mantenere un segreto”

ha aggiunto scherzando.

Per le new entry come Zachary Levi, che in Thor: The Dark World ha sostituito Joshua Dallas nel ruolo di Fandral, e , la segretezza targata Marvel è stata una novità.

“Non sapevo molto sul ruolo fino a quando non stavamo girando. Ma avevo fiducia nel team creativo e nei dirigenti alla Marvel. Penso che facciano davvero degli incredibili, giganti, film epici. Quindi, quando ti dicono ‘Ehi vogliamo che tu vada a fare questo’ penso che tu possa soltanto dire: Ok, mi piacerebbe farlo”.

Akinnuoye-Agbaje ha rivelato invece:

“Avevo guardie del corpo ovunque andassi, dal camper al set, da casa mia alla sessione ADR [il doppiaggio dei dialoghi del film] Mi sento molto solo ora che il film è finito”.

Boom Studios/Fox: parla Ross Richie

In una lunga e interessante intervista concessa nei giorni scorsi a CBR, Ross Richie, co-fondatore e CEO dei Boom! Studios, ha avuto modo di parlare dell’accordo stipulato tra la casa editrice americana e la 20th Century Fox per la realizzazione di adattamenti cinematografici di serie a fumetti pubblicate dall’etichetta.

“C’è sicuramente una certa energia alla Fox, grazie anche a molti nuovi dirigenti che stanno arrivando a bordo e che hanno deciso di tracciare una direzione diversa nel tipo di materiale che vogliono realizzare. Penso che ciò che vedono sia che i fumetti offrono costantemente un ottimo materiale per i loro franchise. Si stanno godendo un sacco di successo con gli X-Men, ma con gli X-Men, in un certo modo, si tratta ancora di film della Marvel. Credo che abbiano avuto il desiderio di una società di fumetti che potesse fornire una quantità consistente di materiale a cui potevano guardare e che fosse fondamentale per fare muovere in avanti questo settore.
Siamo stati veramente perseguitati dalla Fox. E’ stata una grande esperienza. Ci sono state un gran numero di conversazioni. Se fai l’affare sbagliato, puoi davvero consumare un sacco di tempo, energie, risorse ed compiere il male per la società: questa evenienza era il nostro più grande incubo. Ci siamo sentiti molto rilassati quando ci siamo incontrati ed era chiaro che i loro obiettivi fossero in linea con qualcosa che anche noi volevamo fare. Ci è voluto un sacco di tempo e molte conversazioni in cui stilare i punti nell’accordo per definire il tutto. Si sono dimostrati molto diretti nel farci capire quello che stavano cercando e come volevano farlo”.

Parlando in seguito di come si svilupperà questo accordo, Richie ha specificato che questo si basa su una collaborazione creativa nell’identificare le persone e i personaggi per creare degli adattamenti per il grande schermo.

“Una delle cose che facciamo come produttori coinvolti nella scena cinematografica di Los Angeles, è avere rapporti con le agenzie e le società di gestione in modo da potere identificare gli sceneggiatori e capire chi potrebbero essere le persone in grado di adeguare i nostri contenuti, o i registi che potrebbero rendere grande il materiale. Lo facciamo in concerto con lo studio in modo che siano eccitati a riguardo. Se sono entusiasti di un certo scrittore, si da il caso che quel certo scrittore abbia dei rapporti con i BOOM! Studios.
La maggior parte di tutto questo si basa sulla discussione, sulla relazione. Le cose creative, anche a Hollywood, devono venire fuori in un contesto veramente organico. Nello stesso modo in cui si cercano di abbinare uno scrittore e un artista in una grande combinazione, si tenta di abbinare il talento di Hollywood con un fumetto”.

La rivista economica Forbes ha commissionato nei giorni scorsi uno studio al guru del marketing Langbourne Rust per valutare quanto appeal abbiano oggi tra i bambini i personaggi dei , che come noto saranno protagonisti di un nuovo lungometraggio che uscirà nelle sale nel 2015. Rust ha quindi organizzato una serie di incontri con 12 bambini compresi tra l’età prescolare e la quarta elementare, presentando loro le immagini di una ventina di personaggi apparsi recentemente sullo schermo, e inserendo anche Snoopy e Co.
Il risultato alla fine non è stato positivo per i personaggi creati da Schulz, in quanto questi hanno perso 7 dei 9 confronti, risultando sconfitti dal 235% di attenzione ricavato da Dr. Seuss’ Horton.  Ha dichiarato Rust:

“Penso che Snoopy abbia un certo potenziale immediato. I bambini certamente sembravano mostrare curiosità verso di lui. Sugli altri personaggi dobbiamo ancora lavorare un po’ perché risultino più riconoscibili”.

Lo studio ha comunque sottolineato che i quattro vincitori principali sono stati Horton, Lorax, Scooby-Doo e i Puffi, tutti protagonisti di recente di grandi o buoni successi in ambito cinematografico. Forbes ha puntato quindi l’attenzione sul CEO di Iconix Neil Cole, la società che da un paio di anni gestisce i diritti dei Peanuts, indicando che spetta a lui incrementare gli sforzi sul film in vista di un possibile successo al box office nel 2015.

The Bunker

Nuvole di Celluloide - Thor: The Dark World, BOOM! Studios/Fox, Peanuts - the_bunker_22

Secondo quanto riferito da Bleeding Cool nei giorni scorsi, lo sceneggiatore Joshua Hale Fialkov avrebbe concluso un accordo con Lionsgate TV per realizzare un pilot basato su The Bunker, fumetto da lui creato assieme a Joe Infurnari, con una eventuale promozione a serie completa.
Il fumetto narra le vicende di alcune persone le quali, dopo avere scoperto un bunker abbandonato nelle foreste della California Centrale, devono affrontare delle terribili conseguenze.
Nessun dettaglio è stato divulgato su quale network potrebbe in seguito trasmettere il serial, se via cavo o streaming.

Nuvole di Celluloide - Thor: The Dark World, BOOM! Studios/Fox, Peanuts - guardiansofthegalaxybannerino-400x106

 

In una intervista concessa nei giorni scorsi a Forbes, l’attore , che in interpreta il ruolo di Yondu, ha parlato della pellicola soffermandosi in particolare sul personaggio di Groot, a cui nel film presta la voce Vin Diesel.

“Groot non è un albero, non nel modo in cui intendiamo gli alberi. Noi li usiamo per cucinare e riscaldare le nostre case. Groot è un essere completamente diverso proveniente da una galassia interamente diversa da qualche parte che nemmeno sappiamo. Lui è lì e basta e capita che abbia l’aspetto di una corteccia”.

A parlare del membro dei Guardiani è stato anche l’attore Chris Pratt, che intervistato da I am Rogue ha voluto sottolineare la bravura del collega Vin Diesel nel dare vita al personaggio di Groot.

“Credo che Vin Diesel sarà grandioso. Il ruolo di Groot è un ruolo straordinario. Vorrei dirvi qualcosa in più su di lui, ma sento che se dicessi anche una cosa piccola poi finirei per rivelare troppo. Ma penso che Vin sarà sorprendente. La voce di Vin Diesel è uno strumento incredibile che lui possiede. Ho visto un paio di suoi film, proprio ora che sapevo che stava per essere ingaggiato per Groot. Solo ascoltare la sua voce … quando si pensa a Vin Diesel si pensa di solito al look. Pensi a quello sguardo che Diesel ha in XXX e tutta quella roba. Ma il suo più grande talento è la sua voce. Ha davvero uno strumento speciale in quella voce. E’ profonda, roca e distinta. Penso che stia per fare un grande lavoro di doppiaggio con questo ruolo”.

 A Crave Online, il regista ha invece accennato alla figura di Thanos, confermando la presenza della sua ombra per tutto il film, ma non una sua apparizione fisica, cosa che sottolinea l’intento da parte dei Marvel Studios di farne percepire la minaccia in alcuni film, senza per questo farlo comparire ancora.

“Thanos è un personaggio nel nostro film… Lavora con Ronan. Nel mio film Ronan lavora per Thanos e Ronan è il cattivo principale nel nostro film”.

Annie

Continuano a New York le riprese di Annie. Nei giorni scorsi la lavorazione si è svolta prevalentemente nella zona di Broadway, dove la produzione ha filmato alcune sequenze all’interno e all’esterno del Beacon Theater, sempre sotto il nome in codice di “Moonquake”. Presenti sul set gli attori Jamie Foxx e Rose Byrne.

 Nuvole di Celluloide - Thor: The Dark World, BOOM! Studios/Fox, Peanuts - url

Intervistata nei giorni scorsi da TvLine, l’attrice Caity Lotz, che nella seconda stagione di attualmente in onda negli USA interpreta il ruolo di Black Canary, ha parlato del suo personaggio, rivelando che inizialmente non le era stato detto alle audizioni chi avrebbe realmente impersonato nel serial.

“Sono arrivata alle audizioni leggendo il ruolo di ‘Lisa’, un personaggio molto misterioso di cui nessuno sapeva niente. E’ stato solo quando ho incontrato i produttori che ho saputo chi in realtà stavo per interpretare”.

Per quanto riguarda il futuro del suo personaggio, la Lotz ha risposto alla domanda riguardante il fatto che Oliver (Stephen Amell) possa convincerla a contattare la sua famiglia e rivelarle la sua identità.

“Ha paura per la loro sicurezza, e lei non sente di meritare il loro amore, a causa di chi è diventata. Detto questo, non escludo qualcosa del genere, o qualcosa di più, ancora. Dovete solo guardare e scoprirlo!”

Cinebrevi

The Wrap riporta che è stato messo in cantiere un adattamento per il grande schermo di Savage, la serie pubblicata da Image Comics, che vedrà alla regia James Cotten, mentre E. Thompson e John Adams produrranno la pellicola, che non ha al momento ancora uno sceneggiatore coinvolto.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lo Spazio Bianco: nel cuore del fumetto!

Inizio